MESSAGGIO STRAORDINARIO DI CRISTO GESÙ GLORIFICATO, TRASMESSO A FÁTIMA, PORTOGALLO, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN DE JESÚS, PER LA 95.º MARATONA DELLA DIVINA MISERICORDIA

Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Con campane di gioia, sono stato accolto in Europa, perché è giunto il momento di radunare nuovamente i Miei discepoli. Coloro che sono stati con Me in passato, che hanno fatto parte del Mio viaggio sulla Terra, che hanno vissuto la Mia Parola, che hanno praticato i Miei Comandamenti, che hanno dato la loro vita al servizio degli altri.

Vengo, oggi, qui, in Europa e nel mondo intero, affinché ogni coscienza si guardi dentro e, attraverso il suo interno e non nella sua mente, possa sentire e capire come è realmente questo mondo, un pianeta nel caos, nella confusione e nella sofferenza.

Ma non vengo qui per ripetervi tutte queste cose, perché so che già le conoscete. Quello che dovete sapere, compagni, è che è tempo di trovare una soluzione.

Non sarà una soluzione esterna, ma una soluzione interna, una convinzione profonda e vera che dovete essere definitivamente uniti a Dio.

Così, permetterete che il Mio Sacerdozio siderale si realizzi su questo pianeta attraverso tutti coloro che Mi servono in questo lignaggio, in questo ufficio, in questo sacro compito.

Ho bisogno che vi guardate dentro, non per vedere l'imperfezione delle cose, ma per riconoscere la Grazia di Dio, la Grazia che vi guida e vi sostiene fino ai tempi presenti.

In questo modo, tutte le avversità, che vi stanno intorno, diventeranno piccole; perché un vero discepolo è forgiato attraverso sfide, obiettivi, l'adempimento del sacro Proposito.

Ho bisogno che l'Europa si svegli dal sonno del suo conforto e viva l'azione immediata di questi tempi, il servizio che coprirà e fornirà i bisogni delle nazioni, specialmente le nazioni più povere come quelle dell'Africa.

In questo modo, con la vostra disponibilità e dedizione, con la vostra vera donazione, incoraggerete anche altre anime a fare lo stesso esercizio, affinché questo debito che ha l'Europa, specialmente con il Sudamerica, possa essere saldato una volta per tutte; e non ci sono più sequele, ferite o segni che ricordano ai vostri fratelli tutto quello che voi avete fatto in altri tempi.

Attraverso il Santuario del Regno di Lys, vengo a concedervi l'opportunità del perdono affinché possiate raggiungere l'opportunità della redenzione.

Quindi, con coraggio e determinazione, preparatevi. L'emergenza tenderà solo ad aumentare, la domanda tenderà solo a crescere. È il momento di forgiare il vero discepolo, l'anima donata che si sacrificherà per Me. In questo modo non avrò impedimenti ad intercedere per voi e per le vostre nazioni.

Dal cuore dell'Europa deve nascere il cambiamento di coscienza; di una coscienza oblativa, incondizionata, disponibile, matura, saggia e dedita; di una coscienza capace di forgiare carità, bene, pace, fratellanza e cooperazione; e non la sottomissione dei paesi più poveri.

Siete tutti responsabili di ciò che sta accadendo nel mondo di oggi, ciascuno nella sua classe, ciascuno nella sua scuola. Ma il destino è uno solo, la strada è una sola, la verità è una sola ed è quello che vi porto oggi per aprire i vostri occhi, gli occhi della coscienza, affinché il vostro cuore senta tutto ciò che vi dico. Potrò così depositare in voi i Miei Piani, nella fiducia e fedeltà, nella prontezza e nella risposta, qualcosa che deve nascere da voi affinché la Gerarchia possa intervenire ed aiutare.

Attraverso le Mie Mani illumino i Piani di Mio Padre e li presento a tutta l'Europa e al mondo intero.

Abbiamo scelto di tornare qui, anche se in altre parti del mondo ci sono maggiori necessità, perché se il cambiamento non avviene dalla radice della coscienza in questo luogo, non ci sarà cambiamento nel resto dell'umanità. Con questo potrete capire, compagni, dove tutto ha avuto inizio, dove ha avuto origine la deviazione.

Attraverso l'Amore, vengo a depositare la Mia Luce e la Mia Sapienza, affinché i Nuovi Cristi si sveglino e si preparino a servire.

