Maratona della Divina Misericordia
MESSAGGIO STRAORDINARIO DI CRISTO GESÙ GLORIFICATO, TRASMESSO A QUEBEC, CANADÁ, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRASO CORAZÓN DE JESÚS, PER LA 126a. MARATONA DELLA DIVINA MISERICORDIA

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Ecco la scalinata immateriale verso i Cieli. Questo è il cammino di ascensione che Io offro alle anime che decidono di stare con Me in questo tempo, preambolo preparatorio del Ritorno del Redentore.

Sarà che le anime che Mi seguono, percepiscono questa offerta spirituale che Io le porto?

Perché, per salire il primo gradino di questa scalinata spirituale e celeste, il primo passo delle anime che Mi seguono è lo spogliamento da se stesse, il vuoto totale di qualsiasi intenzione e l'umiliazione assoluta per poter comprendere, sotto l'Umiltà di Dio, quello che il vostro Maestro e Signore vi offre in questo tempo come passi spirituali dell'ascensione della coscienza.

Anche se vivete ancora su questa superficie, anche se vivete ancora esperienze conosciute o sconosciute, Io offro questa scalinata celeste verso i Cieli alle anime che hanno compreso il Cammino del Signore e si sono decise di seguirLo sotto i precetti della Mia Divina Volontà; perché questa scalinata spirituale e celeste vi porterà sempre verso lo sconosciuto, a tutto ciò che non potete toccare con le vostre proprie mani, a tutto ciò che non potete vedere con i vostri propri occhi fisici, però che potrete comprendere con il cuore e l'essenza di ogni essere.

Questi sono i misteri astratti di Dio che si presentano alle anime del mondo. La scelta di seguire questo cammino di ascensione dipende da ogni cuore e da ogni anima; perché quello che vi spera dopo il portale, che vi conduce e vi guida verso i Cieli, è qualcosa di meraviglioso e sconosciuto.

Per questa ragione, compagni, le anime cercano in questo tempo attraverso cammini differenti una risposta che non esiste all'esterno, ma all'interno, cercano una soluzione in quello che è materiale, quando in verità la soluzione sta nello spirituale, Lì è la risposta che molte volte cercate e non incontrate.

Però in verità vi dico che non tutto comprenderete, perché non tutto saprete fino a quando raggiungerete definitivamente quello spogliamento così atteso dal Padre Eterno, che vi porterà a comprendere con un'altra coscienza e un'altra prospettiva la stessa realtà spirituale e materiele che la Gerarchia vede.

È in quella visione universale ed unica, nella visione della Gerarchia Spirituale, nella quale le anime potranno comprendere ed apprendere fino a dove la Gerarchia è decisa a camminare e qual'è il cammino tracciato dalla Volontà di Dio per questi tempi; però, infelicemente, in questo tempo finale, le anime decidono di collocare le sue menti ed i suoi cuori su altri cammini che non sono i Miei Cammini, ma i cammini del mondo.

Ogni anima ed ogni cuore di questa umanità hanno il suo luogo per vivere la sua esperienza, però hanno anche il suo cammino che è già scritto dal proprio Padre Eerno.

Finché le anime non si decideranno a seguire il Cammino del Signore non solo staranno perdendo tempo prezioso per Dio, ma perderanno l'opportunità di incontrare da se stesse i tesori del Cielo, tesori spirituali ed interni che Io Ho custoditi nel Mio Sacro Cuore come una Fonte abbondante ed inesauribile per le anime, una Fonte di Grazie e Misericordie.

Ora, comprendete dove è lo sguardo del mondo, verso dove osservano gli occhi di questa umanità?

Perché mentre gli avvenimenti precipitano sul pianeta, gli angeli della guardia, inviati dai Troni Celesti, sperano che le anime si decidano a fare il primo passo e a salire il primo gradino di questa scalinata spirituale e celeste.

Il corteo angelico è pronto per questo momento; però il tempo ha una fine, così come il tempo ha un inizio. Questo è il momento di non ritardare e di non perdere le opportunità dell'universo; perché queste opportunità, che sono concepite per le anime, passano come un sacro impulso per un'unica volta, sperando che molti di più arrivino a poter dare una risposta.

Per questo, Io vengo come il Signore dell'Universo e della Vita perché, attraverso la Grazia che il Padre Eterno Mi Ha concesso, posso conoscere il Proposito per ogni essere.

Nel frattempo, sarò qui ad aspettare che gli ultimi che furono chiamati ad ascendere attraverso questa scalinata spirituale e celeste, comprendano che siamo nel preambolo e nel grande momento di preparare il Ritorno di Cristo per tutti i Cristi Interni di questa umanità.

E, questo non avverrà solo per un miracolo; questo succederà attraverso la cooperazione e la collaborazione delle anime, di tutti quelli che possano aprirsi ad apprendere a riconoscere la necessità di servizio e di consegna in ogni luogo, principalmente nei luoghi in cui non immaginano nemmeno o anche dove meno se lo aspettavano; perché Dio scrive, così come Egli lo determinò.

Nulla è causalità per Dio; per Dio ci sono solo cause e motivi, ci sono determinazioni e ragioni perché Egli possa concretizzare la Sua Volontà attraverso le anime di quelli che si sono decisi a seguirLo nella fedeltà, nell'amore, senza condizioni.

Oggi, la Gerarchia comincia la Sua seconda ed ultima tappa di pellegrinaggio in Nord America. Questo è il momento in cui si vedrà lo sforzo di tutti gli apostoli; uno sforzo che non è misurato e nemmeno regolato, è uno sforzo maturo di chi intende essere con Cristo e per Cristo, perché sa che la sua vita è un cammino di costante donazione al fin di unirsi e di fondersi in Cristo, nella Sua Essenza di Amore-Sapienza.

Questo è ciò di cui Io necessito da tutti i Miei discepoli, ognuno sa l'anello che gli corrisponde dentro l'Opera di Redenzione.

Il Mio Cuore sarà sempre il vostro centro e la vostra guida, la Fonte di ogni ispirazione e Grazie ; il sollievo di tutte le necessità, la Luce nel cammino, nell'unico cammino.

Que questa Maratona della Divina Misericordia possa elevare ai Cieli tutte le intenzioni, attraverso le preghiere di tutti i conseguenti con Cristo, da quelli che non si permettono più di retrocedere, ma di avanzare, da quelli che sanno chiaramente di cosa Io necessito in questo tempo.

Che questa Maratona della Divina Misericordia contempli, attraverso i cuori, le sacre intenzioni di Cristo per quelli che Egli necessita che faccianno i suoi passi in questa costante ricerca della vita di consacrazione e di servizio affinché, un giorno su questa superficie del pianeta, gli apostoli ed i seguaci di Cristo possano essere ambasciatori della pace.

Preghiamo, in questa Maratona, affinché il Canada protegga e difenda il suo archetipo spirituale ed il suo proposito, specialmente attraverso i Regni della Natura che sono l'espressione viva ed autentica dell'Amore Creatore del Padre che esiste per curarvi e redimervi, che esiste per spingervi alla donazione di se stessi, così come i Regni Minori della Natura lo fanno fin dall'origine di questo pianeta.

La Mia benedizione di pace per tutti, dal Canada e per il mondo intero.

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Maratona della Divina Misericordia
MESSAGGIO STRAORDINARIO DI CRISTO GESÙ GLORIFICATO, TRASMESSO AL MONTE SHASTA, CALIFORNIA, STATI UNITI AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN DE JESÚS, PER LA 124a. MARATONA DELLA DIVINA MISERICORDIA

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Il tempo della Giustizia sta arrivando, però c'è ancora tempo per la Divina ed Insondabile Misericordia

Io vengo qui come vostro Intercessore e Mediatore tra le anime e Dio, tra il Piano Divino e questa nazione così bisognosa d'amore. Vi ringrazio di essere venuti fino qui per vivere questo incontro con Me.

La Gerarchia Spirituale, in questo momento, contempla tutte le necessità del mondo; specialmente, le necessità più profonde ed interne che questo paese presenta davanti a Dio, che Io contemplo con uno sguardo di Misericordia e non di Giustizia.

Perché ricordatevi, compagni Miei, che la causa di ciò che Io vissi per voi nella Mia Dolorosa Passione fu anche per questa nazione, sapendo tutto ciò che sarebbe accaduto posteriormente nelle generazioni successive dell'umanità. Per questo, compagni, ciò che l'umanità sta vivendo in questo ciclo è scritto nel Libro dell'Apocalisse, nel ciclo imminente dell'Armageddon.

Però, attraverso una Luce di speranza e di pace che nasce dal Mio Cuore, Io vengo come il Signore di tutto l'Universo e di tutta la Terra, come il Sacro ed Insondabile Cuore di Gesù, per offrire al Padre ancora una volta i meriti della Mia Vita, della Mia Nascita, Morte e Risurrezione, affinché questa nazione e specialmente la sua anima abbia un'opportunità.

Però, voglio che sappiate, compagni, che il Signore non cessa di contemplare gli errori che questa nazione ha commesso nel mondo. Per questo, vi Ho parlato, nel principio, che il tempo della Giustizia si avvicina, una Giustizia che è ancora sconosciuta all'essere umano.

Però vi Ho anche parlato che c'è ancora il tempo della Divina ed Insondabile Misericordia; perché, mentre la porta del Mio Cuore sarà aperta a voi e ai vostri fratelli, i peccatori più incalliti potranno arrivare fino a Me e collocarsi sotto i Raggi del Mio Cuore, sotto i Raggi del Sangue e dell'Acqua di Cristo, affinché il più oscuro e corrotto sia trasformato e redento.

Se i vostri occhi non vedessero gli avvenimenti con uno sguardo di amore e di misericordia, vi assicuro che la vostra propria indignazione vi affogherebbe.

Per questo, Io vengo a collocarli in un'altra dimensione e in un altro piano di coscienza, nel Piano e nella Dimensione di Dio, dove attraverso uno sguardo di amore e di misericordia si può attraversare la fine di questi tempi con compassione e non con uno sguardo di ira o di indignazione.

So che questo, forse, non supporrebbe xx ciò che sentono i vostri cuori.

Però, ricordate cosa potrebbe aver sentito il Sacro Cuore di Gesù in alto sulla Croce, sapendo che tutti i Suoi nemici erano contro di Lui e l'unico che Egli aveva era il Padre Eterno e la Sua solitudine spirituale?

Dov'è quella chiave così poderosa del mistero dell'Amore che, attraverso l'offerta del Divino Figlio, ha potuto trasformare il mondo intero?

Forse, attraverso il Potere Celeste che il Padre Mi ha dato, voi credete che Io potrei trasformare tutto, anche questa nazione che ha perso il suo Proposito Spirituale?

Però, ancora una volta, Io vi dico che la Gerarchia Spirituale lavora attraverso il Suo silenzio ed anonimato. Lì c'è il potere magnifico dell'Opera della Misericordia di Dio, è lì dove tutto comincia a trasformarsi lentamente.

Per questa ragione, Io Sono ancora una volta qui negli Stati Uniti; e, ai piedi di questa Sacra Montagna, Io cerco di illuminare la coscienza degli Stati Uniti affinché possa raggiungere il suo grande momento di risveglio e di pentimento.

Questi prossimi giorni della Maratona della Divina Misericordia saranno decisivi e ancora, prima del prossimo 8 maggio, sarà un momento decisivo per la propria Gerarchia Spirituale e Divina perché si definirà, compagni, il prossimo ciclo di questa nazione, contemplando il suo debito spirituale.

E sapete come questo potrà succedere?

Con la manifestazione e la concretizzazione di un Punto di Luce in questo luogo, l'espressione di una comunità viva e fraterna, una comunità che rifletta e rappresenti la Presenza di Cristo sulla Terra; comunità che sarà formata dall'esperienza e dalla presenza degli autoconvocati, che ulteriormente formeranno le basi spirituali di questa Comunità-Luce.      auto-convinti

In questo giorno preparatorio e di inizio di una nuova Maratona di preghiera, il Sacro Signore dell'Universo, ai piedi del Monte Shasta, non solo viene ancora una volta ad elevare la coscienza umana, la coscienza del pianeta, l'anima di questo pianeta, ma anche il vostro Maestro e Signore viene a consegnarvi la Sua più ardente aspirazione per gli Stati Uniti, affinché la cura così aspettata si stabilisca nelle anime di questo paese.

Pregherò anche per questo, così come vengo pregando nel silenzio del Mio Cuore e così come ognuno di voi, in questi giorni di Maratona, potrà pregare per questa causa così importante per Me; perché in verità vi dico che comprenderete in profondità questa, la Mia causa spirituale per gli Stati Uniti e per le anime di questo paese, quando questa aspirazione si materializzerà sulla superficie e specialmente si manifesterà attraverso le anime che si raduneranno nel Mio Nome.

Un nuovo piano può essere presentato per questa nazione e per questo popolo; affinché, uscendo dall'ambizione e dal consumismo, entrino nella scuola della donazione e del servizio vero per quelli che soffrono; per quelli che soffrono qui, in questo paese, da molto tempo, per quelli che soffrono il trauma di vivere la guerra, di servire la guerra come se fosse qualcosa di importante o vittoriosa.

Guardate dove è finito il cammino di questa nazione; però i grandi e profondi miracoli succederanno nei cuori che ascolteranno la Chiamata del Signore e, soprattutto, nei cuori che saranno mediatori dell'amore e della cura su questo pianeta.

Stendendo le Mie Braccia e le Mie Mani in segno di croce, vengo a benedire questa nazione nel nome di Dio affinché le anime possano compiere e vivere il Proposito Spirituale, affinché escano dalla catena interminabile della sofferenza e dell'agonia, della colpa incessante per aver vissuto la guerra.

Aspiro, profondamente, a che si stabilisca qui la pace e questa pace possa colmare i cuori assetati affinché, questi cuori ed anime assetate in questi giorni di preghiera supplicante e misericordiosa, possano essere unti dalla Mia Luce Spirituale.

Preghiamo per questo davvero e di cuore. Preghiamo per tutto ciò che deve trasformarsi negli Stati Uniti affinché possa intravedere all'orizzonte la redenzione, durante il Ritorno Glorioso di Cristo.

Ancora una volta, vi ringrazio per essere qui con Me, in questo giorno, e per fare il vero sforzo di seguire i passi della Gerarchia, perché ciò che spera per tutti nel prossimo tempo è meraviglioso, qualcosa di rinnovatore e curatore per le anime.

Ricevete la Mia benedizione in questa lunga giornata di pellegrinaggio insieme ai Sacri e Divini Cuori. 

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

La Sacra Chiamata
APPARIZIONE DI CRISTO GESÙ GLORIFICATO NEL CENTRO MARIANO DI FIGUEIRA, MINAS GERAIS, BRASILE, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN DE JESÚS, DURANTE LA SACRA CHIAMATA

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Chi è veramente con Me, non potrà mai perire.

Se oggi siete qui è perché volete stare con Me, accompagnando il vostro Maestro e Signore in questo importante e definitivo compito durante la Settimana Santa, nella quale i codici più profondi del Mio Cuore staranno ancora una volta offrendosi ad ognuno di voi; perché la Mia meta è che siate Nuovi Cristi e non riposerò finché questo non succederà.

Per questo, in questo giorno, elevo a Dio il tempio interno di ciascuno, tempio che è stato trasformato da Me nel corso dei tempi affinché le anime su questa superficie vivano la loro missione, senza importare ciò che succederà o l'avvenimento che si presenta nelle loro vite.

Se voi siete già decisi a seguire i Miei passi, se le vostre vite Mi riconoscono già come l'Unico e Grande Signore, che cosa dovreste temere? Perché nel Mio Cuore esiste un luogo per ognuno, un luogo che aspetta che voi stessi lo incontriate attraverso la vostra vita di consacrazione, di donazione e di servizio.

È lì, nelle cose più semplici della vita, dove rifletterete la vostra vera vita, dove le vostre anime potranno governare finalmente, dove le vostre resistenze si dissolveranno e non saranno più un ostacolo affinché possiate fare l'ultimo passo.

Però i passi che dovete fare, ognuno di voi, hanno il loro momento e il loro tempo. Non potete avanzare in qualcosa che non è ancora successo, dovete seguire il ritmo del vostro proprio cuore, dovete seguire l'impulso del vostro proprio spirito, perché i vostri spiriti sanno già cosa dovete fare in questo mondo.

Lasciatevi guidare dai vostri spiriti, affinché quando passerete per questa prossima Sacra Settimana, le vostre decisioni siano prese definitivamente, perché non abbiamo più tempo.

Mentre gli avvenimenti sul pianeta precipitano, necessito dei Nuovi Cristi, di quelli che hanno il coraggio di camminare spogliati di sé stessi, di quelli che non temono il Mio Fuoco Redentore, di quelli che si lasciano modellare dalle Mie proprie Mani affinché Io crei la forma e il modello perfetto di cui Dio necessita alla fine di questi tempi, perché non farò mai nulla che non Mi permettete.

Sappiate che il Mio Amore è infinito e incalcolabile ed è su questa frequenza che voi dovete vivere, perché il mondo vive sulla frequenza dell'odio, della vendetta e della morte.

I Nuovi Cristi dovranno essere presenti in questo ciclo per riuscire a giustificare tutti gli errori del mondo, e so che questo non può essere compreso dalla vostra propria mente.

