Messaggi quotidiani
MESSAGGIO QUOTIDIANO DI MARIA, ROSA DELLA PACE, TRASMESSO NELLA CITTÀ DI QUITO, ECUADOR, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN

I Cristi del Nuovo Tempo

I Nuovi Cristi verranno da luoghi diversi e credenze diverse. Non avranno preferenze o desideri materiali o spirituali.

I Cristi verranno dai mondi interiori per aiutare nella transizione dell'umanità. Alcuni si sveglieranno inaspettatamente, ma altri ricorderanno il loro impegno spirituale verso il Signore.

Il Maestro e il Signore dell'Universo li chiamerà con il loro nome spirituale, e la nuova identità degli autoconvocati sarà rivelata.

I Cristi del Nuovo Tempo si uniranno in amore e andranno oltre le forme, concetti e persino le dottrine stesse. Quando tutto starà per accadere nel mondo nulla avrà valore, nemmeno le grandi filosofie intellettuali.

I Cristi troveranno la via del cuore e non avranno limiti; superare se stessi, ogni giorno, vi porteranno ad amare il Proposito e così preparare il ritorno del Gran Maestro.

Cristi[O5]  del Nuovo Tempo sintetizzeranno in sé tutto il cammino percorso, e capiranno  che senza l'essenza di Amore-Saggezza non sarete nulla, che nessun progetto o aspirazione avrà valore senza essere impregnato dalla fiamma sacra di Amore-Saggezza.

Vengono da paesi diversi, parlano lingue diverse, porteranno con se diverse culture, radici e anche esperienze di conversione e redenzione.

I Cristi del Nuovo Tempo saranno anonimi e il loro silenzioso lavoro con la pace muoverà tutti gli eventi. Saranno simili agli antichi Apostoli e guidati come i grandi santi degli ultimi tempi.

I Cristi del Nuovo Tempo avranno consapevolezza di cosa fare, dove essere e con chi trattare. Il loro lavoro sarà planetario e non sarà limitato a forme, concetti o legislazioni umane, perché saranno nella Legge di Saggezza e Discernimento.

La scuola dei Nuovi Cristi sarà in servizio e in umiltà; vivranno i loro deserti, trascenderanno il loro vuoto e saranno pieni dello Spirito di Dio.

I Nuovi Cristi che rappresenteranno il Mio Figlio in questo ultimo ciclo, non avranno nulla da guadagnare e niente da perdere; la rinuncia sarà la grande chiave per superare tutte le prove.

I Nuovi Cristi sono i nuovi apostoli, i cosiddetti santi degli ultimi giorni o, più chiaramente, saranno gli ultimi testimoni della Bibbia.

Dovranno mettere la faccia per difendere ciò in cui credono. Non si ritireranno prima di alcuna difficoltà, confideranno che ogni sfida o difficoltà sarà il modo perfetto per realizzare il Ritorno del Signore.

Ecco perché i Nuovi Cristi saranno provati, dovranno testimoniare la loro fede e difendere i principi interni che Cristo stesso lascerà come messaggio nei loro cuori.

Nessuno saprà da dove verranno i Nuovi Cristi o da dove sorgeranno, ma appariranno e saranno d'aiuto nei momenti più acuti dell'umanità.

Se ti senti su questa strada per essere un nuovo Cristo o se vivi questa aspirazione, prima medita nel tuo cuore, perché il tempo in cui gli ultimi difensori del Piano Divino saranno chiamati per giustificare evolutivamente davanti alla Chiesa, il governo o le Forze Armate, che Cristo, il Maestro e il Signore dell'Universo, sta tornando.

Dalla bocca dei Nuovi Cristi nasceranno le parole più corrette e sagge, e niente e nessuno può opporsi a quella trasformazione dell'energia di Cristo che cambierà il corso decadente dell'attuale umanità.

Nel frattempo, preghiamo che i Nuovi Cristi abbiano il coraggio di portare avanti l'ultima parte della storia della vecchia umanità, in modo che il Nuovo Uomo si risvegli e la Terra Promessa si manifesti dinanzi ai cuori redenti.

Vi ringrazio per rispondere alla Mia chiamata!