L'unità tra i gruppi di preghiera e i pellegrini d'Europa sarà sempre molto importante. Ora che le conseguenze e il caos li hanno separati l'uno dall'altro, devono essere più uniti che mai; ma uniti dal cuore, davvero, da un profondo sentimento di fratellanza verso i propri simili. Così terranno aperte le porte alla Mia Misericordia e l'Europa non sarà così colpita da tutto ciò che non ha fatto bene.

Sapete, compagni, che si apre la porta della Giustizia Divina. Voglio, attraverso i vostri sacrifici, consegne e rassegnazioni, tenere quella porta in modo che non si possa aprire e così l'affluente della Misericordia del Mio Cuore possa riversarsi sull'Europa e sul mondo intero, come fu un tempo in Polonia quando Ho rivelato al mondo la Mia Divina e Insondabile Misericordia.

Voglio che le vostre anime siano vittime del Mio Amore, voglio che le vostre anime giustifichino gli errori che il mondo fa, giorno per giorno; perché l'equilibrio di questo pianeta è sbilanciato, scompensato e squilibrato.

Voi dovete essere pezzi preziosi nelle Mie Mani, dovete essere strumenti attraverso i quali Io possa promuovere la pace e la realizzazione del Piano. In questo modo compagni, tanti, ma tanti, smetteranno di soffrire e patire.

Possano le vostre nazioni europee essere rifugio e accoglimento per i profughi, perché Io sono Colui che bussa alla porta delle vostre nazioni, dei vostri governi e delle vostre case, perché mi possiate accogliere.

Molte volte ho camminato sul suolo di questo continente, l'Europa. Molte volte sono stato rifiutato nel bambino, nella madre sofferente, nel vecchio malato, in coloro che non sono accolti perché stranieri.

Ora che avete una maggiore consapevolezza, attraverso l'impulso del Mio Amore, vi invito a rinnovarvi con coraggio e non con sensi di colpa. Vi invito a provare la gioia di poter fare le cose giuste e smettere di fare le cose sbagliate; ciò che non appartiene alla Legge o al Piano, ciò che non appartiene alla fraternità o alla fratellanza.

Che i vostri cuori siano sensibilizzati, che le vostre menti si calmino, che i vostri spiriti si aprano per essere depositari dei Miei Progetti per questo importantissimo ciclo in Europa.

In questo modo molti centri interni gioveranno alla coscienza di questo continente e del mondo intero, perché con la conseguenza dei Miei discepoli l'intervento sarà più profondo e immediato.

Vengo a portarvi un Messaggio di consapevolezza e non un Messaggio di punizione. Vengo a parlarvi in tempo, prima che il tempo scada. La Fratellanza di questa regione del pianeta attende il vostro sì.

Per questo è importante che le forme e anche le procedure cambino. Seguire e accompagnare la Gerarchia non è solo essere uniti a Lei. Seguire e accompagnare la Gerarchia è vivere la Gerarchia, è rispondere ad essa, è agire.

Ho portato qui, in Europa, una parte del gruppo dell'Ordine della Grazia Misericordia che era in Sud America perché si sentissero sostenuti; affinché sappiano che i Nostri Sacri Cuori, con predilezione, saranno nel Regno di Fatima e, essendo nel Regno di Fatima, saranno con tutta l'Europa, accompagnando tutti i bisogni, le situazioni, le intenzioni e le suppliche, anche nel Lontano Est.

Per questo, devono prepararsi per l'ultimo ciclo della fine dei tempi; questo è il momento e questa è l'ora.

Vi apro la porta del Mio Cuore affinché voi possiate entrare nel Tempio del Mio Spirito e comunicare con la Sorgente della Mia Sapienza e del Mio Amore.

Vengo per farvi coraggio. Vengo per incoraggiarvi a vivere il fuoco della determinazione, affinché ciò che deve essere costruito possa essere costruito una volta per tutte.

Vengo a portare la Mia benedizione in Europa, perché il Mio Cuore ama questo continente, che ha radici e tradizioni così preziose da essere andate perdute dalla modernità.

Gli europei sono un popolo lavoratore, e questo è stato condiviso e trasmesso ai loro discendenti, a molti dei loro discendenti che si trovano in Sud America e in altre parti del mondo. Che questo spirito di lavoro possa continuare a favorire la realizzazione del Piano.