È lo spirito che, attraverso il cuore, vi darà la saggezza; perché Io necessito che le vostre vite siano la Mia propria Parola, che i vostri atti ed atteggiamenti, i fatti di ognuna delle vostre vite, siano esempi di servizio, misericordia e perdono; perché voglio che sappiate, attentamente, che questo placherà l'ingiustizia che molti cuori vivono nel mondo.

Voi sapete che questo mondo è impazzito, perché non esiste più il discernimento, perché non c'è saggezza e, non avendo saggezza, molti cuori hanno perso la connessione con l'Amore Maggiore, e solo soffrono e soffrono. Però ci sono gruppi di anime nel mondo che sono collocati sotto quella condizione e so che non la meritano.

Però affinché Io possa rimuovere tutte queste situazioni dall'umanità, quando si compirà il tempo del Mio Ritorno, dovranno esserci benedetti e servitori di Cristo sulla Terra, e so che milioni di anime aspirano a questo cammino.

Però, proprio le situazioni delle vostre vite non possono paralizzare. Dovete apprendere a comprendere le cause che voi stessi generate e i risultati di quelle cause nelle vostre vite.

Fatevi prima responsabili di voi stessi, questa è la stessa cosa che chiesi ai Miei apostoli: farsi responsabili della missione che dovevano compiere. Perché dal compimento di quella missione, così simile a ciò che voi vivete qui sulla Terra, dipenderà il risultato che Cristo potrà avere nel Suo momento più culminante nel mondo, momento in cui il Signore e Maestro rimuoverà l'oscurità di tutto il pianeta, così come lo fece dal momento della Sua Nascita fino alla sua Morte sulla Croce.

Perché il mondo, in questo stesso momento, davanti a tanti errori ed ingiustizie, non può essere giustificato; però i Nuovi Cristi, che danno la loro vita e la loro coscienza nelle Mani del Signore, potranno giustificare tutti gli errori affinché il mondo viva una nuova era, libero da ingiustizie e sofferenza, libero da ogni dualità.

Io necessito che entrate dalla porta che vi sto aprendo per questa prossima Sacra Settimana. È una delle ultime porte che apro spiritualmente al mondo, e questo è possibile per il tempo quaresimale, nel quale le anime possono ricevere gli impulsi di cui necessitano, anche se fino agli ultimi momenti delle loro vite affrontano la loro propria imperfezione.

I Miei Occhi vengono a contemplare la stessa cosa che Io contemplai nei Miei apostoli. Il Mio Cuore viene a cercare ciò che i vostri cuori possono darMi.

Per questo, Ho portato il Santo Calice e l'ho collocato sull'alto della Collina affinché, nella prossima Notte Santa, così come la visse il vostro Maestro e Signore, l'Angelo Custode vi dia da bere i Miei preziosi codici di Vita e possiate rinnovare il compromesso, al di là che voi vediate in questo tempo un mondo crudele e spaventoso. Però è il momento che accettiate che siamo nell'Apocalisse, preambolo che annuncia la Venuta culminante di Cristo sulla Terra.

Perché, quando Io sarò presente, la grande decisione sarà presa, che non solo si ripercuoterà su questo pianeta, ma anche su tutto l'universo, e arriverà fino all'Universo Spirituale, dove è Nostro Padre-Madre Dio.

In quel tempo, che non è molto lontano, sorgerà di nuovo la speranza nei cuori e una felicità sconosciuta invaderà tutti voi e i vostri fratelli. Dalla notte alla mattina, non saprete più cos'è la sofferenza perché il Mio Amore la dissolverà completamente.

Sentirete lo stesso impulso che sentirono gli apostoli e le sante donne, che li rinnovò per vivere il cammino dell'evangelizzazione, per essere missionari delle Sacre Reliquie di Cristo sulla Terra, insieme alla Santissima Madre. Contemplate quel momento, affermate quel momento in voi.

Il deserto del pianeta finirà. Le anime non agonizzeranno più e non ci sarà nessuno su questa superficie che morirà per ingiustizia; perché i Poteri del Cielo si muoveranno, le Leggi manifesteranno la Volontà Divina, angeli ed arcangeli, conosciuti e sconosciuti, si presenteranno, le trombe suoneranno e non ci sarà nessuno su questa superficie che non potrà ascoltarle.

Quello sarà il momento giusto, il Ritorno Glorioso di Cristo. Momento importantissimo per Dio, perché la Sua Mano segnalerà la Terra e l'umanità. I giusti entreranno nel Regno dei Cieli; gli ingiusti vivranno il loro giudizio affinché possano redimersi, anche l'angelo caduto dal Cielo sarà giudicato.

Se il Sangue Prezioso del Mio Corpo fu versato sul mondo ed Io morii per voi e offrii fino al Mio ultimo respiro per voi, che cosa Io non potrò offrire per il mondo quando ritornerò?

Le anime conosceranno la Mia Gloria. I misteri del Mio Cuore saranno svelati. I segreti nel Cielo non esisteranno più, perché Dio non ha misteri, Dio è l'espressione dell'Amore Vivo, Eterno ed Inestinguibile. Questo porterà gaudio a tutti i cuori che hanno creduto in Me fino alla fine.

Per questo, dite al mondo ed ai vostri esseri cari di pentirsi, così come Cristo fece penitenza nell'orto Getsemani e portò sulle Sue Spalle tutti i peccati del mondo, da quel momento fino alla fine dei tempi.

L'unica cosa che vi chiedo è di non dimenticare mai di amarvi gli uni agli altri. Voi non potete essere divisi, perché ecco l'Unità di Dio, che si fa presente in Divinità, Anima e Spirito, così come si fece presente nel Santo Cenacolo, benedicendo gli apostoli e le sante donne. Nel frattempo, Io vi aspetterò sempre.

Vengo a dare testimonianza della Mia Parola affinché i vostri carichi siano sciolti, affinché il sollievo arrivi a tutti, affinché vi fidiate di Me, così come molti nel corso dei tempi hanno confidato in Cristo fino alla fine.

Perché in verità vi dico che ognuno di voi avrà la sua ora definitiva, così come il vostro Maestro e Signore ebbe la Sua sacra ora definitiva nell'Orto Getsemani. Non temete xx questo momento, perché dalla notte scura sempre sorgerà la Luce Invincibile di Dio; e chi si aggrappa a quella Luce, si aggrappa al Mio Manto e sarà curato inspiegabilmente.

Come testimonianza d'Amore, oggi vengo a benedire e consacrare due figlie Mie, che riceveranno nomi importanti in questo nuovo ciclo delle loro coscienze e vite. Questi nomi sono importanti per Me per quello che rappresentano in questa tappa che vive il mondo.

E, attraverso questa testimonianza di consacrazione che ora vivremo, voglio risvegliare, in tutti, l'importanza che ogni giorno rinnoviate i vostri voti. Perché ognuno, dalla sua esperienza e soprattutto dal suo cuore, può vivere un voto con Me. Ricordate che Io non cerco perfetti, Io cerco peccatori, cuori semplici, veri ed aperti ad abbracciare la Mia Volontà.

Aspettavo questo momento di consacrazione affinché tutti siano testimoni, come i Miei apostoli e le sante donne, che tutto ciò che Io faccio e tutto ciò che dico è per una sola causa, è per un miracolo d'Amore.

Sto contemplando ora cosa sentono i vostri mondi interni; perché, attraverso di Me, Dio vi osserva, il Dio dell'Amore e della Bontà.

Frate Elías del Sagrado Corazón de Jesús:

Andiamo a preparare incenso e acqua benedetta, e Frate Baltazar farà questa consacrazione su richiesta del nostro Maestro.

Patricia e Debora.

Accompagneremo questo momento di consacrazione attraverso il cantico "Consacrazione". E accompagneremo le sorelle in questa offerta davanti al Volto di Cristo, Nostro Signore, presente e accompagnando questo momento.

Figlie Mie, che le vostre voci cantino sempre per quelli che tacciono, che le vostre voci siano la Voce di Dio sulla Terra per curare i cuori feriti, per pacificare i cuori che non hanno pace, per rinnovare tutti quelli che hanno perso la speranza.

Per questo, in questa sacra notte, offrite questa consacrazione per tutti quelli che non si consacrano; ed elevate questa offerta durante la Celebrazione Eucaristica per questo motivo e per questo fine.

Frate Elías del Sagrado Corazón de Jesús:

Oggi, Debora, il Signore ti consacra come Maria degli Innocenti, per tutti gli innocenti che soffrono nel mondo.

Oggi, Patricia, Nostro Signore ti consacra come Clemenza, per tutti quelli che sono sotto il giogo dell'impunità, affinché tutti possano vivere la liberazione dalla schiavitù spirituale.

Così, Io viconsacro in nome dell'Amore di Dio e della Sua Santa Volontà.

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Vi ringrazio per oggi di essere stati con Me, siamo già in cammino verso la Sacra Settimana.

Messaggi settimanali
Messaggio settimanale ricevuto nel Centro Mariano di Figueira, Minas Gerais, Brasile, trasmesso dalla Vergine Maria, Rosa della Pace, al veggente Frate Elías del Sagrado Corazón de Jesús

Cari figli:

Ecco la Madre della Santa Croce, la Madre che contempla le croci pesanti di tutti i suoi figli.

Ecco la Madre della Santa Croce, la Madre che cammina silenziosa ed impercettibile accanto ad ogni cuore che implora.

Ecco la Madre della Santa Croce, la Madre che tiene nel suo grembo e tra le sue braccia coloro che versano lacrime di dolore e di fatica.

Ecco la Madre della Santa Croce, la Madre che accompagna e guida i cuori che cercano la verità e la giustizia.

Ecco la Madre della Santa Croce, la Madre che in questa settimana si prepara, come xx suo Figlio prediletto, a contemplare la Passione dolorosa e vittoriosa di Gesù.

Ecco la Madre della Santa Croce, la Madre che incoraggia tutti i suoi cari figli ad utilizzare i meriti di Cristo e a comunicare con i principi ed i valori della vita evolutiva e cristica.

Ecco la Madre della Santa Croce, la Madre che attende pazientemente il risveglio dei Nuovi Cristi, che non temeranno né si ritireranno, ma andranno avanti con coraggio, preparando la Terra per il Ritorno del Signore, il Maestro dell'Amore, Cristo Gesù.

Vi ringrazio per aver risposto alla Mia chiamata!

Vi benedice,

Vostra Madre, la Vergine Maria, Rosa della Pace e Signora della Santa Croce

Maratona della Divina Misericordia
MESSAGGIO STRAORDINARIO Di CRISTO GESÙ GLORIFICATO, TRASMESSO NEL CENTRO MARIANO DI FIGUEIRA, MINAS GERAIS, BRASILE, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN DE JESÚS, PER LA 122.ª MARATONA DELLA DIVINA MISERICORDIA

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Figli di Mio Padre, vengo qui affinché, attraverso le vostre sincere preghiere, io possa meditare sui prossimi passi del Mio Piano per tutto questo mondo.

Per questo ho deciso di essere qui affinché, insieme a Me e attraverso le vostre preghiere, possiate preparare l'importante compito del Signore nella prossima Settimana Santa.

Voglio che sappiate che qui sarà l'ultima Settimana Santa, in questo luogo sacro che Mi ha aperto le porte affinché il Maestro potesse pronunciare le Sue Parole.

Perciò, compagni, tutto, assolutamente tutto quello che avete vissuto con Me nel corso dei tempi, è conteggiato nel Regno dei Cieli e soprattutto in questo importante momento in cui, alle porte della Quaresima, le anime sono chiamate con fede a fare penitenza, a meditare ciascuna delle loro azioni, per riparare ciascuna delle ferite che sono state causate.

Le anime, in questa prossima Quaresima, sono chiamate ad arrendersi ai Piedi del Signore, affinché il loro Maestro e Signore abbia l'autorità di intercedere per questo mondo, che nell'emergenza ne ha tanto bisogno.

Vorrei pertanto che, attraverso questa prossima Maratona della Divina Misericordia, teneste presente questo Mio Messaggio; perché in questo modo, consapevolmente e uniti al Mio Sacro Cuore, potrete aiutare il vostro Maestro a riportare le basi infuocate del Cielo che rifonderanno il pianeta, che correggeranno il Progetto Umano dopo il tempo della purificazione.

Vorrei sentire in ciascuno di voi l'attesa della venuta del Signore, attraverso tutti questi incontri che farete con Me; perché una volta vi ho detto che il Mio compito sta già terminando nel Tempo del Signore.

Per questo, non sprecate ogni opportunità e ogni momento; perché alla fine dei tempi dovrete rendere conto di tutto ciò che avete ricevuto, di ciascuno dei doni e delle virtù che ho dato voi; perché, anche se questo può sembrarvi un mistero sconosciuto, la vostra anima sa quali sono quei doni e quelle virtù.

Perché è questo che Io cerco negli ultimi apostoli; affinché, ogni giorno che passa, impariate a vivere secondo la Mia Volontà, impariate a compiere la Mia Volontà e impariate a realizzare la Mia Volontà.

In questa Quaresima che si avvicina, preambolo alla prossima Settimana Santa, Io vi invito a meditare e a porvi davvero una domanda:

Qual è la Volontà del Signore per la mia vita?

Ascoltate i vostri cuori e otterrete la risposta. Pregate e chiedete al Cielo, perché tutto attende nel Regno dei Cieli per scendere nelle vostre vite e nelle vostre coscienze.

Quale sarebbe la Volontà del Signore al momento della preparazione al Suo Ritorno nel mondo?

Perché aspetto quel grande momento, in cui il Signore dell'Universo metterà fine al male nel mondo, chiudendo le porte al male e attirando nel Mio Cuore, luogo sicuro per ogni essere, coloro che sono perduti e sofferenti in questa umanità.

In questa Maratona della Misericordia, vorrei che assumiate, attraverso la vostra preghiera sincera, un'anima nel mondo che ha bisogno di aiuto, anche se non la conoscete.

Pregate, ponendo questa intenzione nei giorni della Maratona della Misericordia, affinché coloro che sono stati oppressi e puniti abbiano l'opportunità e la Grazia di alzare la testa e trovare in questo mondo uno spazio sicuro e speranza.

In verità vi dico che non basterebbero tutti gli incontri di preghiera per correggere gli errori che fa il mondo oggi; Ma sono le offerte sincere delle anime che impediscono che le situazioni peggiorino nell'umanità e nelle nazioni. Tenetelo presente, compagni.

La vostra voce non dovrebbe mai stancarsi di pregare e supplicare, perché la voce che prega e supplica Dio è uno specchio del Regno dei Cieli sulla terra. Questo vi invito a diventare, affinché possiate essere specchi dell'Amore di Dio sulla Terra, liberi dai peccati capitali, liberi da ogni divisione o giudizio, aperti di cuore e di mente per alleviare la sofferenza di coloro che veramente soffrono in questi tempi.

Questo è il tempo dell'assistenza spirituale all'umanità, perché mentre tutto accade nel mondo, ci sono ancora progetti e idee contrarie al Padre che si eseguono in questa umanità e soprattutto nelle nazioni.

Ma non vi chiamo a combattere il male; Vi invito ad essere specchio dell'Amore, perché l'Amore è ciò che dissolve il male e ogni ingiustizia nel mondo, perché l'Amore di Dio vi donerà sempre scienza e saggezza, anche nei momenti difficili della vostra vita e di quella dei vostri fratelli.

Perché, mentre sono qui, contemplando ciascuna delle vostre difficoltà, che non giudico né condanno, il Signore della Misericordia contempla i grandi bisogni dell'umanità, che sono tanti in questo tempo.

Chi si propone di aiutare il Signore, ovunque e comunque sia necessario, a sedare il caos nel mondo?

Questo è il momento per voi di essere veri guerrieri della Luce; Così Mi servirò delle vostre coscienze e delle vostre anime, potendo rinnovare ogni cosa.

Voglio che teniate ben presenti queste Mie Parole, affinché quando pregherete in questi prossimi giorni di incontri, cerchiate di interiorizzare e ricevere nei vostri cuori gli impulsi che lascio ai Miei ultimi apostoli.

Ecco il Signore della Pace, che arriva in un mondo in caos e nella sofferenza, cercando nelle anime buone e coerenti la risposta alla Grande Chiamata della fine dei tempi.

Perciò ricordate ancora una volta: qual è la Volontà del Signore per la mia vita? Chiedete al vostro mondo interiore, c'è ancora un po' di tempo a disposizione.

Perché dovete sapere che, così come sta scritto, si compirà nel mondo il tempo della Giustizia e, prima che arrivi quel tempo, che non è lontano, vorrei che più anime avessero la gioia della redenzione.

Vivete questi giorni con Me per tutti coloro che non possono viverli o sperimentarli.

Vivete con Me questi giorni per tutti coloro che disperano e soffrono, che sono immersi e imprigionati nelle guerre, nella persecuzione e nella morte.

Vivete con Me questi giorni per tutti coloro che non hanno la Grazia di poter nascere e per tutti i bambini e i giovani prigionieri del traffico umano.

Comprendete adesso le ragioni per vivere questi incontri con Me?

Cosi, vi invito ad uscire da voi stessi, per donarvi agli altri, anche a coloro che non sanno e che gridano per una goccia di luce nel mondo, per una pioggia di speranza, per un regno di pace che oggi non esiste.