Vi benedice,

Vostra Madre Maria, Rosa della Pace e Madre della Sacra Profezia

Messaggi quotidiani
MESSAGGIO PER LA STRAORDINARIA APPARIZIONE DI MARIA, ROSA DELLA PACE, TRASMESSO NELLA CITTÀ DI AVILA, CASTELA E LEÓN, ESPANHA, ALLA VEGGENTE SUOR LUCÍA DE JESÚS, PER MOTIVO DEL SUO COMPLEANNO

Lo Spirito di Dio parlerà attraverso gli uomini

Quando il cuore umano, figli Miei, comprenderà, per la conseguenza delle sue azioni, dove la sua arroganza e ignoranza lo conduce, lo Spirito di Dio parlerà attraverso gli uomini.

Quando le religioni comprenderanno che la cosa più importante è stabilire il Regno di Dio, che mantenere strutture e istituzioni, lo Spirito di Dio parlerà attraverso gli uomini.

Quando i governi comprenderanno che non c’è governo lontano da Colui che ha creato e conosce tutte le cose, lo Spirito di Dio verrà e parlerà attraverso gli uomini.

Quando i genitori insegneranno ai loro figli a vivere in comunione con i Regni della Natura, con l’Universo e con il prossimo, lo Spirito di Dio parlerà attraverso gli uomini.

L’umanità si stancherà di vivere le conseguenze dei suoi eccessivi errori, frutti di azioni che porta avanti senza Dio. In quel momento, figli Miei, i semplici guarderanno al Cielo e lo Spirito di Dio parlerà attraverso gli uomini.

Quando l’uomo non vorrà più ingrandire sé stesso, perchè comprenderà la sua piccolezza e miseria umana, cercherà nell’Alto la Parola di Vita, e sarà poi che lo Spirito di Dio verrà e parlerà attraverso gli uomini.

Quel momento verrà quando le conseguenze dell’ignoranza umana sarannno visibili a tutti gli occhi del mondo, e anche coloro che anelavano al potere, avranno paura di averlo nelle loro mani, perché conosceranno la loro fragilità e incapacità di atuare senza Dio.

Lo Spirito di Dio parlerà attraverso i semplici, che al principio saranno ascoltati da pochi, perché essi saranno tra i minori e, molte volte, parleranno nel silenzio delle sue azioni.

Lo Spirito di Dio parlerà ai sani di spirito, preparati da Lui per arrivare al mondo, dopo aver conosciuto l’Universo, la Creazione e il Piano Divino. Loro saranno consapevoli della miseria umana, ma anche della grandezza di Dio, che si nasconde nel loro potenziale interiore. Questo li renderà umili e forti in Cristo, per parlare senza paura all’umanità e per proclamare con il servizio e la fraternità, l’istituzione della nuova vita.

Quando i cuori non troveranno più consolazione e molti avranno perso la fede in Dio, per non trovare riferimenti negli uomini in cui l’hanno cercata, sarà nei più semplici e più nascosti che lo Spirito di Dio sorgerà, ritornerà e vivrà, come nei profeti e nei patriarchi di un tempo. E Lui parlerà, annuncerà e aprirà nuovamente i cuori di coloro che hanno perso la fede e la speranza. L’umanità rincontrerà il riferimento dell’amore nei puri e nei semplici, che brilleranno, non per sé stessi, ma per lo Spirito di Dio che sarà con loro.

Quando la fede sembrerà essere scomparsa dai templi e dalle chiese, e l'amore sarà scarso negli uomini che cercano di guidare gli altri per sé stessi, e non in Dio, sarà nei puri e semplici, figli, che lo Spirito di Dio parlerà, ispirerà e unirà le religioni e le culture che, da soli, non troveranno la forza di rimanere nel mondo. I loro esempi rinnoveranno la fede e la speranza nel ritorno di Mio Figlio. Essi parleranno del Cristo Vivo, e la loro parola sarà fuoco e non solo suono. Apriranno i cammini al Re Universale e saranno i primi a prostrarsi a terra, ancor prima che si aprano i Cieli per l’arrivo del Re.

I non credenti, che ancora negheranno il Ritorno di Cristo, li vedranno prostrarsi, senza che nulla accada, e li calunnieranno, li scherzeranno ed esalteranno sé stessi. Ma i puri non si solleveranno e, finché i Cieli non si apriranno, non alzeranno la testa. Essi saranno umiliati nel silenzio, affinché l’umanità comprenda che è nell’umiltà che, una volta in più, il cammino verso Cristo è preparato. Ed ecco, lo Spirito di Dio, in quell’ora, silenzierà attraverso gli uomini. Il Suo silenzio parlerà più forte e avrà più fuoco di ogni verbo pronunciato.