Pertanto, vengo a lasciarvi questo Messaggio per questa nuova Maratona, affinché sappiate che sono qui, sotto lo Spirito incondizionato di Mio Padre, che è vostro Padre, Padre Nostro che è nei Cieli.

Vengo in questo Santuario interiore per celebrare questa Comunione rinnovatrice, questa Comunione nella quale potrete confermare i vostri voti affinché si realizzi il Mio Progetto d'Amore e di Redenzione.

Celebrate questo momento per coloro che non possono celebrarlo. Lodate questo momento per coloro che non possono lodarlo per essere nel silenzio della sottomissione e della schiavitù, dell'esilio e della guerra, dell'annientamento e del caos.

Riconoscete che non siete soli e che, mentre la Mia Mano si protende fino a voi, il Mio Cuore si espande al mondo in modo che tutti possano essere sotto i Raggi della Mia Pace.

Offrite questa Maratona della Divina Misericordia per tutti i Progetti del vostro Maestro e Signore per l'Europa, l'Africa e il Medio Oriente.

Sì o sì, ora l'Opera deve espandersi, non solo l'Opera della Mia Misericordia, ma l'Opera delle missioni umanitarie, perché il Mio Amore deve continuare ad alleviare le sofferenze degli innocenti.

Vi dono la Mia Pace e vi chiedo di andare nella Mia Pace, confidando che verrà un nuovo tempo. Questo è il tempo in arrivo del Regno dei Cieli, della Nuova Umanità, dei mille anni di pace.

Vi benedico, sotto il Mio Sacerdozio spirituale, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Messaggi speciali
Messaggio straordinario ricevuto a Maldonado, Uruguay, trasmesso da Gesù Cristo Glorificato al veggente Frate Elías del Sagrado Corazón de Jesús, para la 87ª Maratona della Divina Misericordia

Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Oggi, con il vento e le onde del oceano, arrivo qui, incrociando i portali dell'universo per poter penetrare nella coscienza umana il suo aspeto spirituale.

Oggi porto, per tutti, il dolore profondo del Mio Cuore davanti alla situazione del pianeta e dell'umanità.

Sebbene io sia nell'universo e la Gerarchia lavori per alleviare la situazione del mondo, i Miei Occhi non smettono di guardare ciò che sta accadendo, che ancora nessuno può vedere in profondità per capire il significato del motivo per cui sucede.

In questo giorno, vengo dal Cielo per chiedervi di nuovo di pregare per i rifugiati, specialmente per coloro che stanno cercando di sopravvivere e trovare una destinazione, una terra promessa, attraversando gli oceani. Molti di loro non raggiungono la fine dell'obiettivo, non raggiungono la destinazione, che si spera cercano, anche se i loro volti riflettono la sofferenza dell'abbandono e della non accettazione.

Al di là di tutto ciò che accade nell'umanità e attraverso questa Maratona della Divina Misericordia, in cui le vostre preghiere sono innalzate a Dio, in armonia e amore, condivido questo dolore del Tuo Maestro e Signore; perché tutto potrebbe essere diverso, ma non lo è. E non essendo diverso, non trovando una risposta o un sollievo alla situazione di fratelli come te, il destino modifica gli eventi.

Pensa per un attimo come sarebbe sentire, in mezzo all'oceano, una barca alla deriva, bambini, donne, anziani, uomini, alla ricerca di un rifugio sicuro in mezzo a una tempesta spirituale e materiale riflessa nelle loro nazioni di origine.

Lo spirito di accoglienza è qualcosa che l'umanità deve all'universo, lo spirito di ricettività e solidarietà con la sofferenza degli altri.

So che questo non dipende solo dall'umanità, ma da chi crea e genera queste situazioni di instabilità in tutti i sensi, nelle nazioni più povere tra le più povere com'è in Africa.

Per questo aspetto ancora il momento più propizio per poter raggiungere le terre africane, dove il Mio compito e il compito della Madre del Mondo non si concentreranno solo sulle nazioni che raggiungeremo, ma anche sull'intero continente africano.

Se la risposta umanitaria non fosse efficiente nelle nazioni del mondo, di fronte a questi eventi, saranno maggiori le conseguenze che le diverse popolazioni umane continueranno a subire nelle loro nazioni di origine; perché oggi non parliamo solo di fame, guerra o indifferenza sociale o politica, parliamo di qualcosa che va oltre l'apparente e il superficiale.

