Messaggi mensili
Messaggio per l'Apparizione Straordinaria del giorno 8 luglio 2018, ricevuto nella città di Bad Vöslau, Austria, trasmesso da Maria, Rosa della Pace, alla veggente Suor Lucía de Jesús

Che il Mio Cuore di Pace sia la guida che vi conduce a Cristo

Figli Miei,

Vengo in un tempo di caos, di ignoranza e di indifferenza verso Dio, verso il Suo Piano e la Sua Verità, per aprire gli occhi di una generazione che si sta perdendo nelle ferite e nelle memorie del passato.

Vengo per rivelarvi un Proposito Divino, che cancella per sempre dalle vostre coscienze gli ostacoli che vi separano da Dio.

E questo stesso Proposito non solo vi rivela  ciò che il Cuore del Padre vi offre ma soprattutto, figli, vi avvicina alla Verità del Cuore di Dio; quella Verità che è rimasta nascosta durante tutta l'evoluzione umana e che ora deve rivelarsi.

Vengo come la Madre del Mondo, come la vostra Madre Universale, affinché comprendiate che non solo l'eternità dopo questa vita è piena di misteri, ma la vita in sé custodisce segreti che non sono ancora stati rivelati, custodisce verità che stanno cominciando ad emergere in questo tempo, come un'ultima opportunità di risveglio per le anime.

Il Mio Cuore non vi offre altro che il risveglio per il cammino della preghiera, della dedizione, del servizio e del sacrificio.

Ma è questo stesso cammino che aprirà nelle vostre vite le porte al nuovo e porterà finalmente il significato che le vostre anime speravano di conoscere dell'esistenza della vita sulla Terra.

Potete già sentire e percepire la propria ignoranza, non solo circa l'Universo e la Creazione, ma anche circa voi stessi.

E ciò che vengo a fare in questi tempi, figli Miei, è aprire i vostri occhi mediante la potenza della preghiera affinché, trasformati sotto lo spirito dell'umiltà, possiate entrare nella verità che abita dentro di voi, un universo vasto e ampio come quello che vedete in una notte stellata nel cielo della Terra.

Come l'immensità del cielo, come l'infinità delle stelle, così è anche dentro ciascuno dei Miei figli, perché Colui che vi creò, a Sua immagine e somiglianza, è infinito e sconosciuto.

La somiglianza a Dio non si limita all'aspetto dell'uomo. La somiglianza a Dio si custodisce in un mistero profondo che abita nei vostri cuori e che custodisce in sé il vero motivo per cui Dio creò questa umanità.

Ogni essere di questa Terra, figli Miei, è un potenziale rinnovatore della Coscienza Divina.

Dalle vostre più profonde e sincere esperienze d'amore il Creatore desume il Proprio rinnovamento, la ricreazione della Sua Creazione Divina.

So che questo è un mistero quasi incomprensibile per le creature della Terra, ma è anche grande la cecità e l'ignoranza dell'umanità.

Per addentrarvi nei Misteri celesti, dovete avere un cuore umile e semplice, e  la vostra Madre Celeste vi concede questo cuore mediante la preghiera che vi trasforma dentro e fuori, che trasforma le vostre vite, e, di conseguenza, la vita sulla Terra.

Vengo come vostra Madre Divina per condurvi per mano ad un Proposito superiore.

Voglio, figli Miei, che in quest'ultimo tempo di risveglio non solo conosciate Cristo, ma siate in Cristo ciò che Dio ha pensato per le vostre vite e per questo mondo.

Siete ancora in tempo per trasformare questo pianeta in un pianeta sacro, per costruire e abitare le isole della salvezza, che serviranno come inizio del nuovo quando verrà il tempo.

Ma questo, figli amati, comincia nel piccolo e nel vero. Comincia con il Rosario nelle vostre mani e il Cuore in Dio; comincia con il servizio sincero e il vero interesse al fatto che anche i vostri fratelli ricevano il meglio; comincia ascoltando le Parole di Dio attraverso i Suoi Messaggeri e seguendo e vivendo quelle Parole, perché, quando meno ve lo aspettate, queste saranno vive e consolidate nel vostro mondo interiore.