Quando coloro che parlavano con lo Spirito di Dio resteranno in silenzio, e prostrati aspetteranno con calma il ritorno del loro Re, quando apparirà che tutto è finito senza trionfo e senza speranza, quando gli uomini saranno davanti al vuoto e allo sconosciuto, allora, figli, tutto comincerà.

I segni sorgeranno e faranno tremare gli impuri e i bugiardi. In quell’ora, lo Spirito di Dio non parlerà più attraverso gli uomini, ma solo silenzierà e guarderà attraverso i loro occhi, in modo che loro sappiano riconoscere Colui che sarà Dio Stesso, splendente sul mondo.

Finché non arriverà quel momento, siate puri, semplici, e rafforzate la vostra fede in Dio, riconoscendo la vostra piccolezza e la grandezza Divina; perché lo Spirito di Dio verrà e cercherà i cuori umili, per annunciare al mondo ciò che pochissimi vogliono ascoltare.

Vi benedico oggi e sempre, e vi lascio la Grazia del Mio rinnovamento ed il principio della Mia umiltà, affinché possiate renderli fecondi nei vostri cuori e nelle vostre coscienze.

Vi ama,

Vostra Madre, Maria, Rosa della Pace

Messaggi quotidiani
MESSAGGIO QUOTIDIANO DI MARIA, ROSA DELLA PACE, TRASMESSO NELLA CITTÀ DI WEED, CALIFORNIA, STATI UNITI D´AMERICA, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN

La Natività di Gesù

A quel tempo nel quale la presenza di Cristo è stata fondamentale per la redenzione della umanità, la Sacra Famiglia, dopo avere passato tre giorni a Belen, per richiesta di Dio si è diretta a Nazareth là dove la Divina Famiglia si preparerebbe per accompagnare i primi ed importanti anni della vita di Gesù.

Nel momento della nascita di Cristo, dopo la visita dei re di Oriente, la Sacra Famiglia è stata cercata per altre coscienze che, come pellegrini di Dio, andavano all'incontro del piccolo bimbo a Nazareth.

Ricordiamo che la profezia sulla nascita del Messia è stato anche confermata dalla sacra Stella di Belen e da tutti gli angeli, che annunciarono la nascita di Cristo nei differenti popoli di tutto Israel.

È stata così tanto importante la venuta del Messia che fino ai più allontanati dalla verità e l'amore, nei sonni, avevano preso coscienza di che una luce infinita era arrivata al pianeta.

La Sacra Famiglia sempre si è mantenuta austera, umile e semplice; questa era la sua missione principale, mostrarsi come veramente ne lo era affinché i principii della Misericordia del Universo, attraverso di Gesù, di Maria e de San Giuseppe, potessero arrivare alla umanità.

Ricordate, cari figli, che più di duemila anni fa l’umanità stava per autodistruggersi e così uscire definitivamente dal Piano del Creatore, perché potrebbe avere entrato in una profonda decadenza.

La nascita di Gesù portò al mondo la possibilità di reintegrare il suo vincolo spirituale e la sua filiazione col Padre, cosa che stava essendo corrotta dalle azioni degli uomini.

Gesù, a Nazareth, ancora essendo un bimbo lavorò nei primi passi interni per la redenzione della umanità e nella costruzione di una nuova coscienza sulla Terra, per mezzo del avvicinamento alla Fonte Divina.

La Grazia di Dio è stata in ogni momento, specialmente a Nazareth, quando la Sacra Famiglia ha vissuto una fase di unione più profonda col Creatore a partire della presenza di Gesù come il piccolo Salvatore.

Gesù essendo un bimbo aveva coscienza sulla urgenza di riscattare l'umanità. Quando il Piccolo Bimbo aveva tre anni di età, abbracciò con amore e semplicità la manifestazione di questo Proposito che il Padre gli collocherebbe ai suoi trentatré anni.

Ancora Gesù essendo un bimbo lavorò insieme agli angeli che gli stavano intorno, nei mondi interni della umanità.

Vediamo un esempio da  questo:

Vi posso dire, cari figli, che ai suoi  tre anni, Gesù offriva già con la Sua piccola coscienza alcuni sacrifici che erano ben visibili a tutti, come quello di non bere l'acqua e quello di non prendere alimenti per alcuni giorni.