Vedete nei vostri fratelli rifugiati lo stesso Dio che soffre il Suo naufragio, il naufragio che i Suoi figli generano per non aver compiuto il Suo Piano. Mettete i vostri occhi e il vostro cuore davanti a questo significato che vi porto oggi.

Cercate di andare oltre le apparenze, il superficiale, tutto ciò che è noto o materiale.

Entrate nell'universo del mistero e capirete il significato spirituale di tutto ciò che vi dico.

Spero solo che più siano consapevoli di ciò che sta accadendo, perché ciò che accade ad alcuni esseri umani, come i rifugiati, accade in tutto il mondo.

In questa situazione non ci sono confini materiali o mentali. Non ci può essere indifferenza o omissione di fronte al grande bisogno della fine di questi tempi. Se questa situazione è presente nel mondo oggi è perché è uno specchio di come è l'umanità.

Non possono aspirare alle sfere più alte o ai livelli di contatto se questa situazione non è posta nel vostro cuore, nella realtà dei profughi, dei vostri fratelli.

Tutti sono fratelli indipendentemente dalla vostra razza, dalla vostra lingua o dalla vostra condizione. In sostanza, tutti sono uguali davanti al Padre Celeste e questo non cambierà.

Il materiale è temporaneo, lo spirituale è eterno. Il servizio è la grande chiave di questo tempo per poter sollevare l'umanità dalle proprie condizioni di caos e sofferenza che essa stessa genera, di volta in volta.

Ma la Fonte Primordiale è lì, al servizio dei Figli di Dio. Dovetei chiamarla correttamente, dovete invocarla correttamente, dovete unirvi a Lei correttamente, in modo che la Fonte Primordiale possa aiutarvi.

E così, i vostri talenti si risveglieranno, le vostre virtù saranno mostrate e sarete guidati e condotti attraverso il sentiero del servizio e della preghiera per le cause urgenti del pianeta.

Oggi vengo, con il vento e le onde dell'oceano, affinché voi possiate ascoltare dentro di voi e sentire il Sentimento di Dio, il Suo Sentimento silenzioso che parla di questa realtà ai mondi interni.

State già al momento di capire molte cose che non sono materiali, ma immateriali.

Se il vostri interiori e il vostri sguardi sono davanti alla conoscenza con riverenza e umiltà, sarete guidati dalla Legge, e la Legge agirà attraverso di voi per correggere questa situazione planetaria, che è sempre più caotica e difficile.

Dal Giardino del Getsemani sapevo che sarebbe arrivato. Questa è la ragione del prezzo del Mio Sangue, di ogni goccia del Mio Sangue versata sul suolo di questo mondo dall'umanità.

Il Mio Cuore misericordioso ha bisogno di raggiungere attraverso di voi coloro che soffrono, i rifugiati.

In questi giorni di preghiera misericordiosa, pregate con fervore e il fervore vi rinnoverà, vi metterà sempre nella giusta vibrazione nell'emergenza planetaria.

Il mondo vedrà situazioni più indescrivibili di quante ne abbia mai viste prima. Vi invito a prenderne coscienza e a trasformare la vostra vita in solidarietà e bene.

Costruite con Me, nei piani interni, il rinnovamento delle forme, in modo che quelle forze retrograde che opprimono la coscienza del pianeta e soggiogano l'umanità siano espulse e liberate dalla faccia della Terra, e tutto possa essere rinnovato.

Finché l'interesse dell'umanità per la vita spirituale e la preghiera è opaco o indifferente, le porte della Mia Misericordia non si apriranno; la risposta di questo grande aiuto sarà proporzionale alle vostre preghiere con Me.

L'umanità non è pronta ad affrontare la fine dei tempi e vedere cose inimmaginabili non solo da questo pianeta, ma anche dall'universo. Sarebbe come svegliarsi la mattina e scoprire che il mondo è completamente cambiato, sotto una realtà che non hanno mai conosciuto o visto.

Cosa farebbero? Quale sarebbe il vostro primo pensiero e la vostra prima azione?

L'umanità ha unito le forze con le forze retrograde e questo porta a una sofferenza costante.