Possano le Mie Parole rendervi sensibili. Che le Mie Parole vi aiutino a donare voi stessi, perché la donazione delle anime è molto ampia, è una dimensione infinita e sconosciuta che possono sperimentare tutti coloro che osano servire Cristo.

Il servizio nel mondo è necessario per placare gli errori che si commettono nell'umanità, affinché le porte della Grazia non si chiudano, affinché tutte le anime possibili raggiungano la redenzione.

Come vostro Maestro e Amico, come vostro Signore, il Signore d'Israele, che conosce profondamente il Progetto di Suo Padre in tutta questa umanità, vengo a chiedervi di meditare sulle Mie Parole, di immergervi nel Mio oceano di Istruzioni, affinché voi possiate essere pronti, disponibili, consegnati a Me negli ultimi tempi, i tempi definitivi.

Possa il canale della Divina e Insondabile Misericordia, che le anime potranno aprire attraverso le loro preghiere in questi giorni, irradiare e permeare gli spazi che sono nell'oscurità, non solo dentro le coscienze, ma fuori.

Che la luce della Misericordia vi rinnovi, vi porti la pace e la speranza nella ricerca di un mondo giusto e fraterno. Preghiamo per questo.

Sulla Mia cara e sacra Collina delle Apparizioni ho lasciato il Santo Graal, il Terafim spirituale che nell'istituzione della Santa Eucaristia torno ad unire ancora una volta Cielo e Terra, anime e Dio.

Tenete presente questo Sacro Strumento, preziosa Reliquia dell'Arca della Santa Alleanza che dal Sud America si irradierà sul mondo fino all'ultimo giorno della prossima Settimana Santa, fino al giorno della Gloria del Signore, in cui i Cristi del Nuovo Tempo potranno bere a quel Calice spirituale per vivere lo stesso impegno che vissero i santi apostoli, essere pacificatori di pace sulla Terra.

Vi ringrazio per essere qui oggi e fin da ora vi preparo per la prossima Settimana Santa.

Vivete la Quaresima aperti di cuore.

Messaggi settimanali
Messaggio settimanale ricevuto, a La Cumbre, Córdoba, Argentina, trasmesso dalla Vergine Maria, Rosa della Pace, al veggente Frate Elías del Sagrado Corazón de Jesús

Cari figli:

Dopo la venuta del Mio amatissimo Figlio in Argentina, come Madre di tutti e Signora di Luján, vengo a benedirvi per l'ultima volta.

Continuerò a pregare per voi, Miei figli dell'Argentina; affinché, nonostante questo traumatico scenario sociale del paese, i vostri cuori siano confortati dall'Amore che il Mio Materno Cuore vi offre in questo momento.

Miei amati figli dell'Argentina, desidero che tutti gli impulsi che avete ricevuto in questi ultimi giorni, li portiate nei vostri cuori, come parte del gesto misericordioso e compassionevole di Dio per un'Argentina che deve già prepararsi al Ritorno di Cristo.

Nel frattempo, Io vi incoraggio, Miei figli, a realizzare opere di carità e di bene, ed a pensare che ogni momento di servizio a quelli che soffrono, lo starete facendo come un vero atto di riparazione, affinché dall'Argentina sia sradicata la violenza e il maltrattamento tra i membri della famiglia umana e affinché ritorni all'Argentina la speranza, la fortezza e la fede che si è già dissolta in molti cuori.

Miei figli, la vostra Madre e Signora di Luján vi chiede di essere precursori della speranza e dell'allegria che vi dà il Vangelo, perché così più cuori bisognosi dell'Argentina avranno la Grazia di rinascere di nuovo nell'amore e nel bene.

Ringrazio i Miei figli dell'Argentina per aver accompagnato ognuno dei passi dei Nostri Sacri Cuori.

Avanti, Miei figli dell'Argentina!

Vi ringrazia e vi benedice,

Vostra Madre, la Vergine Maria, Rosa della Pace e Signora di Luján

Messaggi settimanali
Messaggio settimanale ricevuto, sulla collina di Arequita, Lavalleja, Uruguay, trasmesso dalla Vergine Maria, Rosa della Pace, al veggente Frate Elías del Sagrado Corazón de Jesús

Miei cari figli:

Sono la Signora dei Trentatré e il mio manto riflette tutta la Luce del Sole, che illumina e benedice l'Uruguay.

Io sono la Signora dei Trentatré e la Mia veste riflette lo Specchio del Cielo, che discende sull'Uruguay per guidarlo e dargli saggezza.

Sono la Signora dei Trentatré, la Madre Confederata, e la Mia corona è il simbolo della gratitudine e dell'affetto di tutti gli uruguaiani in preghiera.

Sono la Signora dei Trentatré, la Patrona di questa nazione e di tutto il popolo Charrúa. Il mio sguardo è sulla ricchezza spirituale della cultura ancestrale indigena. Il mio affetto risiede nei valori di fratellanza, solidarietà e aiuto che il popolo uruguaiano manifesta ed esprime come un dono.

Sono la Signora dei Trentatré, la Madre dei lavoratori e di tutti coloro che si sacrificano giorno e notte per poter andare avanti, confidando nei propri sogni, aspirando a raggiungere i propri obiettivi.

Sono la Signora e Madre dell'Uruguay, chiamata Beata tra tutte le donne. Sono la Stella del Sud dell'Uruguay, sono Colei che custodisce i marinai nel Suo Cuore. Io sono Colei che si prende cura dell'Amore per tutti coloro che portano il pane sulla tavola della famiglia.

Sono la Signora dei Trentatré; Sono Io che preparo, nel silenzio, la venuta di Cristo in ogni cuore.

Vi ringrazio per aver risposto alla Mia chiamata!

Vi benedice,

Vostra Madre, la Vergine Maria, Rosa della Pace

APPARIZIONE DELLA VERGINE MARIA NEL CENTRO MARIANO DI AURORA, PAYSANDÚ, URUGUAY, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN DE JESÚ

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Il Grande Spirito Immortale del Signore dell'Oriente cercherà di ricostruire la pace sul pianeta; giacché le guerre di questi tempi, principalmente quelle guerre che si nascondono agli occhi di tutti, hanno lacerato l'etere del pianeta e le forze contrarie sono entrate nell'umanità per disturbare i cuori, per dissociare le menti, per dividere tutta l'umanità al punto che si dimentica che tutti sono fratelli, che hanno uno stesso Dio, e sono figli di uno stesso Padre.

Per questo, il Signore dell'Oriente sorgerà nuovamente come il Grande Sole dell'Universo, affinché possa aiutare le anime dell'umanità, affinché possa riscattare le nazioni che si stanno perdendo, affinché possa alzare di nuovo tutti i cuori che hanno perso la fede e la fiducia nella speranza, che hanno perso l'amore per tutto ciò che vivono, per tutto ciò che attraversano e patiscono in questi tempi.

Però quella poderosa Luce del Signore dell'Oriente, il Suo Grande Spirito Immortale, non si opporrà a nessuno né a qualsiasi altra energia, perché la Sua Coscienza Cristica ed Immateriale porterà a tutte le anime il nuovo, così come Egli lo portò tempo fa a tutti i cuori che cercavano incessantemente il Maestro tra i maestri.

Il Signore dell'Oriente riapparirà come promesso e aprirà le porte della Misericordia sul pianeta affinché i cuori si alzino di nuovo, affinché le nazioni si riconcilino di nuovo, affinché tutti possano aspettare il Suo Ritorno tanto promesso ed atteso.

Perché in quell'ora, la Sua Pace e la Sua Luce che sono invincibili, poderose ed immortali, porteranno ai cuori la fine del ciclo della sofferenza, la fine del ciclo dell'infermità spirituale, mentale o fisica.

Egli aprirà le porte alla cura universale, e sarà in quell'ora, figli Miei, che il Signore dell'Oriente porterà avanti il Giudizio Universale quando proclamerà ancora una volta la Sua Parola; e tutto sarà conosciuto in quel momento, tutto sarà conosciuto profondamente e nessuno rimarrà più nell'ignoranza, perché il Suo Spirito impregnato di Saggezza e di Amore porterà chiarezza nei cuori, porterà la pace in tutte le vite che aspettano sempre con ardente devozione il Suo Ritorno e tutto l'universo lo accompagnerà.

Per questo, preparatevi a quel momento d'ora in poi, preparate internamente i vostri cuori e le vostre anime perché la Sua ora si sta avvicinando, e non vedrete più il caos di questi tempi perché anche quelli che non si sono ancora redenti avranno l'opportunità di redimersi, avranno l'opportunità di chiedere perdono e di rimediare a tutti gli errori che hanno commesso nel corso dei tempi.

So che questo vi sembrerà irraggiungibile; però il Signore dell'Oriente, quando emergerà come la Luce del Sole all'orizzonte di questo pianeta, avrà tutto questo molto presente perché un nuovo ciclo comincerà come è scritto e profetizzato. E Io sono qui, come la Sua Santa Madre, per annunciarlo, perché Sono la Madre dei profeti, la Madre che annuncia il Ritorno di Cristo.

Per questo, vengo qui affinché possa spiritualmente lasciare i segni di Cristo, così come quei segni che Egli lasciò ad ogni passo della Sua vita pubblica, al momento di ogni miracolo come anche al momento di ogni liberazione.

 

Quando il Signore dell'Oriente ritornerà, nel prossimo ciclo, riunirà tutte le Sue esperienze vissute e i Suoi meriti. Egli non userà il Potere che Dio Gli ha dato, perché Egli emanerà il Suo Amore infinito e cosmico per le anime.

In quell'ora, nessuno potrà resistere al Suo Amore incommensurabile perché il Suo impulso sarà un impulso solare più forte di tutte le stelle riunite, più forte di tutti i soli di questo universo, più poderoso dell'espressione originale della Creazione; perché il Signore dell'Oriente verrà con il Suo vero Volto, quel Volto che fu inizialmente conosciuto da alcuni dei Suoi apostoli sul Monte Tabor.

E vi assicuro, figli Miei, che l'umanità comprenderà completamente ciò che starà accadendo, perché il Signore dell'Oriente nel Suo Ritorno non vi porterà più misteri, ma vi svelerà i tesori del Cielo e dell'universo; perché Egli, come emanazione dello stesso Dio e della stessa Vita Divina, dimostrerà a tutti, a tutte le creature sulla Terra, ciò che Dio è veramente nella Sua Essenza, nel Suo Spirito di Amore, Prodigio e Compassione.

Per questo, figli Miei, tutti quelli che seguono Cristo al di là della religione o della credenza, al di là di ogni dogma o disciplina spirituale; tutti, attraverso i loro apprendimenti di amore, perdono e redenzione, devono preparare il Ritorno di Cristo e separarsi una volta per tutte dal conflitto, perché questo mondo è già pieno di conflitti.

In questo ultimo incontro di dicembre, Mio Figlio vi ha insegnato a riunirvi e ad unirvi, attraverso la preghiera, alla poderosa Rete Supplicante, che è quella a cui voi dovete connettervi internamente, attraverso il verbo creatore che assicura il potere della preghiera autentica. Questo ferma i gravi avvenimenti che vogliono far soccombere l'umanità.

Il potere del verbo creatore, correttamente utilizzato, evita disastri maggiori sul piano materiale e spirituale, ferma le idee tenebrose di molte menti, perché nessuno immagina un'umanità immersa nell'oscurità.

Per questo, lo spirito della preghiera e del verbo creatore ferma molti avvenimenti, concede molte opportunità, dona molte Grazie e Misericordie a quelli che forse per Legge non le meriterebbero, corregge il cammino di molte anime che è deviato e porta loro la pace.

Con questo, sarete preparati a ricevere il Signore dell'Oriente perché la Sua Presenza sarà inconfondibile, il Suo Amore sarà lo stesso che avete conosciuto in Terra Santa, in ogni atto, in ogni prodigio, in ogni Parola emanata attraverso il Suo Amore.

Aurora, come Regno Interiore, ha un compito fondamentale alla fine dei tempi, come base preparatoria per il Ritorno del Signore.

Non voglio dirvi più di quello che vi devo dire affinché non perdiate il Mio impulso spirituale; perché è importante, figli Miei, che comprendiate ciò che vi sto volendo dire attraverso questo Messaggio.

Egli Mi invia qui come Sua Serva, però Io vengo qui anche come la Madre di tutti per portare avanti questo Piano di Dio che deve manifestarsi e concretizzarsi in ogni piano, che deve essere una realtà ed un trionfo attraverso le anime redente.

Come mostra di quell'amore, che permette il miracolo della vita e la conversione dei cuori, che si avvicinino qui quelli che oggi si considereranno come Figli di Maria, affinché Io possa benedirli a nome dell'umanità.

Oggi, sono qui, cari figli, davanti alla cellula più importante del Progetto di Dio che è la famiglia, la famiglia che in questo tempo viene attaccata e divisa dal Mio nemico. Però sentite la Mia protezione, sentite il Mio abbraccio consolante e materno, perché Dio non permetterà che il Suo più pregiato Progetto venga distrutto.

Al di là delle battaglie o dei conflitti, al di là della mancanza di pace o di comprensione in famiglia, voi, figli Miei, che oggi vi consacrate davanti a Me, offrite la vostra vita orante per tutte le famiglie del mondo, principalmente per quelle che sono state ferite e aggredite dai giudizi di valore o dalla condanna.

AffidateMi i vostri figli e i vostri familiari, che Io Mi comprometto, come vostra Santa Madre, a prenderMi cura di loro e ad assumerli; perché la Mia principale missione, figli Miei, è che le vostre famiglie possano essere uno specchio d'amore nel mondo e che i valori spirituali ed umani rendano degne tutte le famiglie del mondo.

Ricevete così la Mia benedizione materna e spirituale, e specialmente le madri che con i loro figli oggi sono qui, presso questo Altare, che ricevano lo Spirito Immacolato, lo Spirito di Dio, che avvolse la vostra Santa Madre, San Giuseppe e il Bambino Gesù a Betlemme.

Che la fiamma delle vostre vite sia la semplicità, così come fu nel Cuore della vostra Madre Santa.

Che la fiamma dell'umiltà sia nelle vostre vite, così come fu nel Cuore Casto di San Giuseppe.

E che la fiamma della purezza sia nelle vostre famiglie, così come lo fu nel piccolo Bambino Gesù, affinché l'innocenza sia recuperata in questo mondo, nelle famiglie, nei popoli e nelle nazioni che vivono le guerre.

Attraverso l'Acqua Solare, offro quest'anima, a nome di tutte le anime che sono state decapitate in Medio Oriente, affinché l'umanità ricordi che senza l'amore di una vera madre non potrà mai vivere. Perché l'amore di una madre non vi condannerà mai, vi guiderà sempre sul buon cammino, sul cammino del bene e della carità.

Io vi ringrazio, figli Miei, per averMi offerto oggi questa Grazia delle vostre famiglie. Sappiate che l'Amore trionferà sempre e il male non vincerà mai, perché voi siete Figli di Dio.

Vi benedico e vi consacro come Figli di Maria, come figli Miei che siete sempre stati, da altri tempi.

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Oggi, voglio benedire una rosa ad ognuno, affinché ricordiate sempre che esiste la Bellezza di Dio e, soprattutto, esiste sempre il Suo Amore al di là di tutte le cose, e che Egli collocò il Suo Amore e la Sua Bellezza in ognuno di voi da quando siete stati concepiti nei ventri delle vostre madri.

Figli, Dio ha pensato tutto e oggi Dio ve lo ricorda attraverso di Me.

Che la bellezza delle vostre anime possa esprimersi come un fiore.

Che la devozione delle vostre anime possa elevarsi attraverso il profumo del fiore e che l'Amore del Padre sempre vi curi e vi sani.

Oggi, siete già Figli di Maria.

Frate Elías del Sagrado Corazón de Jesús:

Su richiesta di nostra Madre, dopo questo momento, prepariamoci affinché queste famiglie, che oggi si sono consacrate, ricevano il Sacramento del Battesimo, come un atto di rinnovamento spirituale e come un'offerta per le famiglie del mondo, specialmente per le famiglie che vivono le guerre e che non incontrano la pace.

Vi ringrazio per rispondere alla Mia chiamata!

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Maratona della Divina Misericordia
MESSAGGIO STRAORDINARIO DI CRISTO GESÙ GLORIFICATO, TRASMESSO NEL CENTRO MARIANO DI FIGUEIRA, MINAS GERAIS, BRASILE, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN DE JESÚS, PER LA 119a. MARATONA DELLA DIVINA MISERICORDIA

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Per le Mie Piaghe furono curati. Per la Mia flagellazione furono liberati. Per la Mia agonia, furono consacrati. Per ognuno dei Miei patimenti furono redenti.

Però oggi, non posso sorridere al mondo perché il mondo soffre in questo momento, perché molti cuori nel mondo non riescono a raggiungere i meriti della Mia Passione.

Per questo, contemplo uno scenario desolante, che invito i Miei apostoli ad attraversarlo. anche se per voi stessi credete di non poterlo fare. Però, Io sono venuto in questo mondo per insegnarvi il cammino, sono venuto a dimostrarvi la Sacra Scuola della Cristificazione.