Sapevamo, come parte della Sua Famiglia, che il Padre a quel tempo stava compiendo con i Suoi Disegni, perché tutta la vita di Gesù è stata colmata dallo Spirito Santo; era il proprio Dio fatto uomo e coscienza umana che veniva a riscattare la coscienza della umanità.

Gesù essendo un bimbo sviluppava delle azioni spirituali e soprannaturali al momento di prendere contatto con la Fonte del Padre, che con amore e dolcezza spuntava dal Suo piccolo Cuore.

Il Bimbo Gesù concedeva molte Grazie, stati per le coscienze che permettevano riversare la condizione umana e il suo debito davanti alla Legge. Il Piccolo Bimbo lavorava silenziosamente e, nonostante l'essere così piccolo, gli Arcangeli molte volte operavano mediante Lui. Ad esempio, in una fase della vita di Gesù, l’Arcangelo Gabriele concedeva un certo tipo di miracoli alle anime, i quali non solo trasformavano le loro vite, ma che anche liberavano i nodi che esse avevano, per l'atto di avere contatto col piccolo Bimbo Gesù.

La Sacra Famiglia dedicò i primi anni della vita di Gesù a realizzare servizio, e uno dei principali mestieri di San Giuseppe è stato quello che voi conoscete come la carpenteria; in verità, l'umile carpenteria di San Giuseppe era il tempio dei miracoli e delle conversioni.

Il servizio che la Sacra Famiglia offrì fisicamente alla umanità, nei primi anni di vita di Gesù, è stato per ristabilire nella coscienza umana la necessità di servire l'altro, il somigliante, col fine di riattivare lo spirito della carità e della fraternità.

San Giuseppe impegnò se stesso affinché quella semplice carpenteria a Nazareth fosse capace di accogliere le anime sofferenti, per convertire esse in anime piene dal sollievo del Signore.

Mentre che San Giuseppe portava avanti i Suoi lavori alla carpenteria, allo stesso tempo insegnava ai bimbi da Nazareth a costruire qualcosa di evolutiva nelle loro piccole coscienze. Così Gesù in molte occasioni partecipava di quegli incontri, e l’unione e l'amore che si generava tra Gesù e San Giuseppe erano capaci di diventare quella carpenteria in un momento di elevazione e di devozione a Dio, al punto che in un modo inspiegabile i lavori della carpenteria erano finiti miracolosamente dagli angeli.

La Sacra Famiglia attraverso della essenza del servizio, conseguì aiutare a riversare la precarietà spirituale umana con una potente energia d'amore e di carità.

La Santissima Madre dedicava i Suoi spazi di preghiera per intavolare una unione più profonda con Dio e anche per rivivere nel Suo Spirito il sacrificio che Suo Amato Figlio vivrebbe e che, per una rivelazione del Arcangelo Gabriele, Maria già aveva coscienza di quel momento.

Durante i primi dodici anni di Gesù, i santi arcangeli mostrarono alla Santa Madre la preparazione spirituale e cosciente che il Divino Figlio vivrebbe a quel momento.

La Santa Madre da quel momento si è rassegnata come schiava davanti a Suo Padre Eterno, lasciando in completa e umile libertà il giovane Gesù affinché la Sua Missione sia compiuta così come la sacra profezia ne lo indicava.

In tutta la fase primaria della vita di Gesù, la Sacra Famiglia è stata condotta dai santi angeli verso le necessità che dovevano essere supplite nella coscienza della umanità. In quel senso, la Sacra Famiglia apportò alla coscienza umana l'opportunità di essere reintegrata al Progetto del Creatore attraverso il Sacrificio di Cristo.

Sono stati molti i Doni e le Grazie durante la prima fase della vita di Gesù, i quali hanno creato le basi principali per tutto quello che il Piccolo Bimbo vivrebbe nella Sua santa maturità.

Dalla nascita di Gesù, l’umanità ha avuto l'opportunità di legarsi con l'essenza dell'amore, ancora dopo di che Cristo fece la Sua consegna finale sulla Croce.

In questo tempo nei quali i valori della Sacra Famiglia persero l'attenzione del uomo di superficie, i Messaggeri Celestiali vengono al suo incontro, all'incontro di una umanità nuovamente precaria in tutti i sensi affinché, per amore e misericordia, essa svegli dal profondo sonno della illusione e ricordi che deve amare il suo somigliante, che ne deve servirlo ed aiutarlo a guarire la sua coscienza per mezzo degli atti di fraternità e di fratellanza.