Ed è lì che tutti gli occhi che vi guarderanno troveranno un esempio, e tutti i cuori che vi sentiranno sentiranno Dio, perché saranno chiamati Suoi strumenti, Suoi compagni.

Oggi vi rivelo un cammino e vi offro le Mie Mani, affinché Mi permettiate di condurvi al nuovo, all'eterno e insondabile Cuore di Cristo.

Vi ringrazio per aver risposto alla Mia chiamata e per aver seguito i Miei passi di Madre e Pellegrina.

Le anime che si risvegliano sono in giubilo, e il pianeta sente sollievo nel  cuore.

Tutto questo si fa attraverso lo sforzo di ciascuno dei Miei figli.

Io vi benedico,

Vostra Madre Maria, Rosa della Pace

Messaggi quotidiani
Messaggio quotidiano ricevuto nella città di Médanos, Bahia blanca, Buenos Aires, Argentina; trasmesso da Maria Rosa della Pace, al veggente Frate Elías del Sagrado Corazón

Quando accetti, figlio, la Volontà di Dio, tutto è più comprensibile e chiaro.

Finché passerà attraverso il tuo cuore qualche traccia di dubbio o indifferenza, meno sarà la possibilità di poter comprendere i Misteri della Divina Volontà, così come sono.

Per questo, oggi, ti dico di nuovo, figlio, svuotati completamente perché nel vuoto non ci sono ideali, intese o filosofie complesse.

Cosi, nel  perfetto vuoto sarai in grado di penetrare nell'essenza di tutti i misteri della Volontà di Dio e imparerai, passo dopo passo, ciò che è sconosciuto e in evoluzione.

Incoraggiati ad abbandonare le tue forme, ad essere in grado di vivere in forme divine, quelle che ti porteranno a comprendere la vita, così com'è, e ti aiuteranno a trovare in tutto il senso giusto delle cose.

Lascia dunque che questa resa incondizionata che devi raggiungere ogni giorno possa liberarti da te stesso pur sapendo che dietro ogni disegno o desiderio di Dio, esiste un Grande Scopo che dovrebbe abbracciare con una comprensione fluida del mondo interiore e del cuore.

Vi ringrazio per aver risposto alla Mia chiamata!

Vi benedice,

Vostra Madre Maria, Rosa della Pace

Messaggi quotidiani
MESSAGGIO QUOTIDIANO DI MARIA, ROSA DELLA PACE, TRASMESSO NEL CENTRO MARIANO DI FIGUEIRA, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN

La Rete di Comunicazione degli Specchi Celesti, continuazione

Apri il tuo cuore e svuota la tua mente per poter capire e vivere i misteri della Creazione.

In quella apertura potrai penetrare l'essenza del conoscimento, e tutto ciò che è sacro nel Universo non arriverà a te soltanto come informazione, ma anche come codici di Luce che svegliano nel tuo essere per trasfigurarti.

Questo è il potere degli Specchi, stabilimenti celesti di armonia universale, che concentrano dentro se tutti gli attributi della Creazione. Diciamo e capiamo come attributi a tutti i raggi e correnti celestiali che i Padri Creatori hanno utilizzato per la manifestazione dei piani e della vita.

Sono questi attributi che permettono, di tempo in tempo, rinnovare la vita universale e tutti i cicli portando impulsi positivi che impregnano tutta la Creazione. È così, che gli Specchi Celesti conservano in se il ricordo del nostro origine spirituale, mentale e materiale.

Nel principio, nel origine, ciò che capivamo come l'essenza del Pensiero di Dio, la Fonte creò gli Arcangeli affinché loro creassero le armate della luce nel Universo Mentale; è stato così che nel principio di tutto l’Universo Mentale è stato gestito dalla esistenza dei primi eserciti degli Elohim.

Queste risplendenti Coscienze sono state impulsate a collaborare con la creazione del Universo Materiale, perché nel Pensiero e nel Cuore del Padre Eterno esisteva la Volontà di che si diedero grandi esperienze d'amore che superassero a tutte le anteriori.

I Padri Creatori nel principio hanno creato, per una richiesta di Dio, gli Specchi Celesti, perché dentro del Universo Materiale e Mentale questi aiuterebbero nella evoluzione spirituale di tutta la vita universale.