Per questa ragione oggi, porto nelle Mie Mani il Libro di Dio, nel quale alcuni nomi devono ancora candidarsi per la Scuola della Cristificazione. E questo, compagni, non è qualcosa di solamente spirituale, è qualcosa di concreto, perché dopo l'ultimo 8 agosto tutto è cambiato e le vostre orecchie non possono ascoltare la Gerarchia come lo avete fatto fino a poco tempo fa.      

Lo scenario del pianeta continuerà a cambiare e quella sarà l'ora dei Miei apostoli, che andranno decisi dove Io necessiterò, non importando il tempo o il luogo; perché, ricordate che la Mia Chiesa sulla Terra è sostenuta da un sottilissimo filo di Luce, così fragile che potrebbe rompersi in qualsiasi momento.

Ora, comprendete perché in questo Libro Mi mancano ancora molti nomi?

Il Mio Progetto si compirà con quelli che vorranno seguirMi fino alla fine; perché non saranno le moltitudini che redimeranno il pianeta, sarà la poderosa invocazione alla Rete Supplicante delle anime oranti ed oneste, quella che paralizzerà i gravi avvenimenti che arriveranno nel mondo; anche se vedete in questo tempo uno scenario di distruzione non solo materiale, ma anche spirituale e morale, perché il linguaggio in questo mondo sta cambiando rapidamente.     

Le anime più piccole e più innocenti, i bambini di questo tempo, non apprendono più ciò che voi avete appreso in altri tempi. Vi siete resi conto che il linguaggio dell'umanità è stato travisato?   

Per questo l'importanza, compagni, di proteggere prima da voi stessi i valori che Dio insegnò al sacro popolo d'Israele. Senza questi valori, l'umanità non potrà ricostruirsi.

I valori e i principi sono i Doni di Dio di cui l'umanità necessita in questo tempo finale per sapere dove collocare i suoi piedi, un luogo sicuro e protetto, dove spiritualmente non corra rischi né pericolo.

Questo significa che, con i pochi che Mi rispondono e Mi obbediscono, cercherò di fare qualcosa in questo mondo, prima del Mio Ritorno all'umanità.

Però oggi vi dico, veramente, che c'è una parte che voi dovrete assumere, anche se non corrisponde a voi, così come il vostro Maestro e Signore l'assunse in silenzio e in obbedienza, senza lamentele e senza reclami.

Perché questo sacro spirito di fedeltà e di lealtà, che ogni cuore umano può esprimere in questo tempo, è la garanzia che la Gerarchia Spirituale avrà per poter intervenire nell'umanità in questi tempi di emergenza.

Io non vengo ad offrirvi un giardino di rose; Io vengo ad offrirvi un cammino di sfide, di mete, il cammino del Proposito che tutti devono avere presente nel loro cuore. Perché l'umanità non ha ancora compreso il Messaggio di Dio; per questa ragione sono necessari gli sforzi, la determinazione imperiosa di servire, l'instancabile donazione di ogni servitore.

Non voglio che temiate ciò che vi dico, perché qui oggi si compie un attributo: avere solo un luogo di riposo, però non una dimora. Perché la dimora di ogni Mio compagno è nel Cuore di Dio, luogo dove conoscerete e comprenderete sempre i misteri della Creazione, dove sarete sempre collocati per servire nel luogo e nell'ora che siano necessari.

Ora è arrivato il momento di compiere il tempo dell'apostolato. Che questo sia non solo una necessità, ma anche una realtà che ognuno potrà vivere secondo ciò che gli compete, così come è scritto nel Cuore di Dio.    

Per questo, abbracciate la Volontà Divina, anche se vi sembra impossibile o irraggiungibile; perché quando abbracciate la Volontà Divina, tra voi e Dio, non ci saranno paure, ma concretezze dei Suoi Desideri più ardenti e profondi verso ognuno dei Suoi Figli.

È così che Io vengo a prepararvi per il prossimo tempo, così come preparai i Miei apostoli prima della Mia Ascensione ai Cieli. Avete molto presente, compagni, che siamo in quell'importante momento. Per questo, domandatevi se siete disposti a vivere questo momento che Io vi presento.

Sarete capaci di andare dove Io necessito di voi, nelle condizioni di cui Io necessito, senza aggrapparvi ad un luogo o ad un compito?

Perché le anime che sono di Dio non hanno proprietà e nemmeno hanno desideri. Le anime che sono di Dio hanno l'aspirazione di servirLo e, in questo tempo finale, hanno l'ardente aspirazione di preparare il Ritorno di Cristo; prima, purificando a voi stessi, affinché il mondo sia purificato dalla crudeltà, dall'indifferenza e dalla malvagità.

Io dovrò dare testimonianza davanti a Mio Padre, dell'Amore che Io vi Ho consegnato attraverso i tempi; perché quell'Amore che Io vi Ho dato in fiducia, Il Mio Sacro Amore che è l'Amore di Dio per tutte le Sue Creature, è l'Amore che Io necessito utilizzare in questo momento, di fronte all'emergenza del pianeta; affinché, in luoghi reconditi e lontani come anche in luoghi vicini, si chiudano le porte incerte che sommergono le nazioni e i popoli in questo momento.

Necessito che la Mia Luce arrivi attraverso i Miei apostoli. Credete che questo è possibile, perché Io Mi prenderò cura della purificazione di chi si fida di Me. Però non intimiditevi, non affrettatevi più, perché siete graziati e benedetti davanti a Mio Padre e questo non lo potete dimenticare. 

Tutto ciò che Io faccio non è invano. Tutto ciò che Io faccio ha un Proposito e il Mio Proposito sono le anime. Il Mio Proposito è vivere nel cuore degli uomini e delle donne della Terra.

Per questo, cosa temerete?, se Io ho già tutto previsto, se Io conosco già il cammino delle vostre anime. Io so già qual'é il destino delle vostre vite.

Affinché l'umanità non distrugga sé stessa, Io vengo a chiedervi di più. È l'unica possibilità che Ho in questo momento, davanti allo squilibrio delle Leggi sul pianeta.

Per questo, l'importanza in questo momento dei cuori supplicanti che avranno come premessa, in questo tempo, supplicare e solo supplicare, affinché un bambino o anche una famiglia non diventino martiri a causa dell'impunità.

Per questo, Io vi offro questo cammino cristico, perché siete già nel tempo di assumere una responsabilità e di non essere assunti da nessuno; poiché le Mie Grazie, in questi tempi, sono state abbondanti.

Ora è il tempo di rompere con l'inerzia del pianeta, prima che sia troppo tardi. Non voglio vedere la stessa cosa che in Ruanda; che, per non aver ascoltato la Madre di Dio, si sono lamentati.

La nostra fraterna vicinanza, con voi e con tutta l'umanità, viene ad aiutarvi, a incoraggiarvi e a spingervi ad andare avanti, perché c'è ancora molto da fare e voi avete già gli strumenti per poter farlo.    

Per questo, Io vengo a chiedere nel luogo corretto. Vengo a chiedere nel luogo dove Mi vogliono ascoltare e sanno che il Mio tempo è prezioso in questo momento, di fronte alle emergenze dell'umanità, di fronte all'imperiosa necessità che i valori della fraternità umana, del rispetto, della tolleranza e della pace, non scompaiano dal mondo.

Io vengo a chiedervi, in questa nuova Maratona della Divina Misericordia, un voto conseguente di responsabilità. Questo delineerà ciò che la Gerarchia potrà fare; perché voi lo farete in nome dell'umanità, in nome delle disgrazie di questi tempi che tutti stiamo vedendo e soprattutto lo farete in nome del Mio Amore, affinché il Mio Amore trionfi nel mondo e specialmente dove sia più necessario.

È così che, come ai santi apostoli, Io vengo ad effondere lo Spirito Consolante affinché continuiate a camminare incontro al Proposito, nella ricerca incessante di una soluzione spirituale per questa situazione planetaria.

Io vengo a lasciarvi la Mia Pace e ad animarvi affinché questa nuova Maratona di preghiera apra le porte dei Cieli, tocchi il Cuore del Padre affinché Egli effonda la Sua Misericordia e non la Sua Giustizia, affinché tutti possano stare in questa occasione speciale sotto i Raggi della Mia Misericordia, del Mio Sangue e della Mia Acqua.

Che questa nuova Maratona della Misericordia sia un offertorio, che il tempio del cuore di ogni Mio compagno sia aperto per poterMi ricevere e per poterMI consolare. Perché ́vengo a cercare, sotto questa "Figueira", un luogo per riposare e per tornare a respirare profondo, per andare avanti insieme a quelli che Mi vogliano accompagnare in questo tempo in cui si deve raggiungere la redenzione, Questa è la Mia aspirazione.

Ringrazio per le risposte di quelli che hanno accolto il Mio appello e si sono disposti a servire.

Ora, costruiremo durante questi prossimi mesi ciò che dovrà raggiungere l'umanità: la forza della speranza e della fede affinché la cura si stabilisca, affinché la pace si infonda nel mondo.

Io vi ringrazio per essere qui con Me, per rispondere alle Aspirazioni di Dio. In questi tempi di tristezza non smettete mai di sorridere alla vita, affinché tutto si possa riparare. Il sorriso è lo specchio dei Miei apostoli.

Vi ringrazio e così vi assolvo, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Maratona della Divina Misericordia
MESSAGGIO STRAORDINARIO DI CRISTO GESÙ GLORIFICATO, TRASMESSO A PRZEMYŚL, POLONIA (FRONTIERA CON UCRAINA), AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN DE JESÚS, PER LA 118a. MARATONA DELLA DIVINA MISERICORDIA

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Come gli ultimi raggi del tramonto, Io verrò alla fine di questi tempi. 

Come il vento che oggi accarezza i vostri volti, Io verrò alla fine di questi tempi.

Come il giorno che si raccoglie per domani per cominciarne uno nuovo, Io verrò alla fine di questi tempi.

E vi assicuro che molti avranno difficoltà a riconoscerMi, perché Io verrò con lo stesso Volto che una volta rivelai ai Miei apostoli sul Monte Tabor, e tutto ciò che il vostro Maestro custodiva come segreto nel Suo Cuore sarà rivelato.

Per questo, oggi Io vi dico: "State attenti e vigilanti, perché la Mia ora si avvicina", e la Mia Presenza Sacerdotale non potrà passare inosservata a nessuno di voi; perché, così come oggi Io vengo in Divinità per incontrarMi con voi, così Io verrò in Gloria per ritrovarMi con i Miei compagni.

Però prima che i cieli si aprano e le nuvole si spostino, la Mia riapparizione sarà  nel mondo, e questo sarà graduale in tutto il pianeta. Perché non ci sarà luogo dove Io non possa stare, al contrario, il Figlio di Dio potrà essere in tutte le parti allo stesso tempo e, così, si compirà ancora una volta la Legge dell'Onnipresenza nell'umanità e sulla Terra, così come fu per l'antico popolo d'Israele che ascoltò da vicino la Parola di Dio, così come lo fu per i profeti che ascoltarono la Chiamata di Dio.

Il Mio Ritorno smetterà di essere un mistero per diventare una rivelazione.

E oggi, Io vengo qui, nelle vicinanze dell’Ucraina, per dare questo Messaggio; perché, dopo aver visto tanto sangue innocente versato in quel paese, il Signore di Israele si presenta a quella nazione ed al mondo intero per annunciare che, in questi grandi tempi di tribolazione, si avvicina l'ora del Ritorno del Figlio di Dio e, così, si compirà la promessa che una volta fu fatta nell'alto sul Monte degli Ulivi.

Perché, in quell'ora, tutti i sigilli del Libro dell'Apocalisse saranno già aperti, ed il settimo angelo dei Cori di Dio avrà già fatto suonare l'ultima tromba, affinché l'ultimo sigillo del Libro dell'Apocalisse sia aperto.

La grande porta della Mia Divina ed Insondabile Misericordia diventerà la grande porta della Mia Gloria e della Mia Grazia per il mondo intero. Perché, Io riapparirò a piccoli gruppi di anime nel mondo intero, così come fu sul cammino di Emmaus, dove consacrai e spezzai di nuovo il pane per condividere il Mio Glorioso Corpo con i Miei. Allo stesso modo Io farò, come nel tempo anteriore, così potrete riconoscerMi faccia a faccia e saprete che Io Sono Gesù, il Cristo Glorificato, il Sacro e Insondabile Cuore di Gesù.

Io vengo a dare questo Messaggio di speranza specialmente all'Ucraina; affinché il suo popolo, al quale è stata tolta la sua fede e la sua fiducia in Dio, recuperi quella speranza e quella fede nel Padre, recuperi la fiducia di essere degni Figli di Dio, nel Cielo come sulla Terra.

Io non Mi opporrò alle armi, Io Mi opporrò ai Miei nemici per convertirli e redimerli così come Il vostro Maestro e Signore, durante i tre giorni nel Sepolcro, mentre il Suo Divino Corpo era restaurato e riparato, la Divina Anima di Gesù redimeva, negli inferni più profondi del pianeta, quelli che erano condannati e perduti, quelli che non vedevano più la Luce con i loro propri occhi. Allo stesso modo, così Io farò, in un modo forse sconosciuto dalla maggioranza, però quello che si compirà, è la Mia Parola.

Sarà il grande momento della redenzione del mondo, quando al prezzo del Preziosissimo Sangue versato da Gesù, rispondendo ai Comandi di Cristo, gli angeli di Dio scenderanno di nuovo sulla Terra, così come fecero in alto sul Monte Calvario per raccogliere, con la Divina e Santa Madre, il Sangue di Gesù.

Così, torneranno nel mondo per versare il Prezioso Sangue di Gesù in tutti i Sacrari che furono profanati ed oltraggiati nel mondo.

E così, sarà ristabilita la Luce nell'umanità e tutto comincerà a convertirsi, non per opera di un miracolo, ma per opera dello Spirito Santo che riunirà i 144.000 dai quattro punti del pianeta, i cosiddetti Figli di Dio, quelli che si sono sacrificati per Me attraverso i tempi e le generazioni per dare testimonianza della Mia Parola e del Mio Sacerdozio, a tutti quelli che sono stati con Me ai piedi del Santissimo Sacramento dell'Altare per adorarMi e riconoscerMi come il Cammino, la Verità e la Vita.

Così, Io vi riunirò tutti, come nel principio, così come nell'Eden, Dio riunì Adamo, Eva e tutte le piccole creature dei Regni della Natura per dirvi che dovreste amare Dio sopra ogni cosa per essere sotto la Sua Legge, il Suo Amore e la Sua Luce. E così, dentro le Sue Leggi, tutti sarete felici come gli angeli sono felici nel Regno dei Cieli.

Per questo, preparatevi e non dormite. Non voglio vedere i Miei apostoli addormentati mentre il Signore arriva come una Sentinella, come il Guardiano dei Portali della Luce, per dirvi che l'ora è venuta nella profonda notte dell'inverno di questo mondo, in cui l'indifferenza sostituisce l'amore, in cui il male cerca di sostituire la pace.

Il Signore dell'Universo scenderà dal Cielo, così come gli angeli scendono dal Cielo per aiutare le nazioni e oggi, specialmente, per aiutare l'angelo dell'Ucraina, affinché sia aiutato dalle preghiere misericordiose di tutti voi; affinché il martirio, la schiavitù e la guerra siano dissipati da questo mondo, affinché nessun'altra arma sia attivata per ferire il prossimo. Questa è la grande causa della Mia Presenza nelle vicinanze dell'Ucraina.

Così come gli angeli del Cielo sono presenti con Me in questo pomeriggio che si raccoglie, così Voglio e desidero che ci siano anche i vostri cuori e non le vostre emozioni; perché Io voglio i cuori imperfetti, però li voglio veri, quelli che rischiano di cercare la purezza anche stando in questo mondo, quelli che non temono il superamento di sé stessi, quelli che non regrediscono, quelli che non dubitano, quelli che non sono tiepidi.

Io cerco i cuori definiti, anche se imperfetti. Cerco quelli che decidono di seguirMi fino alla fine; perché la  La Mia ora è già prevista,  compagni, e il mondo e l'umanità non possono continuare così come sono.

Chi continuerà, insieme a Me, a portare il legno della croce planetaria?

Chi smetterà di essere negligente, per essere responsabile in Cristo e per Cristo?

Ogni volta che Io vengo nel mondo, come in questo giorno, devo ricordarvi questi principi affinché non li dimentichiate; perché il voto del vostro amore per Me non potrà essere sciolto da nessuna circostanza né da nessuna situazione.

Se non riflettete su tutte queste cose, perché siete qui?

La Luce della Mia Misericordia continua ancora a scendere nel mondo, anche se non si percepisce. Però in qualche momento, quella Luce si raccoglierà affinché l'umanità viva da sé stessa la sua propria definizione, così come il suo Maestro, Cristo Gesù, la visse nell'Orto Getsemani.

 Che questo non si interpreti come un abbandono. Dio fa dei vostri cuori imperfetti cuori maturi, cuori conseguenti e disponibili, affinché un giorno siano cuori incondizionati, che hanno chiaro, nel centro del loro essere, il Proposito che sono venuti a compiere.