La preghiera che ne consegue tiene in equilibrio ciò che per voi è impensabile. Ciò significa, compagni, che la preghiera, in questo momento, mantiene in armonia ciò che sta per essere rotto.

So che molti non vogliono accettare la fine dei tempi perché li porterebbe a cambiare definitivamente. Ma come Signore e Re dell'Universo vi dico: "Non c'è altra via d'uscita".

Se si incarnano, in questo momento e in questo tempo, è per una ragione in più, è per un dovere più grande, è per un impegno inconfutabile.

Finché le anime e le coscienze le costringeranno a fare ciò che è diverso da ciò per cui sono venute, soffriranno. La resistenza non può più essere nel vodtro percorso spirituale e, soprattutto, nel vodtro contatto interno con l'Alto.

Non possono sfidare i vostrio destini, perché non li conoscono.

Siate degni, in questo momento, della grazia suprema che discende su un'umanità trasgressiva e indifferente, su un'umanità malata e caotica.

Sotto i vostri piedi hanno i luoghi più sacri e irriconoscibili del mondo, le cosiddette Sale Sacre. Sono lì per il vostro aiuto e la vostra venerazione.

Usate ciò che è reale e divino. Lasciate ciò che è apparente e illusorio.

Il mondo vuole rimanere nell'illusione e la alimenta giorno dopo giorno. Se continua così, come troverete il portale del Tempo Reale?

Tutto inizia nel tcostro mondo interiore, nella pratica viva della vostra fede, nelle azioni misericordiose.

In questo atteggiamento, le nazioni capiranno che i rifugiati non sono rifiuti umani né sono una piaga internazionale.

Abbiate pietà di chi soffre e vedrete oltre ciò che sta accadendo.

Alleviate il dolore di chi percorre i mari e gli oceani del mondo, alla ricerca di una terra sicura dove vivere come famiglia e in unità.

Se il mondo e le nazioni non fanno qualcosa, verrà una prova più difficile di quella che stanno vivendo. Dio non punisce l'umanità, è l'umanità che si punisce attraverso le sue azioni e i suoi ideali.

Gli oceani oggi parlano del dolore dei profughi nei mari e, soprattutto, di chi non ha mai lasciato il mare vivo. Ecco perché oggi trasformo quegli oceani nell'oceano della Mia Misericordia in modo che tutti possano essere salvati e riscatati.

Appellatevi alla Divina Misericordia e non permettete alla Giustizia di agire in questo momento, perché il mondo sperimenterebbe una grande correzione che non ha mai sperimentato fino ad ora.

Siate coerente con le Nostre Parole. Vivete il Mio Messaggio e non limitatevi ad ascoltarlo. È tempo per il risveglio dei Nuovi Cristi.

“Padre Celestiale,
che hai dado tutto de Te, instancabilmente,
per la creazionne dell’universo e della vita,
sostiene i Tuoi servitori decisi a seguire
il Cammino di Cristo.

fai scendere la Tua Luce e la Tua Misericordia
enei espazi oscuri di questo mondo.

Accogi fra leTue Bracce, Adonai,
a coloro che non anno nazione ne terra.

Possa il grido di dolore nei oceani essere placado
per la discesa del potete Sangue di Gesù,
e che tutto si converta
secondo la Tua Volontà, Adonai,
cosiché l’umanità sia responsabile e consapevole di ciò che fa.

Manda la Tua Luce Signore, ai mondi interiori.
 Coltiva gli strati più profondi dll’ignoranzia umana
affinché possa disiparesi.

Guarisci con il Tuo Amor tutte le Tue criature,
in modo che tutti abiano la gioia di partecipare
al Tuo Regno Celestiale.
Amen”.

Frate Elías del Sacro Cuore di Gesù:

Uniti, in questo momento, al Signore degli Oceani, davanti alla Sua Presenza Misericordiosa e Spirituale, stiamo davanti a Lui in preghiera e supplica, offrendo la preghiera dell'Angelo della Pace, affinché Cristo possa emergere come un Divino Sacrario  in ogni cuore umano e possano tutti risvegliarsi al richiamo della Sua Voce e della Sua Presenza.

Santissima Trinità,
Padre, Figlio e Spirito Santo,
Vi adoro profondamente
e vi offro il Corpo preziososissimo, il sangue,
l'Anima e la Divinità di Gesù Cristo,
presente in tutti i santuari della Terra,
in riparazione degli oltraggi, dei sacrilegi
e l'indifferenza di cui Lui è offeso.