La Sacra Famiglia si avvicina alla umanità col fine di riparare la coscienza umana e di ritirarla da tutti gli errori che essa ne commette per mezzo delle guerre, dei conflitti, della indifferenza così come della distruzione e del dominio dei Regni della Natura.

La Sacra Famiglia invita tutti a che in questa Natività il Cristo interiore possa nascere a partire di una comunione col Creatore, così la Terra cambierà la sua polarizzazione verso la Luce che ormai ha perso.

Vi ringrazio per rispondere al Mio chiamato.

Per tutti essi che si sforzeranno per concretare questa ultima parte della peregrinazione, sarò molto gradita.

Vi ama,

La vostra Madre Maria, Rosa della Pace

Messaggi quotidiani
MESSAGGIO PER L´APPARIZIONE DI MARIA, ROSA DELLA PACE, TRASMESSO NEL CENTRO MARIANO DI FIGUEIRA, ALLA VEGGENTE SORELLA LUCÍA DE JESÚS

Così come più di duemila anni fa, le profezie torneranno a compiersi. I sacri libri lasceranno d'essere solo sacri, per tornarsi vivi nuovamente, di fronte agli occhi degli uomini.

Figli Miei, quando Gesù è arrivato al mondo e manifestò per mezzo di una espressione umana le parole di Dio e dei profeti, coloro che in apparenza aspettavano Lui non hanno voluto vederlo, perché Lui arrivava per appartare dalle mani degli uomini il falso potere sulle anime e sui templi, quelli che dovrebbero tornare a essere sacri, affinché i puri di cuore e quelli che in verità cercavano Dio potessero trovarlo.

I dottori della legge non hanno voluto riconoscerlo; hanno preferito continuare con il loro falso potere e umiliare il Figlio di Dio che arrendersi a Lui e al nuovo Vangelo che Egli portava. Non hanno voluto rinnovare la loro fede con la scrittura viva, perché era più facile sottomettere le anime alla spera di un Messia che mai arrivava.

L'umanità di quel tempo, Miei amati, ha temuto rinnovare la propria fede e completare le scritture con quello che Gesù scrisse nel Suo arrivo al mondo. Nonostante tutto, Mio Figlo derubò il potere degli ipocriti e degli arroganti con la Sua umiltà; perché quando si faceva minore davanti agli uomini, di più si ricolmava di Dio e del Suo Amore.

Figli, vi dico questo, perché nonostante le guerre, tante persecuzioni e tanta negazione, Mio Figlio tornò a scrivere la storia e lasciò al mondo un nuovo Vangelo che rinnovò le scritture ed avvicinò le anime ancora di più a Dio. Adesso, di nuovo è arrivata l'ora di compiere le Sue profezie, di tornare a rinnovare il Vangelo di Cristo attraverso della vita. È arrivato il momento di vedere il Suo ritorno; perché coloro che duemila anni fa pensarono di avere accettato la Sua presenza fra gli uomini, stanno vestiti un'altra volta col falso potere e hanno preso per loro stessi il controllo sulla fede delle anime e dei cuori. Loro sanno che Mio Figlio arriverà, ma non lo proclameranno e negheranno il Suo Spirito come hanno negato il Suo Corpo e il Suo Sangue tanti secoli fa.

Ma questo no impedirà che Cristo ritorni al mondo e dimostri una unione e somiglianza con Dio ancora più profonda. Lui verrà Risplendente e farà ciechi gli occhi di essi che pensavano che vedevano la luce ma che stavano nelle tenebre.

Così come il profeta Giovanni ha avvertito l'umanità affinché essa si penta perché il Regno di Dio stava vicino, adesso, figli Miei, Io vi dico attraverso dei Miei veggenti, che nuovamente vi pentiate, chiedete perdono e rinunciate davanti il Cristo crocifisso, a tutto falso potere che pensiate di avere fra le vostre mani.

Che tutte le anime preparino le loro dimore! Che le chiese riparino i loro fallimenti e rinuncino alle accumulazioni materiali e spirituali che con tanto esmero assicurano nelle loro case.