Mentre le guerre si svolgono nel mondo, mentre il sangue innocente continua ad essere versato sotto l'impunità ed il falso potere, mentre milioni di bambini muoiono di fame e di infermità in Africa, chi sarà capace di stare in Me per sempre?, affinché Io possa essere in lui per sempre, ed operare e lavorare senza nulla in cambio, così come Io l’ho fatto molte volte in molti santi, mentre Io necessiterò.

Comprendete così, nel più profondo, la vita cristica, lo specchio di cui Cristo necessita sulla Terra, attraverso il cuore umano, per poter riflettere le Sue aspirazioni e volontà?

Non vengo qui a perdere tempo, vengo qui come un Messaggero di Dio per un'emergenza; perché la Mia ora sta finendo, le Mie Apparizioni si raccoglieranno, perché è l'ora di ognuno di voi, compagni.

Io vi accompagnerò in spirito se Me lo permettete, così come accompagnai i Miei apostoli nel grande tempo dell'evangelizzazione.

Oh, ferita Ucraina! Nonostante sei accerchiata, non perdere la luce della tua fede, pilastro sacro della fiducia; perché verrà il tempo della liberazione dalla tua schiavitù, così come il popolo d'Israele fu liberato. Il deserto finirà, l'oscurità scomparirà ed arriverà il tempo della ricostruzione spirituale e fisica.

Amate anime dell'Ucraina, alzatevi verso di Me. Entrate nelle viscere più profonde della Mia Misericordia, che Io vi allevierò e vi rafforzerò in quest'ora difficile. I Miei Raggi di Luce e Misericordia sono su di voi. 

Alzati Ucraina e non tirarti indietro!

Io sono qui per curarti. Io sono qui, Ucraina, come la tua Pace.

Non dimenticate mai quelli che soffrono la guerra, perché se un giorno voi la viveste, vorreste che qualcuno si ricordasse di voi. Quando la paura vi abbraccerà e la dissociazione vi disturberà, griderete per qualcuno che preghi per voi.

 Ora, comprendete il motivo del Mio Ritorno nel mondo?

Che questa prossima Maratona della Divina ed Insondabile Misericordia sia una Maratona di preghiera, che vi faccia sentire nel cuore la necessità di pregare per questo mondo e specialmente per quelli che soffrono le guerre ed i conflitti.

Ancora una volta, sarò attento alla voce delle vostre suppliche, perché lo necessito. Le Mie Orecchie saranno attente. Il Mio Cuore sarà attento. Il Sacrario del Mio Cuore sarà esposto a tutti quelli che pregano con Me in questa Maratona di preghiera.

Voglio dissetare gli afflitti.

Voglio calmare il pianto dei bambini non protetti.
 

Voglio tenere tra le Mie Braccia i non nati.

Voglio sollevare da terra gli anziani.

Voglio rafforzare la vita delle madri della guerra e, specialmente, delle madri che vivono la guerra nelle loro famiglie.

Voglio ristabilire l'unità in tutti gli esseri.

Sono la Fonte che disseta.

Che vengano a Me quelli che sono senza speranza.   

Che vengano a Me quelli che si sentono soli.

Che vengano a Me quelli che hanno peccato, perché il Mio Amore è capace di trasformare tutto. Io non vi giudicherò con un bastone. Io vi insegnerò sulla rettitudine della Legge. Io vi aprirò la porta della Mia Misericordia, così come Io apro la Porta della Mia Insondabile Misericordia all'Ucraina ed alle nazioni sottomesse dell'Africa.

Vi sarò grato se risponderete alla Mia Chiamata, in questa speciale ed inusuale Maratona della Divina Misericordia.

Ricordate che il Mio tempo sta finendo e la richiesta di questo mondo è ancora molto grande.

Chi saranno gli apostoli che si profileranno per accompagnare il Signore senza nulla in cambio?

Impartisco la Mia benedizione all'Ucraina e al mondo.

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Maratona della Divina Misericordia
MESSAGGIO STRAORDINARIO DI CRISTO GESÙ GLORIFICATO, TRASMESSO A MONTSERRAT, BARCELLONA, SPAGNA, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN DE JESÚS, PER LA 115.ᵃ MARATONA DELLA DIVINA MISERICORDIA

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Ecco il pianeta ai Miei Piedi, irradiato dai Raggi del Mio Cuore Misericordioso.

Ecco le anime in questo pianeta azzurro, nella scuola della redenzione e del perdono.

Io Sono parte di questo sacro pianeta, Sono parte dell'umanità perché sono nato fra di voi, ho vissuto fra di voi, ho predicato per voi, per una sola causa, a causa dell'Amore di Dio.

Per questo voglio che, in questa nuova Maratona della Divina Misericordia, contempliate davanti a voi il pianeta e la sua sofferenza; perché i Raggi della Mia insondabile e Divina Misericordia, che si irradiano dal Mio Cuore, possano abbracciare ancora di più il mondo e le anime, specialmente quelle condannate al fuoco dell'inferno.

Per questo oggi vi parlo e Mi presento a tutti i Miei compagni, a tutti i Miei discepoli e discepole, dal Santo Montserrat, da dove do eco alla voce di Dio attraverso i piani interni di coloro che hanno il cuore aperto per poter ascoltare e riconoscere la Presenza del Signore.

Oggi sono qui una volta con voi, per tutto il pianeta, per i vostri oceani e Regni, per le vostre foreste, montagne e catene montuose, per tutta la vita e per tutta la Creazione, gravemente oltraggiata in questo tempo per mano dell'uomo, a causa dell'incoscienza di coloro che ambiscono al potere.

Ma ecco il Mio Cuore Insondabile che continua a spargere le Proprie Grazie sul mondo e su tutto l'universo.

Ecco il Cuore silenzioso di Cristo che soffre i martiri e i peccati dell'umanità. Il Cuore di Cristo si offre ancora una volta per le anime; il Cuore che si apre come una grande porta affinché tutti la possano attraversare, senza eccezione.

I Miei Raggi, i Raggi del Mio Cuore, hanno bisogno di arrivare ancora di più al pianeta, a tutta la sfera terrestre. Gravi sono gli errori che si commettono in questo tempo e voi lo sapete già. Ma il cambiamento della coscienza ancora non sta avvenendo; non nella maggioranza, ma in una minoranza.

E' necessario continuare a pregare davvero e ad impegnarsi con la forza e il potere della preghiera perché, fintanto che ciò non succede, saranno ancora più grandi gli oltraggi al mondo, il peso della Legge e le sue conseguenze. 

E' il momento in cui potete essere irradiati dalla Luce del Mio Cuore, come ho fatto molte volte per Amore e Misericordia.

Non consentite che le porte della Mia Grazia si chiudano. Aprite queste porte completamente attraverso la vostra consacrazione e il vostro servizio non solo al Regno Umano ma anche a tutti i Regni della Natura, affinché il dolore dei più inoffensivi regni di questo mondo sia placato ed alleviato, anche se è un atto piccolo ed anonimo. Ciò allevierà molto la sofferenza del mondo e dei Regni.

Affinché nasca una Nuova Umanità, affinché sorga un nuovo pianeta, è necessario che invochiate, attraverso la preghiera, la Legge della Guarigione; perché molte ferite devono ancora essere sanate, molti avvenimenti dolorosi risolti affinché trionfi l'Amore di Dio in tutte le Sue Creature.

In questa Maratona e prima dell'importante mese di agosto, in cui la Gerarchia Spirituale prenderà nuove decisioni su questo Progetto Umano, vedete qui il Mio Cuore Misericordioso che sparge il Sangue e l'Acqua, attraverso i Suoi Raggi, su questo pianeta ferito ed oltraggiato.

Alzatevi dagli abissi.

Che si alzi dagli abissi il popolo di Israele, che cammini incessantemente nel deserto in cerca della Terra Promessa, che non è più una promessa ma una realtà.

Questa è la Terra, questo è il Pianeta promesso da Dio ai Suoi Figli e alle Sue Creature. Date valore, omaggiate e rispettate le vostre ricchezze naturali e spirituali; perché sono molti i tesori che si conservano nei mondi interni, sono la chiave della redenzione per tutta l'umanità, sono i nuovi attributi che emergeranno dai Regni Interni fino alla superficie allo scopo di ricostruire, al Mio Ritorno, tutto questo pianeta.

Venga verso di Me il popolo antico di Israele e cammini con fiducia, senza perdere la speranza né la fede. Anche se vedete in questo mondo cose incredibili o finanche inspiegabili, non fermatevi.

Che la luce della preghiera guidi i vostri passi e che questo sentiero, che vi mostra la luce della preghiera, vi porti a trovare il Proposito nel più profondo del vostro essere. Lì voi sarete in comunione con Me e con il Padre, perché in ciò che è più profondo si trova il Tempio di Dio, la Sua Casa nell'essenza dei Suoi Figli di tutta la vita.

Che nessuno abbia più l'intenzione di abortire.

Che nessuno abbia più l'intenzione di alzare un'arma per ferire e far male.

Che non si ascoltino più le bombe e le armi fra fratelli di uno stesso popolo e di una stessa razza, perché verrò a fermare tutte queste cose come già ho fatto nel passato.

Ma i Miei segnali non saranno simbolici ma contundenti. Segnerò sul suolo una linea tra il passato e il futuro, fra il tempo vecchio e quello Nuovo, e tutto comincerà da zero. Per questo, continuate a camminare attraverso la Mia Luce in questo tempo cruciale di sfide e nuove esperienze.

Anche se il Mio tempo con voi sta già terminando, che le Mie Parole risuonino per sempre, affinché possiate riconoscere la Voce del Ritorno del Signore che sarà ascoltata in tutto l'universo, come la tempesta è ascoltata nel cielo.

Così, vi preparo per l'ultimo e grande tempo. E attraverso la Presenza di Mio Padre, vi rinnovo, e torno a dare e consegnare la Mia Pace.

Che questa Maratona non sia vissuta con un sentimento di obbligo, ma di responsabilità spirituale di chi è sveglio e cosciente del fatto che ci troviamo nell'ultima ora e nell'ultimo tempo e del fatto che un grano della preghiera potrebbe fermare una guerra e la distruzione di popoli interi, di vite intere.

Che tutti coloro che si sono consacrati a Me siano responsabili. Devono rappresentarmi alla fine di questi tempi, come i Miei apostoli del passato Mi hanno rappresentato quando Io non sono stato più fisicamente con loro.

Lo Spirito di Dio non mancherà, verrà come nella Pentecoste, come un fuoco che fiammeggia sulle vostre teste per dare loro il Discernimento e la Saggezza di Dio, affinché aiutino le altre anime e si donino per loro.

Così il grande cambiamento sarà una realtà e non una promessa. Così tutto sarà trasfigurato, come il Signore è stato trasfigurato sul Monte Tabor.

Siate coraggiosi e andate avanti. Il Mio Cuore è vicino a coloro che sono coerenti.

Vi ringrazio per avermi ascoltato e per aver riconosciuto il Signore nel più intimo del cuore, dove esiste la vita divina per tutte le anime.

Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Maratona della Divina Misericordia
MESSAGGIO STRAORDINARIO DI CRISTO GESÙ GLORIFICATO, TRASMESSO NEL CENTRO MARIANO DI FIGUEIRA, MINAS GERAIS, BRASILE, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN DE JESÚS, PER LA 113a. MARATONA DELLA DIVINA MISERICORDIA

Secondo Messaggio

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Ecco la Mia Terra Promessa, la Terra di Galilea, la chiamata interiore di Cristo che risuona attraverso i tempi ed è inestinguibile.

Ascoltate questa chiamata, che risuona dal cuore dell'universo, dalla grande civiltà di Andromeda che prepara, nei mondi interni, il prossimo arrivo del Signore, il suo atteso Ritorno.

Oggi, sono felice di essere qui. Ero ansioso per questo momento di incontrarMi con quelli che seguono i Miei Passi, nonostante le loro difficoltà e le loro prove.

Sono lieto di incontrarMi con i Miei, con quelli che non si stancano di dirMi di sì. Anche se non comprendono cosa questo significa, quel sì muove a tutto l'universo e alla Creazione.

Per questo, oggi, sono qui per ripresentarvi il Mio Ritiro Spirituale latente nel cuore della Terra Santa, al quale oggi vi invito ad entrare internamente in spirito, in essenza e in anima, affinché possiate ricevere i codici che Io seminai e depositai in quel luogo attraverso ciascuno dei Miei atti e dei Miei passaggi.

La cosa più importante di tutto questo, compagni, è che oggi i vostri mondi interni tornano a ricordare ciò che molti vissero in quelle terre lontane, attraverso la Parola del Signore, attraverso la Presenza del Signore, attraverso la vicinanza del Signore. Ciascuno di quei momenti, oggi torna a spuntare nell'orizzonte del cuore di ognuno dei Miei.

Non potevo aspettare molto tempo senza tornare in Brasile, perché questo luogo è stato degno nel riceverMi e nell’accettarMi, nel riconoscere la Mia Chiamata e nel seguirLa, fin dalla fondazione di questa Comunità-Luce Figueira.

Ecco il Signore dell'Albero della Vita che viene a rinnovare l'Albero di Figueira, che viene a portarvi in questo momento le sue origini e i suoi principi, le basi che furono fondate attraverso gli autoconvocati, quelli che ascoltarono la chiamata ed il messaggio attraverso l'istruzione e che ha risuonato permanentemente attraverso i tempi, e anche se non lo sapete questo ha fatto eco nelle stelle dall'ascensione del vostro istruttore e maestro Giuseppe.

Oggi, Egli è qui presente con Me, affinché possiate intravedere e contemplare internamente che è possibile vivere la trasformazione e la redenzione.

Attraverso Giuseppe, Io sono stato presente qui durante molto tempo, in ogni momento di istruzione come in ogni momento di manifestazione di questa Comunità-Luce e di altre, in ogni lavoro quotidiano e in ogni momento condiviso.

Oggi, compagni Miei, il Mio Ritiro Spirituale in Galilea si unisce al Ritiro Spirituale di questo luogo, benedetto dalle Grazie del Padre Eterno, affinché le vostre anime e le anime dei vostri fratelli del mondo intero vivano una sintesi interiore e un momento di rinnovamento.

Per questo, Io vi dico che tutto non è ancora finito. In questa Opera della Gerarchia, che si è espansa nel mondo attraverso il servizio e tutte le missioni umanitarie, in questo momento voi state intravedendo i frutti dello sforzo di molto pochi, però sforzi veri che solo Dio conosce nel Suo Cuore.

Per questo, Io vi invito a non temere più. I tempi, che voi e i vostri fratelli state attraversando, sono tempi complessi e tempi dolorosi; però non vi dimenticate che Io sono qui e sempre sarò nelle vostre vite quando Mi chiamerete, quando Mi cercherete, sempre che Mi vorrete incontrare.

Questo luogo per Me sarà sempre un Tempio Sacro in cui Dio, attraverso le Sue Gerarchie e tutti i Suoi strumenti, depositerà la speranza per il mondo, una speranza che porta l'Amore di Dio, la consolazione e il rinnovamento per le anime.

Per questo, dovete essere aperti a ricevere tutti coloro che arrivano. Non chiudete mai la porta a nessuno, perché Io potrei essere dietro ognuno di loro.

Siate compassionevoli e la Sapienza di Dio non vi mancherà.  

Siate misericordiosi e la pace non finirà, perché il trionfo del Mio Amore è ancora vicino. 

Prima del Mio Ritorno, questa vittoria del Mio Amore deve essere completata in voi e nei vostri fratelli. Ricordate che Io vi dissi di amarvi gli uni agli altri, così come Io vi amo senza condizioni.       

Io vengo qui per portarvi le Mie più preziose Reliquie Spirituali, le Reliquie che Io depositai, per ognuno dei Miei, in Terra Santa, e che oggi vi presento, spiritualmente, per darvi la forza del rinnovamento, il potere di andare avanti, superando questi tempi, trascendendo le forme, approfondendo nei gradi di amore.

In questa seconda visita, che oggi vi faccio, vengo per il Proposito Spirituale di questo paese e delle altre nazioni, affinché il Proposito di ogni nazione sia contenuto, e i popoli, di ogni parte di questa regione del pianeta, trovino il senso di essere qui, in questo mondo, e la ragione per cui sono qui.

Ciò che volevo di più in questo giorno, compagni, è poter essere qui con quelli che Mi ascoltano, con quelli che riconoscono la Mia Voce, con quelli che seguono i Miei Passi, superando sé stessi per dare testimonianza della cristificazione, che comincia dentro ognuno, nel più piccolo, in quello che nessuno può vedere. È lì dove la Mia Opera comincia a realizzarsi, nella trasformazione dei cuori coraggiosi, nell'animo dei conseguenti, nella speranza di coloro che vivono la Mia Chiamata.

Ricordate che con Me è venuta l'Arca della Santa Alleanza, riverentemente depositata in questo luogo, nel cuore di questa Comunità-Luce. Perché in quella Sacra Arca è tutto custodito, il passato, il presente ed il futuro, tutti i codici della Creazione vissuti attraverso i tempi e le civiltà nell'universo e nella Terra, nella consegna e nella vita interiore di tutti i Miei compagni.

Celebriamo questo momento con allegria e giubilo. Voglio vedere nelle vostre facce il sorriso di questo momento sacro, per tutti coloro che nel mondo non possono viverlo, per coloro che nel mondo non possono riceverMi.