Gli Specchi Celesti furono formati anche per dodici attributi, dodici Raggi o dodici correnti di energia spirituale e divina, che permetterebbero di mantenere la storia dell’origine della Creazione ben conservata e disponibile come informazione luminosa per tutte le coscienze che sarebbero create ad immagine e somiglianza di Dio.

I dodici attributi che si sono manifestati durante la gestazione degli Universi Mentale e Materiale hanno emanato direttamente da ciò che conosciamo come Fonte della Creazione, che è l'essenza pura ed immacolata del Padre Eterno.

Da lì, durante dodici cicli o dodici tempi, gli Universi Mentale e Materiale che stavano in formazione hanno ricevuto questi impulsi spirituali affinché si possa finire la costituzione della vita evolutiva nei differenti piani.

Il primo attributo della Fonte è stato quello della VITA; Dio in quel momento decretò: Che in tutti i piani esista la Vita, essa che sarà visibile e invisibile, ma che in essenza sarà piena di Amore.

Il secondo attributo emanato dalla Fonte è stato quello della UNITÀ; Dio decretò in quel momento: Che tutta la Vita che si manifesterà in somiglianza a quella Mia conosca e viva la Unità per poter attingere la Fonte attraverso l’Amore.

Il terzo attributo che emanò dalla Fonte è stato quello dell’AMORE; Dio decretò in quel momento: che l’Amore Divino sia conosciuto per tutta la Vita e che la Vita manifeste tutti i gradi di Amore affinché l'evoluzione avanzi.

Il quarto attributo che è stato emanato dalla Fonte fu quello della SAGGEZZA; Dio decretò in quel momento: Che la Saggezza diventi sacra tutta la Vita, che gli spiriti tornino più nobili le loro coscienze per il fatto di avere conoscimento dell'amore e dell'unità. 

Il quinto attributo che è stato emanato dalla Fonte fu quello della UMILTÀ; Dio decretò in quel momento: Che tutta la Creazione sia umile nel suo spirito e costituzione, che il vero governo ed evoluzione siano attinti dagli umili e che tutta la vita imiti quel sacro cammino.

Il sesto attributo che è stato emanato dalla Fonte fu quello della COMPASSIONE; Dio decretò in quel momento: Che la Compassione assoluta sorga nella vita universale, affinché le coscienze ricordino che tutto ha la sua base nell’Amore e nella Misercordia.

Il settimo attributo che emanò dalla Fonte fu quello della MISERICORDIA; Dio decretò in quel momento: Che tutta la Creazione viva in essenza la Misericordia e che questa Legge vivifichi a colui che ne la contempli in devozione.

L’ottavo attributo che è stato emanato dalla fonte fu quello della POVERTÀ DI SPIRITO; Dio decretò in quel momento: Che la vera evoluzione occorra in tutti i poveri di spirito, affinché niente né nessuno, nessuna tentazione li divvii dal sacro cammino.

Il nonno attributo che è stato emanato dalla Fonte fu quello del SERVIZIO, e Dio decretò in quel momento: Che la cooperazione e l'aiuto mutuo stabiliscano negli universi lo spirito del servizio; che l'amore ed il servizio penetrino tutta la vita affinché la fraternità sorga e sia la base della evoluzione universale.

Il dicessimo attributo che è stato emanato dalla Fonte fu quello della PIETÀ, e Dio decretò in quel momento: Beate tutte le coscienze che implorino al Mio Santo nome, perché avrò Pietà assoluta di ognuna di esse e così conosceranno il potere della Misericordia del Mio Cuore.

Il dicessimo primo attributo che è stato emanato dalla Fonte fu quello della ETERNITÀ, e Dio decretò in quel momento: Che tutto quello creato conosca, dopo della sua esperienza, la Eternità; che tutti i piani che conservano la vita universale elevino i loro spiriti affinché si fondano con l'infinito e così attingano l'immortalità.

Il dicessimo secondo attributo che emanò dalla Fonte fu quello della SCIENZA, e Dio decretò in quel momento: Che tutta la Creazione e la vita prendano coscienza delle Leggi e che esse conducano, guidino e riaggiustino tutta la vita universale sotto lo spirito della armonia.

Questi dodici attributi sono stati conservati essenzialmente dentro gli Specchi Celesti, essi che pure irradiano questi principi creatori a tutto l'universo materiale.