E per gli infiniti meriti del Suo Santissimo Cuore
e il Cuore Immacolato di Maria
Ti chiedo la conversione dei poveri peccatori.

Amen.

(ripetuto tre volte)

Ringraziamo Dio per la Sua immensa Misericordia e Pietà, e rinnoviamo i nostri voti in Cristo e per Cristo come soldati della Luce.

Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Messaggi quotidiani
Messaggio quotidiano ricevuto, nella città di Francoforte, Germania, trasmesso da San Giuseppe alla veggente suor Lucía de Jesus.

Prega e accetta con amore le Grazie divine.

Ricevi nel tuo spirito e nel tuo cuore i Raggi che provengono dal Cuore del Creatore di tutte le cose. La Sua Scienza Divina si manifesta all’interno degli esseri quando pregano con il cuore e rivela loro quello che sono veramente; fa riacquistare alle essenze la loro lucentezza e la loro espressione celeste e dimostra agli uomini la purezza e il mistero che ci sono nel loro interno.

Lascia che tutto ciò che accade nel silenzio e nell'invisibile dell'esistenza planetaria si estenda a tutti gli esseri, a tutta la Creazione. Lascia fluire dal tuo cuore al mondo quello che il Padre ti consegna quando preghi e rendi la tua vita un servizio permanente per l’evoluzione umana. 

Sii un servo in silenzio, un servo del cuore, un servo che vive dentro il Vangelo e trasforma la coscienza umana dall'interno verso l'esterno, convertendo le radici più profonde della sua degenerazione. 

Fai parte di un tutto; sei il prodotto di una storia che non è iniziata su questa Terra e non finirà lì, ma che è definita qui, all'interno di ogni essere. 

Se due o più vivono la trasformazione di cui il Creatore ha bisogno, questo basterà per dimostrare a tutta la Creazione la grandezza dell'Amore di Dio e rinnovare l'evoluzione di tutta la vita, su questo pianeta e oltre. 

Aspira, figlio, ad essere quello che fa la differenza. Cerca di essere colui che vive ogni giorno la trascendenza di se stesso. Cerca di vivere dentro di te ciò che desideri che l'umanità manifesti e trova, attraverso le tue aspirazioni più pure, la Volontà e il Disegno di Dio. 

Hai la Mia benedizione per questo.

Tuo Padre e Amico, 

San Giuseppe Castíssimo

Messaggi quotidiani
Messaggio quotidiano ricevuto il 30 aprile del 2019, durante il viaggio dal Centro Mariano di Figueira alla città di Belo Horizonte, Minas Gerais, Brasile, trasmesso da San Giuseppe alla veggente Suor Lucía de Jesús

Ovunque tu vada , porta con te l’Amore e la Grazia di Dio, affinché quelli che ti incontreranno sentano il sostegno e la Grazia che provengono dal Cuore del Padre; che loro sentano che Dio stesso è colui che li accoglie attraverso i Suoi strumenti.

Lascia che il tuo sguardo sia puro e trasmetta la Misericordia. Che le tue azioni siano pure e trasmettano le benedizioni ricevute da Dio.

Figlio, questo mondo necessita di portatori di pace che possano essere loro stessi strumenti di pace per tutti gli esseri viventi. La Tua vita si deve convertire in una preghiera e in un servizio permanente, perché oggi non sarà più il verbo a trasformare le anime, ma gli esempi, che sebbene silenziosi ,parleranno ad alta voce  in questo mondo cosi bisognoso di Dio.

Perciò, vai, e nel tuo pellegrinaggio sii consapevole della tua missione, non soltanto mentre preghi, ma anche mentre vivi.

Tutti gli esseri di questa Terra hanno una missione da compiere  e molti di quelli che incontri nella tua strada necessitano svegliarsi, e oggi ti dico che un atto misericordioso potrà cambiare la vita di un tuo fratello tanto quanto mille preghiere fatte dal tuo cuore.

Oggi questa è la mia richiesta  per te: portare  la pace con te dovunque andrai. Che tu sia la pace nel mondo.