Il Redentore arriverà ed esigerà a essi che dicono di essere i Suoi apostoli, la vivencia del Suo Vangelo. Non è stato Lui, a collocare sui Suoi, delle vestiti simili a quelle di un re.Cristo è venuto fra i poveri e spogliò ai Suoi discepoli ed apostoli di tutto e soprattutto di loro stessi. Nonostante, l'uomo è tornato ad adornarse e a riempirsi degli ori e delle pietre, nel nome di Cristo, senza capire perché il Messia è venuto al mondo in un presepio e no in un palazzo.

Miei amati, non vi dico queste cose per ferire i vostri cuori, ma affinché rivediate le vostre vite. Che tutti rinnovino i suoi voti davanti Cristo, perché solo i semplici di cuore lo riconosceranno.

Starete preparati, figli Miei, per spogliarvi di tutto nel nome del Cristo Risplendente e vederlo riscrivere i sacri libri con insegnamenti che trascendono la esistenza umana? O stringerete con forza l'oro e il falso potere nelle vostre mani e preferirete aspettare a che si distrugga il tempio di questo mondo, per poter capire che il Figlio di Dio è tornato sulla Terra?

Santificate veramente le vostre vite. Colui che è puro e trasparente davanti Dio, non ha bisogno di temere nulla; perciò, figli, non dite che vengo a minacciarvi o per causarvi timore. Io vengo per avvertire a quelli che stanno sordi e ciechi nelle loro vanità e credono di servire Cristo.

Riprendete la purezza dei vostri cuori. Pregate con Me affinché Io vi mostri la verità e il cammino. LasciateMi lavare i vostri occhi e che vi mostri la luce, preparando voi per stare un'altra volta davanti a Mio Figlio, ma adesso in consegna e con sincera disposizione per seguire Lui.

Vi amo e vi dico tutto questo affinché non vi perdiate. Vorrei che fino a l'ultima anima vivente riconoscesse l'arrivo di Mio Figlio; il Suo Spirito già è fra di voi, però molti lo negano.

Vi lascio la Mia Pace, affinché con essa ripensiate e rinnoviate i vostri compromessi con Dio.

Vi ringrazio.

La Vostra Madre, Maria, Rosa della Pace

Messaggi quotidiani
MESSAGGIO QUOTIDIANO DI MARIA, ROSA DELLA PACE, TRASMESSO NELLA CITTÀ DI FÁTIMA, PORTOGALLO, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN

Quando un essere ed una coscienza umana si consacrano al Padre Celestiale, è motivo di alabanza e di Gloria nei Cieli, perché nuovamente si compie la profezia di Mio Figlio, che nella fine dei tempi e prima del Suo ritorno ci saranno nuovi Cristi, mansueti di cuore e puri di sentimento.

Una nuova porta si apre dal Cielo verso la Terra affinché l'umanità ingrata riceva un'opportunità di salvezza. È attraverso dell'anima consacrata che un ponte di luce e di misericordia si stabilisce, quando soltanto la coscienza dichiara: “Sì, Mio Signore e Mio Dio, ti accetto”.

In quel momento, cari figli, i portali si aprono e nuove Leggi di misericordia attuano sulla ammalata umanità.

Vorrei, figli amati, che tutti capissero il valore celestiale di una consacrazione, perché non solo una coscienza si rinnova, bensì che tutti essi che sono intorno di quel nuovo consacrato anche ricevono una Grazia Maggiore.

Così, vedete nei vostri cuori i passi che Cristo diede per ognuno dei Suoi inseguitori affinché il proposito spirituale potesse compiersi.

Una consacrazione significa per l’Universo un atto di redenzione e di consegna; anche significa l'apertura affinché lo spirito di quella piccola coscienza pulisca i suoi peccati e sia battezzato per la Luce spirituale e divina di Mio Amato Figlio.

Per l'ultimo, codesta consacrazione attrae alla coscienza l'approfondimento del suo compromesso con Cristo e si stabilisce una importante fusione spirituale, ciò che chiamerebbe di una trasfizione che succede al momento nel quale l'anima riceve quella Grazia di consacrarsi; così l'anima non sarà dimenticata di quel momento per il resto della sua vita, perché si è accesa in un potente caudale di amore.

Così vi rivelo la bellezza che Dio concesse per ogni anima di questo pianeta, bellezza che tenta distruggere il Mio avversario mediante il disvio spirituale. Colui che si consacra al Mio Immacolato Cuore e insegua i Miei passi, sappia che non perirà.

Lodato sia Dio, per dare impulso alle Sue creature verso la consacrazione spirituale!