Che questa comunione interna con il Maestro e Signore dell'Universo possa moltiplicarsi in benedizioni e Grazie, non solo per voi, ma anche per i vostri fratelli del mondo, specialmente per quelli che vivono la persecuzione, la guerra ed i conflitti.

Voglio che questa Maratona sia una Maratona verso il vostro interno, verso la ricerca incessante del vostro Cristo Interno. 

Desidero che in questa Maratona possiate essere nel vostro Cristo Interno, affinché possiate essere in unità con Me, per tutto ciò che il vostro Redentore realizzerà durante questo mese di maggio, insieme con gli altri Sacri Cuori.

Vi ringrazio di prestare attenzione a questa richiesta e di poter seguire gli impulsi dell'universo, impulsi spirituali che vi collocheranno nella sintonia corretta e nel momento corretto per poter comprendere tutto ciò che la Gerarchia farà. Sapete già come farlo, è solo cominciare.

Oggi, voglio consegnarvi un merito che non era previsto nei Miei Piani, perché Ho visto la dedizione e anche lo sforzo vero che avete offerto al Mio Cuore durante l'ultima Sacra Settimana, pur attraversando tutte le tribolazioni.

Comprendete che stando nel Mio Amore tutto è possibile?

Oggi, tutti sono qui sani e salvi, ascoltandoMi, e avendo la Grazia di stare davanti a me, così come Io Ho la Grazia di stare davanti ai vostri mondi interni. 

Il merito che voglio concedervi è una consacrazione speciale affinché, a partire dall'inizio di questa prossima Maratona della Divina Misericordia, possiate entrare con maggiore profondità in tutto ciò che la Gerarchia farà, sapendo che in questi tempi state apprendendo a sostenere ciò che il mondo non può sostenere da se stesso, che state apprendendo ad appoggiare ciò che il resto dell' umanità non riesce ad appoggiare coscientemente e che, specialmente, state apprendendo ad amare ciò che il resto del mondo non ama né considera.

Per questo, in questa Maratona riconoscete che è l'ora che vi decidiate a vivere la Mia Scuola Cristica, perché non c'è più tempo. E nella Mia Scuola di Cristificazione e di Amore apprenderete velocemente se l'accetterete; crescerete in doni, virtù e santità, e le vostre miserie non saranno più un problema, ma il vostro obbiettivo e proposito sarà quello di servire gli altri, coloro che sono vicini e coloro che sono lontani, nella vita incessante della preghiera affinché questo mondo si riequilibri e possa rincontrare la pace.

Frate Elías del Sagrado Corazón de Jesús:

Cristo dice che, con il permesso del Consiglio di quest'Opera, convoca qui, ai piedi di questo altare, le postulanti come ausiliatrici.

Portiamo a Cristo gli elementi della consacrazione: le alleanze e i veli.

Ci manteniamo in sintonia e in unità davanti al Signore.  

E accompagneremo questo momento, su richiesta di Cristo, attraverso la canzone "Consacrazione".

Servendoci di questo momento, che Cristo ci offre per rinnovare i nostri voti, con la sacra legge della consacrazione e della vita dello spirito.  Servendoci di questo momento affinché, davanti al Cuore di Gesù, ci rinnoviamo nei nostri voti, nei nostri principi e, soprattutto, nel servizio al Suo Piano d'Amore.

Ci prepariamo.

Padre Celeste,
che Hai concepito la vita in questo universo,
affinché i Tuoi Figli  e le Tue Creature
Ti riconosceranno nel loro interiore 
e Ti loderanno. 

Ti chiedo,
Altissimo Signore dell'Universo e della Infinita Misericordia,
di benedire questi elementi che a partire da questo giorno
rappresenteranno il rinnovamento per questi cuori,
che si prostrano davanti al Re Universale,
per servirLo incondizionatamente fino ai loro ultimi giorni
attraverso i voti che sono stati concessi

a tutte le ausiliatrici.
Che questi elementi rappresentino l'unione con Me;
però, soprattutto, che i mondi interni di queste anime
possano ristabilire la loro  alleanza con Me,
sposandosi con il Cristo Redentore.



Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Canzone: "Consacrazione".

Oggi, Cristo sta consacrando questa sorella con il nome di: Bethlehem

Cristo sta consacrando questa sorella come: Maria de Judà.

Cristo sta consacrando questa sorella come: Sinaí.

Cristo sta consacrando questa sorella come: Betania.

Cristo sta consacrando questa sorella come: Maria del Cenacolo.

Cristo sta consacrando questa sorella come: Qumran.

Cristo sta consacrando questa sorella come: Maria di Betsagé

Cristo sta consacrando questa sorella come: Eloheinuh.

Cristo sta consacrando questa sorella come: Consuelo di Jesús.

Cristo sta consacrando questa sorella come: Estrella de Israel.

E tu che Mi sei stato fedele dal principio e lo sarai fino alla fine, che hai compiaciuto il Mio Cuore con le tue opere, che hai rallegrato il Cuore di Mia Madre con la tua generosità, oggi voglio darti il nome in questa consacrazione, un nome molto sacro per Me e per il Mio popolo d'Israele: Menorah.

Il tuo nome per Me, oggi sarà: Emmanuelle, in nome del Creatore.

E per consumare questa Consacrazione delle sorelle, faremmo la preghiera dell'Avvento della Nuova Razza:
 

Signore,

che si compia l'avvento della nuova razza.
Che l'umanità possa esprimere il suo archetipo.
Che la Parola sia viva e costruisca il Tuo Tempio.
Che si espanda in noi il Tuo mistero
e che si riveli al mondo la vera esistenza,
affinché possiamo riunirci nel Tuo Nome
e glorificare la perfetta unità.

Amen.

Grazie, Signore per quanto ci dai!

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

APPARIZIONE DELLA VERGINE MARIA A ROMA, ITALIA, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN DE JESÚS, PER L'INCONTRO DI PREGHIERA DEL GIORNO 13

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Come Madre del Sepolcro, sono in attesa dei Miei figli, di coloro che ancora dovranno resuscitare nello spirito in questo tempo di transizione, in cui le anime vivono e affrontano situazioni insperate ed incomprensibili.

Per questo, con tutte le sante donne, la Madre di Dio approfondisce la Sua perpetua preghiera, per chiedere al Figlio di Dio la Grazia che conceda la resurrezione spirituale a tutti coloro che ne hanno bisogno, e soprattutto a quei figli Miei che sono usciti dalla Via di Cristo.

Ma questo è anche un mistero per tutta la mente umana, perché Dio solo sa il momento e l'ora in cui si concederà ai Miei figli del Mondo la resurrezione spirituale.

Oggi, in questo giorno speciale per la vostra Madre Celeste, un giorno speciale per tutti i seguaci di Cristo, vengo in pellegrinaggio con voi a Roma, effettuando la stessa strada che la vostra Madre celeste effettuò con le sante donne e con Giuseppe d'Arimatea, portando le Sante Reliquie di Cristo in tutta Europa e nel mondo intero. 

In questo percorso di pellegrinaggio spirituale ed interiore, la vostra Madre Celeste torna a svegliare i Centri Interni che la Gerarchia Spirituale regge fin dall'inizio, da quando fu concesso al mondo di aver sulla superficie di questo pianeta i Centri Interni della Gerarchia affinché tutte le anime, nella loro diversità e nelle loro strade, trovino tramite i Centri Interni la spinta di cui hanno bisogno per vivere la redenzione.

Per questa ragione oggi siamo qui e tutto si trasforma nuovamente affinché l'universo approfitti di ogni momento vissuto per concedere alle anime che ancora non sono risuscitate spiritualmente la Grazia della Liberazione.

Dopo tutto l'itinerario vissuto in Terra Santa, un pellegrinaggio interno alle Reliquie e ai Luoghi Santi di Mio Figlio, la vostra Madre Celeste vi accompagna nuovamente nel mondo attraverso quest'Opera, donando i codici cristici dell'amore e della redenzione alle anime affinché tutti abbiano, ancora una volta, la possibilità della redenzione. 

Voglio che, per un momento, contempliate tutte le tappe che avete vissuto in Terra Santa, perché ciò si spargerà come una Grazia sulla coscienza dell'umanità.

Voi, figli Miei amati, siete parte di questo Progetto dell'Umanità sulla superficie, e quando un'anima di Cristo muove un passo verso di Lui, tutta l'umanità riceve questo impulso, per quanto non lo meriti.

Fino a dove arriva l'infinità dell'Amore di Dio, che sua Madre, instancabile ed eterna, continua a percorrere insieme ai Suoi figli, insieme al sacro popolo di Israele, oggi sparso in tutto il pianeta e che deve essere necessariamente preparato per il Ritorno di Cristo?

Tuttavia, per stare di fronte a questo grande momento dell'arrivo di Mio Figlio, avete bisogno di questi codici cristici per poter comprendere questo avvenimento.

Nessuno potrebbe far fronte al Ritorno di Cristo come qualcosa di comune o passeggero. Per questo, tramite Mio Figlio, Io vengo ad offrire al mondo i codici delle Sacre Reliquie del Redentore che, in questi ultimi giorni, durante la Settimana Santa, sono stati fortemente esposti a livello spirituale ed interno per le anime.

Per questa ragione, Io sono qui. Ed oggi, mediante l'Israele e l'Italia, creo un ponte di Luce fra il sacro e l'apostolato; perché da tutti coloro che contemplano le Sacre Reliquie di Cristo in Terra Santa può nascere l'impulso della vita apostolica e missionaria affinché i codici di Cristo siano condivisi con l'umanità.

Cari figli, Roma è stata la sede di molti avvenimenti storici. Qui c'è stato il successore di Mio Figlio, San Pietro, e in questo luogo ha vissuto la grande dedizione a Cristo.

Come una buona Madre, Io ho pregato per questo momento e anche nel Mio pellegrinaggio con le Sante Reliquie insieme alle sante donne e con Giuseppe di Arimatea, siamo stati qui con Pietro per incoraggiarlo e perché potesse portare avanti il grande compito che Mio Figlio gli aveva affidato, di aprire le porte del Cielo per tutti i cuori tramite la vita cristica, tramite il servizio e l'amore per gli altri. Ciò è avvenuto, come era previsto da Cristo.

Adesso, Io sono qui per completare questo momento con voi, sperando che, in questa Settimana Santa, i vostri cuori abbiano vissuto un'esperienza che arricchisca e rafforzi il vostro cammino spirituale affinché, a partire da questo nuovo ciclo che inizierà dopo la Settimana Santa, i vostri cammini siano più maturi e definiti.

Perché anche Cristo spera che voi lo possiate accompagnare per sostenere la croce planetaria e ciò, cari figli, non è qualcosa di simbolico, ma di profondamente spirituale e veritiero. Così Lui potrà sapere quando potrà ritornare, perché ha bisogno che i Suoi apostoli e seguaci siano pronti.

Chi Lo accompagnerà quando Lui sarà qui, nel pianeta, in tutto ciò che il Maestro farà in quel momento? Tutto ciò non è né immaginario né frutto di fantasia, Miei cari figli.

Il Re dell'Universo toccherà con i Suoi Piedi questo suolo del pianeta, riunirà di nuovo le tribù di Israele sparse per tutto il pianeta e le chiamerà perché nuovamente si incontrino con Lui, perché la Sua Voce sarà più di un tuono e la Sua Chiamata risuonerà di più che in questo universo materiale. E Lui vi chiederà:

"Compagni, che avete fatto con tutto quello che Io vi ho dato?

E in questo modo, si compirà nuovamente la Profezia di Cristo attraverso le parabole che insegnò a tutti.

Sarete pronti per rispondergli in quel momento?

Adesso potrete comprendere l'importanza della preparazione e della sintonia; perché, come è stato detto dallo stesso Signore, Mio Amato Figlio, non comunicherà il giorno e l'ora in cui arriverà, apparirà in un modo mai visto, e i Suoi segnali saranno contundenti, e non tenui.

Coloro che non hanno mai creduto in Lui potranno credere e tutto sarà smascherato, perché si compirà nuovamente la Sua Legge secondo la quale non rimarrà pietra su pietra; e quel momento dovrà essere sostenuto da tutti, soprattutto da coloro che si sono definiti Suoi apostoli e discepoli, apostoli e discepoli della fine di questi tempi.

Per questa ragione, Lui Mi manda qui, a Roma; e così manda gli apostoli in varie regioni del pianeta per dare testimonianza del Suo Amore, attraverso l'esempio della Sua Verità, attraverso l'esempio della vostra trasformazione e non tanto delle vostre apparenze, per dare testimonianza del Suo Cammino, tramite la vostra fede e non il vostro fanatismo.

La Strada che Mio Figlio indica a tutti voi è chiarissima e scevra da secondi fini. L'apostolato della fine di questi tempi è anch'esso qualcosa di unico, perché è l'apostolato della transizione della fine dei tempi, di un prima e di un dopo ben segnato in tutta la coscienza dell'umanità.

Io volevo portare questo Messaggio a tutti i Miei amati figli, perché vengo a chiudere tutto ciò che è avvenuto in questa ultima Settimana Santa.

Il Piano della Gerarchia sta sul tavolo, è stato già diviso in modo equilibrato. Adesso, chi assumerà la parte che gli spetta e sarà il pezzo fondamentale di cui ha bisogno la Gerarchia? Perché, in questo tempo del Piano di Salvataggio, la Gerarchia Spirituale possa portare avanti le proprie operazioni e tutto ciò che è ancora previsto che succeda al di là del caos del pianeta, al di là dei conflitti e degli scontri fra le nazioni e i popoli, al di là di qualsiasi situazione conosciuta o sconosciuta.

Questa è l'ora di concretizzare l'impegno ed è l'ora in cui gli apostoli di Cristo, che richiedono di seguire la Sua Strada fino alla fine, smettano di rimanere in periferia per concentrarsi nel centro del Proposito di Dio.

So che quanto sto dicendo non può riguardare tutte le vostre coscienze; per questo motivo, devo pregare continuamente perché siate ben svegli. Ciò è quanto Mi ha chiesto Mio Figlio in modo incisivo, affinché in ogni tappa possiate vivere ciò che Cristo vi offe per Amore.

Vorrei terminare questo messaggio, Miei cari figli, ringraziando tutti coloro che hanno pregato per la Missione in Israele e anche coloro che continueranno a pregare per la Missione in Turchia.

Il Medio Oriente ha urgentemente bisogno che le porte della Misericordia siano aperte su questa zona. Continuiamo a pregare, cari figli, per tutto ciò che la Gerarchia ha bisogno di materializzare in questa regione del pianeta.

Quindi, Miei amati, potrete confermare in questo momento e in questo ciclo fino a dove è arrivata l'Opera della Gerarchia, dalla nascita della Comunità Luz Figueira fino ad ora.

Ringrazio coloro che proseguono nella fede e che ogni giorno aspirano a bere un po' di più dalla Fonte dell'Amore di Mio Figlio, per apprendere ad attraversare questi tempi sconosciuti e difficili, per apprendere a superarsi nell'amore.

In nome di Mio Figlio, come Madre e Signora di Israele, vi ringrazio per tutto ciò che è successo; perché le scintille di Luce dei Ritiri Interni di Cristo oggi rimangono accese in Medio Oriente per lo sforzo degli apostoli di Cristo, per tutti coloro che si animano a dirgli di sì.

Vi ringrazio per avere risposto alla Mia chiamata.

Colei che vi benedice e vi ama.

Maria, Rosa della Pace

Messaggi settimanali
Messaggio settimanale ricevuto nel centro Mariano di Figueira, Minas Gerais, Brasile, trasmesso dalla Vergine Maria, Rosa della Pace, al veggente Frate Elías del Sagrado Corazón de Jesús

Cari Figli Miei:

Oggi porto il Sacro Scettro della Volontà di Dio nelle Mie Mani, affinché si depositi nella coscienza e nell'anima del Brasile. Affinché questo paese compia, attraverso tutti i suoi abitanti, il proposito spirituale della sua nazione nella missione di esprimere e riflettere l'emergere della Nuova Terra.

Pertanto, figli Miei, Dio e il Mio Amato Figlio Mi inviano con lo Scettro del Proposito Divino, in modo che le anime di questo paese non perdano la guida ed il cammino di una realizzazione spirituale e profonda che questa parte del pianeta ha.

Dal Brasile il Figlio Solare deve emergere e riapparire, con tutti i Suoi eserciti angelici che, sotto la protezione di San Michele Arcangelo, sconfiggeranno i marchi del male, in modo che ogni figlio brasiliano ed ogni rappresentante del Sud America ricevano il Raggio della Liberazione della Cura e del Perdono.

Per questo, Figli Miei, d'ora in poi, come Madre e Patrona del Brasile, Io vengo in preghiera per prepararvi, per guidarvi di nuovo verso Mio Figlio, Poiché Egli è il vostro percorso di redenzione, Egli è la Vita per ognuno di voi, così come Cristo è la Verità e la Luce invincibile per coloro che aspirano a seguire i Suoi Sacri Passi.

Sono qui, perché Io Sono di qui, Io Sono questo popolo. Sono la Vergine Nera, Madre di tutti i semplici ed umili. Sono la luce di questo paese benedetto.

Continuate a pregare con Me, con amore, fede e speranza, fino a quando nel giorno e nel tempo meno ponderato vedrete tornare il Figlio Divino a sedersi sotto la Figueira per distribuire e condividere il Pane della Vita Eterna.