 

Tuo Padre e Amico,

San Giuseppe Castissimo

Messaggi quotidiani
MESSAGGIO PER L´APPARIZIONE STRAORDINARIA DI MARIA, ROSA DELLA PACE, CON MOTIVO DELL´ANNIVERSARIO DI MADRE MARÍA SHIMANI DE MONTSERRAT, TRASMESSO NEL CENTRO MARIANO DI FIGUEIRA, ALLA VEGGENTE SORELLA LUCÍA DE JESÚS

Figli Miei:

Vengo come la nuova ed aspettata Aurora, per accendere nuovamente i cuori di coloro che si sono dimenticati di Dio.

Vengo a portare la cura e la redenzione a coloro che si sono lasciati influenzare dal Mio avversario e si sono persi dal cammino che il Creatore tracciò per le loro vite.

Io vengo, Miei piccoli, a stabilire il Mio Regnato nei cuori di essi che si sono compromessi con Me e per rinnovarli attraverso della Mia presenza.

Porto nelle Mie braccia tutte le Grazie del Regno di Dio. Porto nel Mio Verbo la Volontà Celestiale. Per ricevere queste Grazie, appena è necessario che apriate i vostri cuori. Per riconoscere questa Volontà Divina, solo è necessario ascoltarMi e seguirMi con attenzione.

Vengo per ricordarvi ciò di sacro che esiste nel suolo che pestate e dirvi, figli, che dalla Nuova Aurora sorgerà la Luce per dissipare l'oscurità del mondo e l'oscurità dai cuori degli uomini.

Vengo per svegliarvi, perché non solo vi chiamo ad accudire al Mio Centro Mariano affinché sentiate pace nei cuori, vi chiamo affinché, nel nome dell'umanità, diciate “sì” al Potere di Liberazione che Dio vuole inviare a questo mondo così ripieno degli atavismi.

Vi chiamo affinché, nel nome dei vostri fratelli, accettiate la cura che il Creatore vi offre attraverso del Regno di Aurora e non permettiate che quel sorgente, che non proviene di questo mondo, se ne chiuda per l'ingratitudine e per l'indifferenza degli esseri.

Figli amati, vi chiamo a svegliare alla realtà spirituale, perché molti ancora hanno le loro priorità nella própria vita materiale e non hanno scoperto che la maggior necessità di questi tempi non si trova nella propria vita, bensì nella coscienza planetaria.

Io vi ho convocato dall'inizio per essere i Miei soldati, coloro che si trascendono a se stessi ed ai propri piani, per servire il Piano Maggiore ed affinché siano strumenti di Dio.

Il Regno di Aurora, così come tutti i sacri luoghi che ancora abitano i livelli sublimi di coscienza, sorgerà per essere la base di una nuova vita nel pianeta; ed ha bisogno dello sforzo, dell'impegno e del sacrificio di tutti, affinché possa vincere tutti gli ostacoli che impone il nemico e così compiere con questo Proposito divino.

Oggi, figli, Io vi chiamerò a lasciare di fianco il sentimento di patriottismo ed attaccamento alle vostre proprie nazioni ed ai vostri propri gruppi, affinché viviate nello spirito dell'unità e sentiate che Dio non crea delle divisioni nel Suo Piano, bensì Lui contempla un’Opera unica, della quale tutti formano parte.

Io vi dimostro e vi dimostrerò tutti i giorni che non esistono preferenze per il Creatore; ciò che esistono sono delle priorità e delle urgenze, che non sono soltanto fisiche, bensì soprattutto spirituali.

Se rispondete con coscienza, con amore ed in spirito di unità ai Chiamati di Dio, comprenderete l'essenza del Suo Amore e del Suo sacro Piano.

I tempi attuali, Miei amati, esigeranno un doppio sforzo di parte di tutti. Soltanto vi chiederò che vi uniate al Mio Cuore ed ai cuori di coloro che rappresentano questa Opera nel mondo e che viviate nello spirito dell'unità, della fraternità e della fiducia, senza lasciare spazio nelle vostre menti e nei vostri cuori per i dubbi ed i giudizi del nemico.

Vi chiedo, Miei amati, che in questo giorno vi uniate di cuore all’istruttrice che vi ho inviato alla Terra. Vi chiedo che confidiate nella sua guida, così come confidate nel Mio Cuore, perché questa fiducia tornerà essa più fedele a Dio, così come lo sono Io.