Vi ringrazio per rispondere al Mio chiamato!

Vi benedice,

La vostra Madre Maria, Rosa della Pace

Messaggi quotidiani
MESSAGGIO QUOTIDIANO DI MARIA, ROSA DELLA PACE, TRASMESSO NELLA VILLA DE DORNES, FERREIRA DO ZÊZERE, SANTARÉM, PORTOGALLO, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN

I due testimoni finali e l'amore al errore

Arriverà un giorno, non troppo lontano, che il Signore per mezzo dei Suoi santi angeli invierà i due ultimi testimoni al tribunale del mondo, affinché dichiarino davanti all'umanità tutta la verità che molti pochi conoscono.

Il Santo Spirito di Dio vi inspirerà per parlare di una in una le parole ed affinché gli increduli vestiti con i capellini rossi non neghino più la verità.

E l’Universo, che è santo, sa che l'ora finale dei due testimoni arriverà dopo di che per divina ispirazione abbiano dichiarato sul vicino arrivo del Redentore. In quell'ora i due ultimi testimoni sapranno che staranno compiendo con la profezia e li toccherà il dare la vita per smascherare a coloro che hanno addottrinato sulla credenza di un dio materialista.

In questo momento e prima di che i due testimoni siano messi nella piazza principale per le mani di quelli dei guanti rossi e davanti alla moltitudine per essere giudicati ingiustamente, l'angelo del Signore farà un grande estrudendo da oriente fino a occidente, ed una cosmica luce, come migliaia di cinte dorate volando al vento, marcherà il segnale definitivo di che l'ultimo Giudizio dell'umanità si è istallato sulla Terra.

L’angelo, che potrà essere visto soltanto per i puri di cuore, chiederà che i forti ed impetuosi venti dell’Atlantico disarmino le fortezze di arena che i capellini rossi hanno costruito attraverso della sua propria idolatria.

Nessuno potrà negare che dopo di che siano stati condannati i due ultimi testimoni di Cristo, l'umanità si purificherà. Perciò, prima di che il sangue martire dei due testimoni sia versata come in mille calici profani, un altro segnale dell’Universo arriverà e la verità uscirà alla luce, perché nessuno potrà occultarsi davanti ai suoi somiglianti.

Il Signore darà conoscimento e comprensione ai puri di cuore affinché pure rivelino le occulte azioni di essi dei guanti rossi; in quell'ora l'umanità prenderà coscienza del suo inganno millenario ed in quel momento il Giudizio finale e sconosciuto inizierà.

Fino all'ultima ora i due testimoni silenziati dal Divino Spirito staranno in profonda preghiera e con la sua consegna, che compierà la profezia finale di Giovanni l’Apostolo, essi salveranno a migliaia di condannati spiritualmente.

Sarà udito il pianto delle stesse donne dell'antica Gerusalemme quando essi dei guanti rossi abbiano dichiarato la morte a loro. In quell'ora, un potente spirito fugace, più brillante che il sole e che tutte le stelle, scenderà sui due testimoni che saranno incatenati per avere parlato la pura verità, e molti potranno aprire i loro occhi e sveglieranno per l'intensa e cristica luce che li illuminerà.

L'umanità proclamerà la morte per i due ultimi testimoni di Cristo, coloro della Sua Chiesa Celestiale e non terrena, e questo evento sarà trasmesso alla televisione e comunicato.

Migliaia di burle, che saranno causa di offesa contro i due testimoni, si concerteranno subito come in una piaga di migliaia di aragoste, e in quel momento il cielo che prima era brillante si oscurerà.

Coloro che non erano sordi, ne lo saranno, essi che hanno bestemmiato, rimarranno mudi e in un silenzio inspiegabile, generato dal soffio della trombetta del secondo angelo, lascerà la Terra intera ipnotizzata. Sarà in quell'ora e in quel momento che le nazioni prenderanno coscienza di tutto quanto hanno fallito a Dio; così sarà costituito il nuovo tempo dopo di che tutto abbia passato.

Nell'ultimo minuto di vita, i due testimoni chiederanno perdono a Dio per i loro somiglianti, così come Cristo lo ha insegnato. Sarà di questa forma che i due testimoni insegneranno con i loro esempio l'amore che ama ogni errore. Come è accaduto al Monte Calvario, essi dei guanti rossi prenderanno coscienza della loro malvagità e dei loro cuori chiusi alla verità dell’Universo.