Vi ringrazio per aver risposto alla Mia chiamata!

Vi benedice,

Vostra Madre, la Vergine Maria, Rosa della Pace

Maratona della Divina Misericordia
MESSAGGIO STRAORDINARIO DI CRISTO GESÙ GLORIFICATO, TRASMESSO NEL CENTRO MARIANO DI FIGUEIRA, MINAS GERAIS, BRASILE, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN DE JESÚS, PER LA 111.ª MARATONA DELLA DIVINA MISERICORDIA

Dio vi benedica, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Non Mi aspettavo di arrivare fin qui in questo momento, ma è necessario.

Il Mio Cuore è dove viene invocato. Il Mio Nome è dove viene chiamato, per ricordarvi ancora una volta che Io sto con voi, quando Sono con voi, sono con questa nazione di Brasile, pregando e lavorando silenziosamente, come l'Ho fatto nella Passione. Per questo, che nessuno creda che non Sto facendo niente.

I segnali del Cielo sono interni, sono impulsi inestinguibili che raggiungono le anime aperte di cuore per poter accompagnare tutto ciò che la Gerarchia realizza.

Però la Mia attenzione non è solo in questo paese, ma in tutto ciò che accade oggi nel mondo. Ci sono situazioni peggiori che si verificano su questo pianeta e che molti non zz sanno, perché sono situazioni nascoste agli occhi dell'umanità in modo che l'umanità non possa fare nulla.

Però Mio Padre Celeste vede tutto, attraverso il Cuore di Suo Figlio. Quindi, Egli manda Suo figlio nel mondo a preparare i cuori per il Suo atteso Ritorno.

Pertanto, vi dico che, in verità, tutto quello che vivete in questo momento non è dovuto a forse e che, se molti di voi sono incarnati in questo momento, è per una ragione spirituale ancora sconosciuta a molti.

Per questo, Io vi dico di non ristagnare in cose superficiali. Non rimanete in ciò che è superficiale, in tutto ciò che è insensibile, privo di amore e di verità.

Mettete la vostra coscienza nel posto corretto e, quindi, aiuterete le Gerarchie. Perché questa è l'ultima barca che sta attraversando il mondo, la barca della salvezza attraverso la Mia Parola e il Mio Messaggio, attraverso il segno visibile che lascio ai cuori aperti che, al di là di se stessi e di ogni circostanza, riescono a percepire il vero compito del vostro Signore.

Ho lasciato a voi un'Eredità importante per questi tempi Finali, l'eredità della santa Eucaristia; che dovrete essere molto attenti quando la vivete e la praticate, perché vedo che la Celebrazione Eucaristica nel mondo sta diventando passeggera.

E questo è il grande momento per ognuno di voi di approfondire e vivere i meriti della Mia Sacra Passione; ossia, vivete ogni momento di Comunione come qualcosa di unico e vero, che la vostra sete per Me non sia sentimentale, ma profondamente spirituale.

Perché di fronte a tutti gli errori che l'umanità vive oggi, voi vi siete chiesti: come saranno emendati quegli errori? Il Vostro Maestro dovrà ricaricare la Croce?

Per questo necessito dei Nuovi Cristi, quelli che sono lontani dalla mediocrità e dalla negligenza, quelli che non raffreddano il cuore e non dubitano di fronte a qualsiasi attacco; anzi, per la forza che vi ho dato attraverso il Mio Cuore, sapete superare i vostri stessi limiti e tutte le barriere che vi sono imposte dal sistema di questo mondo, senza sfidare o lottare.

Per questo Io vi chiedo di riconsiderare il vostro esercizio spirituale di Comunione con Me, perché solo attraverso le anime che Mi vivono e Mi sentono, Io potrò versare le Mie Grazie sul mondo, per coloro che apprezzano l'Eucaristia e i Sacramenti.

Per questo ognuno dei Sacramenti che Io vi Ho lasciato sono Sacri e non passeggeri. Perché attraverso i Sacramenti che Io Ho lasciato al mondo sta l'unica e vera via di redenzione; così come è aperta la via della pace, attraverso tutti coloro che Mi adorano nel Santissimo dell'Altare.

Chiedo a tutti i Miei figli del Brasile di non cercare la soluzione per questo paese al di fuori di voi. Cercate quella risposta che è dentro di voi, nel vostro mondo interiore, e riconsiderate tutto quello che vi sto dicendo in questo momento. Così molti potranno percepire come, in modo ignorante e per mancanza di conoscenza, molte anime spesso sciupano la Grazia di Dio.

Il mondo sta bruciando di sofferenza. Le guerre sfidano la migrazione dei popoli e di molte nazioni. Il sangue continua ad essere versato senza alcun prezzo, e il grido della Terra si fa sentire ogni volta più forte attraverso i fenomeni del clima, attraverso l'espressione di tutta la natura.

Chi sarà deciso a sostenere questo momento con Me?

Chi non vacillerà davanti alle tentazioni e alle sfide del mondo?

So che le anime sono fragili, ma gli spiriti possono essere forti ed invincibili e pronti a vivere quello che devono vivere, senza nulla in cambio, senza riconoscimento, senza alcuna vanagloria.

Quando le anime percepiranno, attraverso questo Messaggio, e i cuori sentiranno il valore dei Sacramenti che Io ho lasciato loro, ci sarà ancora un po' di tempo, il poco tempo che rimane per il mondo affinché, attraverso le anime che vivono la Mia Parola e Miei Sacramenti, posso giustificare davanti alla Legge gli errori inestimabili del mondo.

Per questo, se le anime sono consapevoli e generano meriti, non solo si salveranno, ma anche molte più anime, specialmente quelle che, da vive, stanno bruciando nelle fiamme dell'inferno a causa dei loro legami con il male.

Ma non dimenticate che Io vengo qui come il Redentore del mondo e, stendendo ancora una volta le Mie Braccia sul Brasile, vengo a benedire la cosa più sacra che esiste in questo luogo, che sono le anime che vivono Dio con gioia e che, fedelmente e con fatica, seguono le Mie Orme, al di là delle loro imperfezioni, al di là di tutto ciò che è loro sconosciuto.

Necessito di stabilire qui il Mio Governo Spirituale per i prossimi tempi. Il Sud America dovrà essere quel sostegno per il resto del mondo nei momenti di maggiore tribolazione. Ma questo non significa, amici Miei, che non sperimenterete afflizioni, perché mentre siete in questo mondo le vivrete.

Chi è veramente con Me impara a superare dentro in sé stesso la legge della sofferenza, impara a trascendersi ogni giorno un po' di più, anche facendo passi piccolissimi o lenti.

La cosa più importante, compagni, è lo sforzo e lo slancio, pilastri fondamentali della determinazione ad essere l'esempio che Mio Padre tanto spera che siate in questi tempi in cui regnano le tenebre, l'orgoglio e la malvagità, figlie dell'indifferenza e della ingratitudine.

Ma voi xxx che avete la Grazia di poter cambiare questi avvenimenti con il vostro onesto cammino di santità, giorno per giorno, sforzo dopo sforzo; perché un giorno, senza che lo percepiate, saranno quello Specchio di Dio sulla superficie della Terra, l'esempio fedele di una redenzione raggiunta e vissuta. Pertanto, c'è ancora molto da lavorare e costruire.

Il vostro Maestro e Signore si sta preparando per un compito importante in Medio Oriente, che sarà il più importante di tutti i compiti degli ultimi tempi; e in cui spero che, nello spirito e nel cuore, possiate accompagnarmi affinché, ancora una volta, non solo voi, ma anche i vostri fratelli e sorelle del mondo, ricevano i codici cristici e i meriti conseguiti dal vostro Signore durante tutta la Sua esperienza su questo pianeta.

Questa Maratona della Divina Misericordia sarà importante per coloro che sinceramente convocheranno e riceveranno spiritualmente l'impulso di cui necessitano per completare la loro formazione come Miei apostoli.

Necessito di vederlo come  qualcosa di reale . Necessito vedervi come Miei apostoli sulla superficie della Terra, proprio come ho molti altri apostoli nel mondo che vivono e Mi servono, e che le loro vite sono lì solo per poter riparare il Cuore del Signore.

Chi altro si postulerà per vivere questo momento, per essere dove ne ho bisogno, come ne ho necessità e quando lo necessiti?
 

Devo dirvi tutto questo in modo che possiate crescere rapidamente; perché So che Mi potete rispondere, come Mi avete risposto in questi ultimi anni.

Voglio ringraziarvi per il coraggio di ascoltare le Mie Parole e per questo vi benedico ancora e vi do la Mia Pace; affinché tutto si rinnovi sempre in voi e, così, partecipiate della Sacra Volontà del Creatore, di quanto Egli ha custodito preziosamente nel Suo Cuore per ognuno dei Suoi Figli.

Siate coraggiosi e non scoraggiatevi!

Vivete la vostra purificazione come una liberazione, come la fine della prigionia spirituale di questo mondo.

Le Mie Grazie, su coloro che vogliono riceverle.

Possa la pace essere con voi, cosi come la Mia Pace risuona in questo universo attraverso coloro che Mi dicono di sì.

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Messaggi speciali
MESSAGGIO DEL PADRE ETERNO, TRASMESSO NEL CENTRO MARIANO DI FIGUEIRA, MINAS GERAIS, BRASILE, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN DE JESÚS

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

La Mia Presenza si ripete in coloro che Mi amano.

La Mia Voce fa eco in coloro che ascoltano il Mio Appello.

Sono presente nel deserto come nel Paradiso. Sono presente nelle cadute come nei trionfi. ma il Mio Silenzio è ciò che Mi rende invisibile agli occhi di coloro che dicono di essere potenti.

Il Mio Amore è come una lancia che trapassa il cuore umano. Lo transverbera e lo illumina rendendolo tutto mio. Per questo, Io sono qui.

Sono Colui che vi ha pensato, ma anche Colui che vi ha creato.

La Mia parola si riflette in coloro che vivono il Mio Messaggio e, sebbene siano imperfetti, Io li sostengo tramite la Mia Vita; perché la Mia Gioia si trova in coloro che Mi cercano, in tutti coloro che confidano in Me. 

Ad ognuno do ciò che deve apprendere, ciò che deve sopportare e sostenere, ma non darò mai qualcosa che non possono sopportare.

Apprendete a camminare tramite ciò che di meglio avete raggiunto.

Non vedete l'universo vuoto, ma pieno di esperienze, di amore e perdono.

Io sono la Brezza che soffia la mattina.

Sono il Sole che nasce attraverso coloro che vivono nella Mia Fede.

Sono il trionfo dell'Amore in coloro che si trasformano.

In ciò che è piccolo, Io sono Grande; in ciò che è grande sono Invisibile. Questa è la caratteristica della Mia Umiltà.

I Miei Segnali indicano che sono sempre qui, e i Raggi della Mia Coscienza abbracciano coloro che Mi invocano; perché nell'apparente perdita c'è il trionfo, nella rassegnazione la lealtà, nell'obbedienza la fedeltà, nel servizio l'opportunità di amare e di governare le vostre vite per sempre, al di là delle battaglie e delle incertezze.

Io ho bisogno che siate diversi, come lo è Mio Figlio. Lui bevve dal calice senza timore dell'insuccesso. Lui si è dato perché tutti siano salvati, fino ai giorni di oggi.

Il Suo Regno si trova nella Corona di Spine. La Sua volontà si trova nel Mio Scettro Divino. Il Suo infinito Amore si trova in tutti coloro che Lui ama instancabilmente.

Figli Miei, farete lo stesso?

Ognuno ha una parte con Me in questo universo, che ho creato con perfezione perché riconosciate il Mio Amore e la felicità che Io ho di stare con i Miei Figli. Questa è la ragione della Mia Creazione. Questo è il Proposito per il quale opero ed espongo, rendo concreto e realizzo attraverso i tempi.

Siete stati chiamati a vivere questo tempo. Per questo, siete qui e non in un altro luogo. L'Universo Creatore guida tutti coloro che gli obbediscono.

C'è ancora un'Opera meravigliosa da realizzare, anche in questi tempi critici, in cui l'impunità e l'indifferenza vogliono sostituire l'amore e l'unità; ma non lo consentirò. Il Mio Nome è scritto in tutte le dimensioni.

Il Mio Amore è presente in tutti gli esseri, anche in quelli che sono lontani da Me; perché l'Amore di Mio Figlio farà trionfare la croce di questi tempi. E coloro che si afferreranno alla Luce Vittoriosa di Cristo non periranno. 

Oggi vi riunisco di nuovo come feci più di 2.000 anni fa, quando il popolo d'Israele ascoltava i profeti e seguiva le Scritture,

Ma adesso le vostre anime, per Mio Figlio, sono il nuovo Libro: nel quale spera di poter scrivere il nuovo trionfo del Suo Amore, al di là di tutte le dimensioni e coscienze, al di là di qualsiasi male.

Lui conosce i vostri veri nomi. Davanti ai Suoi Occhi nulla è nascosto. 

Seguitelo fino a dove Lui vi chiama, perché questo è il tempo del Suo Ritorno.

Dopo il Suo Ritorno, tornerà il Suo Padre Celeste. Sarà più del roveto ardente di fronte a Mosè, più delle acque che si separarono affinché il Suo sacro popolo potesse essere liberato dalla prigionia, più della stessa transustanziazione del Corpo e del Sangue di Cristo.

Verrò con il Potere dell'Amore dei Cieli, più che con tutte le lodi e i canti degli angeli, più che con la stessa presenza della Fraternità.

Il Mio Amore, in quell'ora, si moltiplicherà più dei pani e dei pesci, più della guarigione che hanno vissuto i paralitici e i ciechi, più della stessa resurrezione di Lazzaro e dei morti.

Il Mio Amore ristabilirà le Leggi sulla Terra. Più di tutti gli elementi riunirò tutti i Regni. Più che nello stesso Cenacolo di Pentecoste, la lingua sarà una sola, l'intesa darà saggezza e la Giustizia Divina ricostruirà la Terra, da nord a sud e da est ad ovest.

In quel momento sarà plasmata la Croce della Nuova Umanità. La sintesi si completerà spiritualmente e cadranno gli ultimi veli dai vostri occhi affinché possiate vedere Chi sono Io.

Il Mio Amore continua ad essere sconosciuto ma, dopo il Ritorno di Mio Figlio, tutto si consumerà, come fu sulla Croce. La legge della sofferenza non esisterà più, le anime non conosceranno più i loro dolori e le loro colpe, ma verranno a conoscenza della felicità del Regno dei Cieli che gli angeli vi mostreranno.

In quell'ora risorgerà il nuovo uomo, la nuova coscienza, perché non sarà più unita al debito spirituale ma alla donazione dei Cieli.

Costruite con speranza questo grande evento, non lo cercate, aspettatelo perché arriverà.

Ancora una volta, si avvicina l'ora di Mio Figlio. Per questo, è l'ora di pregare con misericordia e pietà.

Che non esista più la guerra o la divisione fra gli esseri.

Che nessuno promuova più la cultura dello scarto e dell'indifferenza, neanche con il fratello che si trova al vostro fianco.

Siate meritevoli dei doni del Cielo, perché il cielo e la terra passeranno ma il Mio Messaggio rimarrà vivo in coloro che si fidano di Me.

Il Mio Cuore è pieno di Grazia per tutti. Le Mie Braccia sono aperte per coloro che desiderano sentire la Mia Consolazione.

Nel silenzio, vi ascolto in confessione.

Che non ci sia timore, ma fede.

Che non ci sia disperazione, ma speranza.

Che non ci sia sofferenza, ma liberazione.

Che non ci sia cattiveria, ma amore.

Questo è il Mio Messaggio per coloro che vivranno i prossimi incontri con Mio Figlio, come un'opportunità unica di stare davanti al Portale della Mia Misericordia, ciò che si mostra come Acqua e Sangue di Cristo,

Chi si rallegra e vi benedice, voi e il mondo, per questo incontro,

Adonai

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. 

APPARIZIONE DI CRISTO GLORIFICATO A FATIMA, PORTOGALLO, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN DE JESÚS

Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
 

Padre, perdonali, perché non sanno quello che fanno.

Perdonali, Padre, Io Ho dato la Mia Vita per ognuno di loro.

Perdonali, Padre, perché Io Ho sofferto ogni passo con la Croce.

Padre, perdonali, perché solo Tu sai
quello che Tuo Figlio ha vissuto nell'Orto Getsemani.

Padre dona loro il Tuo perdono, perché Tuo Figlio è morto sulla Croce
per liberare la razza umana, fino alla fine dei tempi.

Padre, perdonali, perché non sanno quello che fanno.

Perdona questa umanità, per tutto quello che Ho vissuto e per tutto quello che fanno.

 

Come duemila anni fa, la Mia ora si avvicina.

Chi aspetterà il Ritorno di Cristo?

Chi sarà attento per riconoscerlo?

Chi lo aspetterà con le braccia aperte?

Chi ospiterà il Signore?

Chi lo riconoscerà attraverso i segni nel cielo e sulla terra, al culmine dell'Armageddon?

Chi, ancora una volta, caricherà con il Maestro, la pesante croce del genere umano?

Una croce più pesante di quella che il vostro Maestro e Signore caricò più di duemila anni fa.