L'unità e l'amore tra di voi sono quello che costruirà la fortezza di questa Opera divina.

Vi amo e vi lascio la Mia Pace.

La Vostra Madre, Maria, Rosa della Pace
 

Messaggi quotidiani
MESSAGGIO QUOTIDIANO DI SAN JOSÉ, TRASMESSO NEL CENTRO MARIANO DI AURORA, ALLA SUOR LUCÍA DE JESÚS

Che il Signore tuo Dio e tuo Padre versi sopra di te le Sue benedizioni e Grazie Divine. Che costruisca nel tuo cuore un’infrangibile forza, con base nell’umiltà e nell’onestà. Che il Signore lavi il tuo spirito, pulisca la tua anima e tolga dalla tua coscienza quello che ti porta alla perdizione e alla trascurare il Piano di Dio.

Che il Signore versi sopra di te il Suo Perdono, affinché sappi perdonare il mondo intorno a te, eliminando il passato ed imparando a comprendere il futuro.

Che il Signore metta i Suoi Occhi nei tuoi, affinché tu possa vedere la Sua Presenza in ogni essere e comprendere la Sua Volontà in tutti gli eventi, insegnandoti ad intuire e a discernere. Che metta le Sue Mani dentro le tue, affinché saranno disponibili per ricevere e ansiose per dare. Che metti i tuoi piedi sulle Sue impronte, perché Lui non potrà camminare per te; ci sono cose in questo mondo che devi scegliere con il tuo cuore, ma potrà indicarti il cammino e mettersi di fronte a te per accompagnarti da vicino.

Che il Signore tuo Padre, tuo Compagno, tuo Re e tuo Maestro mai ti perda di vista. Non lasciare che Lui tolga gli occhi da te; per questo, fai sempre quello che Lui chiede, apprendi quello che Lui ti hà già insegnato e Lui resterà sempre con te, mostrandoti nuovi orizzonti, conoscenze e segreti che non conosci.

Che il Signore tolga i limiti dalla tua coscienza, allarghi la visione del tuo cuore ti insegni ad amare immensamente e ad uscire dall’amore scarsso, dall’amore personale, individuale ed umano.

Che il Signore ti mostri che ogni goccia di sudore del tuo viso corrisponde all’opportunità di salvezza di un’anima, sempre quando le tue opere siano per Dio. Così, imparerai a superare i limiti, a donare il massimo di te e, a volte, l’impossibile. Conoscerai il significato dell’illimitato che abita nella Coscienza di Dio e non ha frontiere.

Che il Signore ti aiuti a riconoscere il Sacro,la riverenza nata dall’amore dell’anima per ciò che Dio manifesta nella tua vita. Impara a leggere i simboli degli eventi; guarda la grandezza e la bellezza di ogni anima e di ogni Regno della Natura. Vivi per conoscere la Perfezione di Dio.

Per infinite ore, giorni e cicli, chiedo a Dio di essere più vicino a te e che versi su di te tutti i Suoi Doni e Virtù, affinché tu sia pieno in Dio e che colmi il mondo con la tua santità.

Voglio, con questo, insegnarti a pregare per gli altri, a desiderare per il prossimo sempre il meglio, sempre il divino, il sublime, il glorioso.

Prega per i tuoi fratelli, così come Io prego per te. Imparerai a chiedere per gli altri, così come oggi Io chiedo davanti al tuo cuore.

Prego al Creatore tutti i giorni affinché  Egli trionfi dentro ogni cuore umano. Prega Con Me per il prossimo tutto il tempo. Se i tuoi fratelli riescono a vivere i Doni e le Virtù Celestiali, il Regno di Dio discenderà nel mondo e anche tu starai dentro di Esso.

Impara, figlio, a volere per il prossimo sempre il meglio, e che la tua supplica sia sempre veritiera. 

San Giuseppe Castissimo, che t’insegna ad intercedere per le anime.

Chi siamo

Associazione Maria
Fondata nel dicembre 2012, su richiesta della Vergine Maria, l'Associazione Maria, Madre della Divina Concezione è un'associazione religiosa, senza legami con alcuna religione istituita, di carattere filosofico-spirituale, ecumenico, umanitario, caritativo, culturale, che supporta tutte le attività indicate attraverso l'Istruzione trasmessa da Cristo Gesù, la Vergine Maria e San Giuseppe.

Contatto