Figli, i due testimoni già stanno in cammino verso quel momento per compiere la sacra scrittura. Mentre che ci sia tempo pentitevi e chiedete a Dio per la Sua Misericordia, affinché i più sordi e ciechi di spirito possano salvarsi.

Oggi vi rivelo il libro del Apocalisse perché già state preparati per capirlo.

Vi ringrazio per accompagnarMi!

Prego per i due testimoni,

La vostra Madre Maria, Rosa della Pace

Messaggi quotidiani
MESSAGGIO QUOTIDIANO DI MARIA, ROSA DELLA PACE, TRASMESSO NEL CENTRO MARIANO DI AURORA, PAYSANDÚ, URUGUAY, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN

Come la vostra Madre della Misericordia, oggi accompagno questo giorno di grande cellebrazione e di espiazione di tutti i falli che opprimono e condizionano la vita spirituale delle anime del mondo.

Perciò, figli, pellegrinando per la Ruanda, voi Mi accompagnate per un cammino pieno di dolore e di incomprensione interiore.

Le vostre mani furono chiamate per servire nella terra della indignazione e del soffrimento occasionato per i piani del Mio avversario, chi portò mile di anime a prendere un’attitudine di distruzione e di massacro.

Però la Mia Grazia, che è benedeta e misericordiosa, vi mostra un cammino diferente, un’opportunità di poter portare le anime perdute e le sue famiglie per il sentiero del perdono e della pace.

I vostri piedi pissano la terra della disperazione, quella che rimarrò nell’esenza dei cuori innocenti e di tutti quelli che non si poterono salvare e che saranno ritirati dal mare eterno del dolore per le Mie mani di pietà e di misericordia.

Quella nazione, marcata per l’ingiustizia e per la mancanza d’amore, già spunta nell’orizzonte attraverso della devozione e della fede che tutte le anime buone proclamano alla nostra Signora di Kibeho.

La vostra Madre Celeste realizzò prodigi e dettò avvertenze per tutti in quel tempo. Il Mio avversario s’incaricò di distrarre tutti voi e di che le anime non collocarano l’atenzione nei Miei messaggi.

E così vedete adesso, figli, il risultato di tutto quello che è accaduto.

Perciò, i missionari della pace sono inviati per il Mio Immacolato Cuore per estrarre il registro del dolore e del massacro attraverso dell’amore, della speranza e, principalmente, come sacrificio ed intrega, per offrire al Padre Celestiale l’altruismo e lo sforzo, il lavoro e il servizio come un’opportunità di ricevere la Grazia, il Perdono e l’Assoluzione di tutti gli errori commessi.

Mila d’anime soffrirono il risultato dell’incomprensione e della divisione tra le culture nonostante che la Madre del Divino Verbo profetizzò l’importanza di non dividersi e di cercare la Fontana della Pace attraverso del Santo Rosario.

Della stessa forma che tutta l’umanità, prima cercarono la comprozazione di quello che la Madre del Verbo disse in quel tempo, per dopo pentirsi ed attuare nella fede. Però quello non successe. La propria azione impulsiva e senza misura portò una nazione intera all’autodistruzione in tutti i piani di coscienza.

Voi, missionari Miei, oggi visitate la Ruanda per conoscere le conseguenze d’una umanità cieca e sorda; però anche arrivate nella Ruanda, come tanti servitori Miei nel mondo, per risolvere ed equilibrare un processo secolare che ancora non ha finito.

Perciò, aprite i vostri propri ochhi e lavorate nella fede affinchè la Ruanda riceva il donno della cura definitiva e molte anime siano degne, in questo giorno, di ricevere la Misericordia di Mio Figlio.

Ricordate che attraverso dei vostri esercizi di carità starete aprendo la Fontana della Misericordia.

Vi ringrazio per rispondere al Mio chiamato.

Vi fa conoscere una realtà sconosciuta per molti.

La Vostra Madre María, Rosa della Pace

Chi siamo

Associazione Maria
Fondata nel dicembre 2012, su richiesta della Vergine Maria, l'Associazione Maria, Madre della Divina Concezione è un'associazione religiosa, senza legami con alcuna religione istituita, di carattere filosofico-spirituale, ecumenico, umanitario, caritativo, culturale, che supporta tutte le attività indicate attraverso l'Istruzione trasmessa da Cristo Gesù, la Vergine Maria e San Giuseppe.

Contatto