Gli Specchi Celesti sono grandi stati di coscienza divina presente in tre piani: materiale, mentale e spirituale, e così si stabilisce in tutto l'universo un potente equilibrio che è sostentato per le coscienze angeliche.

È così che la Rete di Comunicazione degli Specchi aiuta nella redenzione e nella riabilitazione di tutta la vita in cicli ed in tempi diversi. Di quella forma gli Specchi Celesti, contando con quelli impulsi divini, si tornano fontane di emanazione d'amore e di unità verso tutta la vita.

La esistenza degli specchi celesti fa ricordare alla vita planetaria che le anime sempre devono aspirare un giorno a tornarsi così somiglianti ad uno Specchio, non per la propria potenza, bensì per poter riflettere ciò che il Padre aspetta da ogni creatura, come Lui né lo ha pensato dal principio.

Vi ringrazio per rispondere al Mio chiamato!

Unita allo Specchio di luce di ogni cuore,

La vostra Madre Maria, Rosa della Pace

Messaggi quotidiani
MESSAGGIO QUOTIDIANO DI MARIA, ROSA DELLA PACE, TRASMESSO NEL CENTRO MARIANO DI AURORA, PAYSANDÚ, URUGUAY, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN

Cari figli Miei:

In qualsiasi parte della Terra dove un´anima celebre oggi insieme a Mio Figlio l´Ultima Cenna, riceverà la Grazia della trasformazione del suo essere. Così eviterà, nei tempi che verrano, deviarsi dal camino che Mio Figlio l´offrì dall´inizio.

Perciò, in questo giorno, siate testimoni del grande evento universale al quale siete chiamati a partecipare e, di quella forma, dare il “sì” al Padre Celestiale.

È importante, figli, capire che quando tutti gli anni si celebra la memoria dell´Ultima Cenna di Gesù con i Suoi Apostoli, nuove porte di redenzione, di misericordia e di riabilitazione spirituale si aprono per tutti quelli che desiderano d´anima e di cuore attravesarle; dietro di loro troverete il sentiero del reinserimento nel camino della cristificazione.

Perciò, cari figli, una volta all´anno, quando è celebrata la Sacra Cenna del Signore, l´Universo si donna per intero e tutte le leggi universali si fermano affinchè la Misericordia attingita per Mio Figlio possa versarsi su tutto quello molto impuro e che sembra irreversibile.

Svegliate a questo momento nel quale, tutti voi, come degni Figli di Dio, sarete depositari degli stessi donni che permissero compiere la missione redentora del Figlio di Dio.

Oggi apro le Mie braccia e vostra Madre Celeste vi riceve nel Suo Cuore Immacolato, invitando voi a rinnovarsi e confermarsi nella missione che il Padre Eterno vi confidò per mezzo della vivificazione della Passione di Mio Figlio.

In questo tempo, voi siete trasportati a capire i misteri dell´Universo attraverso della voce dei Messaggeri Celesti. Perciò, con spirito di esultanza, ellevate le vostre supliche a Dio e ricevete in questo giorno della Sacra Cenna le chiavi che il Maestro vi lasciarà affinchè, quando arrive l´ora, voi aprite le porte che vi condurranno al Paradiso di Dio.

Mentre state in questo mondo, molto dovrà essere fatto in nome del Signore affinchè al meno qualche anima di più riceva l´opportunità di svegliare all´Universo Infinito che l´aspetta. Quello, figli Miei, sarà possibile attraverso della vostra consacrazione e ricerca costante di rimanere fonditi dentro di quel Grande Infinito che è l´esenza dell´Amore di Adonai.

Vi ringrazio per rispondere al Mio chiamato!

Vi riune in questo giorno in torno alla Sacra Tàvola di Gesù,

Vostra Madre María, Rosa della Pace

Chi siamo

Associazione Maria
Fondata nel dicembre 2012, su richiesta della Vergine Maria, l'Associazione Maria, Madre della Divina Concezione è un'associazione religiosa, senza legami con alcuna religione istituita, di carattere filosofico-spirituale, ecumenico, umanitario, caritativo, culturale, che supporta tutte le attività indicate attraverso l'Istruzione trasmessa da Cristo Gesù, la Vergine Maria e San Giuseppe.

Contatto