Messaggio quotidiano ricevuto, nella città di Fátima, Portogallo , trasmesso da Cristo Glorificato, al veggente Frate Elías del Sagrado Corazón de Jesús

Seconda serie di Poesie
Quarto poema di un'anima al Sacro e Benedetto Cuore di Gesù

Mio Signore,
che i Raggi del Tuo Cuore
dissolvano in me ogni possibile
cecità spirituale,
affinché io possa avere la gioia
di riconoscere i Tuoi umili passi.

Fammi coraggioso,
proprio come Te, caro Gesù,
in ogni passo della Croce.

Che non abbia paura di caricare
con le mie stesse miserie,
Che io non tema potere trovarTi.

Ma lo so come Sei
gentile e misericordioso, Signore,
Mi concederai la Grazia di trovarTi,
per sentirTi e riconosceTi
nel mio mondo interiore.

Possa Tu essere quella Fiamma Divina
dentro di me
che tutto trasmuta e purifica.

Allontanami, Signore,
delle illusioni della vita,
da tutto quello che è superficiale.

Che non perda mai la sete
di bere dal Tuo Sangue
e mangiare dal Tuo Corpo Divino.

Fammi simile a tutti
I Tuoi umili servitori e martiri
che hanno dato fino all'ultimo
minuto della loro vita
per testimoniare e riconoscerTi.

Che non abbia paura dei deserti
in cui mi metti.
Che non abbia paura dell'aridità
né della mancanza di sensibilità
o di incoraggiamento.

Ti chiedo solo, carissimo Gesù,
che mi rinnovi,
che mi redima,
che Tu faccia in me
secondo la Tua Parola e la Tua Volontà,
perché così conoscerò la libertà
e gioia infinita
di servirTi fino alla fine.

Amen.

Vi ringrazio per aver mantenuto le parole di quest'anima nei vostri cuori!

Vi benedice,

Vostro Maestro, Gesù Cristo