La difficoltà non è nel legno: la questione, Miei compagni, è nella disposizione dei Miei discepoli, nella quale loro comprendano cosa questo significa e l'emergenza che questo ha per questo ciclo acuto di avversità e di incertezza.

Per questo, la Mia ora si avvicina; e oggi, insieme a tutti i Maestri dell'Himalaya, il Signore apre le Sue Braccia e tende le Sue Mani verso il mondo come Redentore, per dare la Sua benedizione a coloro che ne hanno più bisogno, per raggiungere con la Sua Luce dove c'è più oscurità.

Così, il Maestro dei Maestri si prepara alla Sua ora, così come si preparò all'ora più dolorosa della Sua Vita, attraverso l'Ultima Cena, quando il Signore dell'Universo, il Signore della Vita e dell'Amore, solo aveva bisogno in quel momento, proprio come ne ha bisogno oggi, per sentire la vicinanza dei cuori coraggiosi.

Pertanto, incontro l'intera Gerarchia Spirituale, poiché i piani sono cambiati e deve essere presa una grande decisione, perché anche l'uomo su questa superficie detiene il potere e l'impunità.

Ma non dimenticate questo mese molto speciale per Me e per voi.

Voglio che tutte le Mie madri e donne fedeli sulla Terra abbiano Cristo tra le braccia alla Sua Nascita.

Voglio che gli umili uomini servitori della Terra, abbiano fra le loro braccia Cristo alla Sua Nascita.

Voglio che gli uomini umili e servitori della Terra, Miei apostoli, missionari e collaboratori, irradino la pazienza inesauribile di San Giuseppe in questo tempo di tribolazione, in cui il tempio interiore dei cuori dovrà essere preparato per ciò che verrà.

Questo è il tempo più grave che oggi succede nel mondo; i cuori non sono pronti per quello che arriverà.

Per questo, in questa prossima Natività, in cui la grande Stella di Betlemme sarà nuovamente illuminata dagli spazi di questo universo, fate risplendere la luce delle vostre preghiere e invocazioni, chiedete al Padre Celeste per tutta la grave situazione planetaria, per tutto quello che sta andando fuori controllo ogni secondo, a causa di quanto è imminente e che sta per arrivare.

La Mia sete, come sulla Croce, è per i cuori che ancora non Mi lasciano entrare e, quindi, non sono pronti.

Vi assicuro che questa è l'ora più difficile per il vostro Maestro e Signore. Prendo ancora una volta la forza dello Spirito di Dio e il coraggio in questo momento cruciale, alzando davanti a voi il Mio Santo Calice affinché, come gli apostoli del passato, in quest'ora così definitiva, di tale emergenza, possiate mangiare del Mio Corpo e bere del Mio Sangue, come giustificazione saggia e giusta davanti agli errori che il mondo oggi vive.

Però non dimenticate che il Signore della Luce è venuto in un momento così simile a questo, per portare la redenzione all'intero genere umano, per aprire le porte all'amore e alla verità.

Voi siete veramente decisi a seguirmi, a pensare che vi duole?

Questo è lo stesso che, in quella santa notte di Comunione, Io ho proposto agli apostoli, e sebbene sapessi che non avevano compreso per un istante l'unione con il Mio Corpo e con il Mio Sangue, per mezzo dello Spirito Santo di Dio per un istante ha dato luce, discernimento e sapienza ai Miei compagni, perché fossero pronti ad accompagnare la Passione del Signore.

E anche se Mi hanno abbandonato non ho dubitato nel consegnare il meglio.

Vengo a mettere nei cuori la Divina Volontà, l'Amore di Dio affinché si compia il Suo Progetto attraverso la realizzazione dello spirito, la trascendenza dell'anima, la maturità della coscienza, in tutto ciò che dovete vivere nella vostra incarnazione.

Mi ricongiungo con i Maestri, così come oggi Mi ricongiungo con voi, perché in quest'ora cruciale possiate accompagnare il sentimento profondo del Signore, che ha bisogno di voi vicini, che vi necessita veri, che ha bisogno di voi disponibili affinché, attraverso Me, possiate comprendere l'emergenza di questi tempi.

Per questo, la Mia Voce non tacerà finché ciò che il Padre Mi ha chiesto non sarà adempiuto ed eseguito; e questo incomincia attraverso di ciascuna delle vostre vite, perché è in voi che Dio deve compiere la Sua Volontà; mistero ancora per molti, ma molto percepibile per chi è di cuore aperto, perché così potrà riconoscere il cammino che lo attende in questa traiettoria di evoluzione e di resa del se.

Mentre sono qui, vi porto nelle Mie Mani l'offerta delle Mie Reliquie Dolorose della Passione. Ricordate ciò che vi ho detto l'ultima volta a Roma, quando vi ho offerto anche le Sante Reliquie.

Questo è un simbolo profondamente spirituale per voi; Dovete imparare a comprendere il significato spirituale di assumere queste Reliquie con Me per uno scopo, affinché questo mondo non finisca e affinché le regioni del pianeta non scompaiano.

Questa è un'emergenza.

Per questo, la voce di tutte le suppliche sosterrà questo momento planetario. Non ci sarebbe alcuna spiegazione scientifica o fisica per comprendere il potere della preghiera e ciò che sta facendo in tutta la Terra in questo momento cruciale. Non ci sarebbe modo di spiegare che l'asse terrestre non ha ruotato senza la forza fedele di chi prega.

E sebbene il mondo dovrà purificarsi, è ancora possibile placare gli eventi, alleviare gli eventi, se ci sono persone che sono consapevoli di tutto ciò che oggi vi dico e che, alla fine di questo momento con Me stasera, sono altre persone a dare un segno evidente di ciò che hanno capito.

È per qualche ragione che sono qui, non solo perché Mi sentano o Mi ascoltino, ma perché Mi accompagnino in quest'ora, in cui ho bisogno anche dei Miei apostoli per dare luce e forza ai Miei oltraggiati, feriti e alla Chiesa diffamata.

Ricordate che, con la forza di coloro che adorano il Mio Corpo Eucaristico, in ogni momento di Adorazione, stanno asciugando le Lacrime del Redentore, stanno guarendo il Cuore ferito del Figlio di Dio.

Ecco il Cuore oltraggiato e ferito di Gesù, che in questo momento vi indico al centro del Mio Petto.

Gli angeli contemplano questo Sacro Cuore.

Che le anime, in questo momento, lo contemplino anche, come espiazione dei peccati gravi del mondo, della barbarie delle guerre e dei conflitti nel mondo; affinché il Cuore Ferito di Gesù che vuole essere parte di voi affinché siate parte di Me, quel Cuore Immacolato di Gesù fermi le bombe letali.

 

Per il sangue degli innocenti,
abbi Pietà, Signore!

Per le famiglie divise e martirizzate,
abbi Pietà, Signore!

Per i bambini abbandonati, abortiti e scartati,
abbi Misericordia, Signore!

Per la divisione delle nazioni e dei popoli,
abbi Misericordia, Signore!

Per i migranti, rifugiati ed esuli,
e soprattutto per quelli che scompaiono nei mari del mondo
senza che nessuno li aiuti
abbi Misericordia, Signore!

Per l'impunità dei governanti
e le bugie di coloro che si credono potenti,
abbi Misericordia, Signore!

Per chi soffre in solitudine,
per il pianto dei bambini,
per la disperazione delle madri in guerra,
per tutti quelli che sono schiavi,
abbi Misericordia, Signore!

Per la Chiesa di Cristo sulla Terra
e la vita spirituale di tutti i sacerdoti,
perché trionfi l'Amore di Cristo,
abbi Misericordia, Signore!

Per tutti i Regni della Natura,
per i maltrattamenti che ricevono,
per l'agonia dei Regni Minori,
abbi Pietà, Signore!

Per chi è ignorante
per chi non si è ancora svegliato
e per tutti coloro che hanno rinnegato Cristo
ad un certo punto della loro vita,
abbi Misericordia e Pietà, Signore!

Per il Sacro Progetto dell'Altissimo,
in modo che si compia come è stato pensato
e che l'umanità corrisponda a quella petizione,
abbi Misericordia e Pietà, Signore!

 

Che, in questa prossima Natività, il Cristo maturo possa finalmente nascere in ognuno dei Miei e che questo Cristo Interno possa governare la vita di coloro che seguono il Mio Messaggio e di tutti coloro che credono nella Mia Seconda Venuta, perché è vicina.

La Mia ora sta arrivando, non dimenticate di prepararvi a riconoscere e accogliere il Signore.

Pregherò per questa causa, affinché questo Messaggio si compia in voi e nei nostri fratelli, affinché non siano più necessarie profezie in questo mondo, affinché tutti ascoltino la Mia Voce e la riconoscano, e soprattutto sentano il Mio Amore.

Insieme ai Maestri dell'Himalaya, uniti per la causa della redenzione dell'umanità, per la pace e per il bene su questo pianeta, celebreremo la Comunione Spirituale.

Vi chiederò solo un'altra cosa, che mentre Mi raccolgo per continuare a lavorare, in ciò che Dio Mi ha chiesto, e fino al momento di iniziare la Comunione Spirituale, che Voi non Vi disconnettiate da Me, ma seguiate piuttosto ciò che la Gerarchia Spirituale sta realizzando, approfondendo nella vostra supplica interiore.

Io vi benedico e vi dono la Mia Pace.

Elevate i vostri Rosari.

Padre dell’Universo,
Signore della Vita,
che attraverso lo Spirito Santo
hai dato Luce e Conoscenza a Maria e agli apostoli,
versa la Tua Luce, il Tuo Amore e la Tua Fede
in tutti coloro che credono nella Tua Parola e nella Tua Presenza,
e che in quest'ora, in che tutti dovrebbero prepararsi,
per mezzo degli oggetti sacri,
le anime abbiano la forza interiore
per essere coraggiose e seguire avanti,
sapendo che attraverso della preghiera
e con l'unione con gli oggetti sacri, 
incontrino sempre la forza del Tuo Amore.


Nel Nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Celebriamo.

Maratona della Divina Misericordia
MESSAGGIO STRAORDINARIO DI CRISTO GESÙ GLORIFICATO, TRASMESSO NELLA CITTÀ DI BUENOS AIRES, ARGENTINA, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN DE JESÚS, PER LA 106.ª MARATONA DELLA DIVINA MISERICORDIA

Ti lodiamo, Signore, e ti benediciamo,
che con la Tua Santa Croce hai redento il mondo.
Amen.
(tre volte)

Quanti giorni e mesi Ho contato per poter essere qui oggi.

Quanti giorni e mesi ho contato per essere oggi con ciascuno dei vostri cuori.

Non immaginate cosa Mi ha causato l'attesa così lunga per stare con ognuno di voi, ed Io Ho potuto testimoniare come, in così pochi giorni, avete potuto manifestare tutto questo per Me; perché in verità tutto ciò che Mi offrite è per Dio.

Oggi vengo con un dono del Cielo; oggi porto fra le Mie Mani un importante Tesoro Spirituale per l'umanità, che ho portato dal Medio Oriente per ognuno di voi, per il fine spirituale di questa nazione e di questo caro popolo. Ecco, compagni, l'Arca della Santa Alleanza.

I Sacri Angeli del Cielo contemplano questo Tesoro Spirituale. I Patriarchi e i Profeti del passato la venerano, e oggi tutti gli esseri di buona volontà possono riconoscerla come il Sacro Teraph che preparerà il sorgere della Nuova Umanità in questa parte del pianeta, in tutte le Americhe.

Perciò non abbiate paura, ecco il Sacro Tesoro di Dio, di cui ciascuna delle vostre vite può far parte.

Questo è il Tesoro Sacro che custodisce il tesoro delle esperienze più importanti dell'umanità, dal momento della Creazione, nella Genesi, fino a questo momento stesso, in cui ognuno di voi può sentirsi partecipe con Me, per contribuire a questo Sacro Tesoro Teraphim spirituale di cui avrà bisogno la prossima umanità e la Nuova Terra, non solo per purificare il pianeta, ma anche per rierigere gli Attributi di Dio sulla superficie di questo pianeta. Attributi e Principi dell'Arca Sacra di Dio di cui, in questo momento culminante, l'Argentina ha bisogno e che anche ciascuno di voi e dei vostri fratelli dovete imparare ad alzarvi dalle tenebre, ad attraversare con coraggio gli abissi della coscienza, a dire no al nemico, per far trionfare il Governo Spirituale di Dio in questa nazione e nel mondo intero.

Questo è ciò di cui l'Argentina ha bisogno in questo momento, così come il resto dell'America. Perché in verità vi dico, che non troverete la soluzione in ciò che è orizzontale, rettificate le vostre vite verso l'alto e troverete la risposta che tanto cercate.

Se oggi ascoltate il vostro Maestro e Signore, dopo tanto tempo che non ho potuto venire in Argentina come tanto mi aspettavo; è perché vengo, compagni, per compiere la Mia promessa, che ciascuno di voi si senta partecipe di Me, preparando coscientemente, attraverso le opere, il Mio Ritorno.

L'adesione e l'obbedienza sono la grande chiave maestra per l'Argentina. Questo vi proteggerà da voi stessi e da tutti. Non vedete nelle vostre vie per coloro che sono nemici, vedete nelle vostre vie per coloro che hanno bisogno di compassione.

Per questo ho portato questo Sacro Teraph, alla presenza di tutti, perché lo ricordiate e perché lo veneriate; perché è lo stesso Teraphim Spirituale che molti popoli antichi hanno contemplato e venerato, che molti patriarchi e profeti hanno cercato di sentirsi in alleanza con Dio.

Voglio che l'esperienza del vostro amore e della vostra redenzione possa stare finalmente nell'Arca Santa di Dio e, anche se ciò che dico vi sembra impossibile, nulla è impossibile per Dio e per vostro Signore. Perché se oggi siamo qui, in Argentina, sarà che per Dio è impossibile farlo accadere?

Questa terra sacra custodisce molti tesori che fanno parte dell'Arca Sacra; luoghi in Argentina dove cammineranno i Nostri Piedi, camminano così come hanno camminato altre volte, che custodiscono tanti tesori che fanno parte dell'Arca Santa di Dio.

Rallegratevi e non affliggetevi più! Trasformate le vostre aspirazioni in questo Sacro Teraph del Padre. Fidatevi di quello che vi dico. Un posto meraviglioso vi aspetta nel Regno di Dio. Pertanto, persistente e non scoraggiatevi, siate coraggiosi e abbiate il coraggio di persistere.

Il Signore è capace di cercare le Sue pecore smarrite.

Il Signore è in grado di uscire dall'emisfero Nord per venire ad aiutarvi. Sono qui e il Mio Cuore non cambia, il Mio Cuore è il Reliquiario per tutti coloro che aspirano a vivere attraverso di Me.

So che come popolo vi siete scoraggiati. Non c'è nessuno all'infuori di Me che sa cosa avete vissuto in questi ultimi due anni e come ognuno nella solitudine ha imparato a portare la propria croce. Questo sforzo che potete fare per Me, per imparare a vivere la croce di questi tempi, è quello che si può conservare come esperienza nell'Arca Sacra.

Per caso credete sia possibile?

Se sono qui, proprio in questo momento con voi, è per confermarlo, è perché sappiate che i Nostri Sacri Cuori attraverseranno una parte dell'Argentina per riaccenderla. Questo non sarà visibile agli occhi di tutti, ma chi è veramente in sintonia con Me potrà vederlo e riconoscerlo.

Il proposito della vostra vita deve essere la vita immateriale; poiché lo Spirito di Dio verrà in vostro aiuto, proprio come il Suo Santo Spirito discende in questo momento per raddrizzare ciò che è storto, per correggere ciò che è andato storto, per pacificare l'indignazione di molti cuori. Questo è possibile grazie alla presenza dell'Arca Santa di Dio.

Così in questo modo, oggi ungo ciascuno di voi, mediante il potente Segno della Croce.

Desidero anche che le Miei Ausiliatrici Mi ungano di nuovo, che Mi ungano con la loro dedizione, che Mi ungano con le loro dimissioni, che Mi ungano con la loro fedeltà e, soprattutto, che Mi ungano con la loro stretta obbedienza. Perché ad ogni gruppo di anime ho dato qualcosa di speciale negli ultimi tempi e che non potrà mai essere perso o scartato. Per questo valorizzate i Doni che avete ricevuto e che vengo a cercare, in questo momento, su richiesta del Padre Celeste.

Questi Doni, chiamati talenti e virtù delle anime più oneste e semplici, saranno quelli che permetteranno al Progetto di Mio Padre di realizzarsi in Sud America, e che il Padre non si aspetta più di vedere realizzato il Suo Proposito, ma piuttosto che Egli possa vedere che il suo scopo si materializza attraverso i Suoi figli, coloro che affermano di essere apostoli di Cristo.

Vengo, così, ad alleviare l'agonia di molti cuori.

Vengo a restituirvi la pace che alcuni hanno perso.

Vengo a mettere la Mia Mano sui vostri cuori per pacificarli; perché al di là delle vostre battaglie o delle vostre imperfezioni, oggi sono qui, in Argentina, perché credo nell'amore di ciascuno di voi, un amore che può continuare a trasformarsi e ad espandersi, un amore che non solo recupera la vostra innocenza, anzi è un amore maturo che vi incoraggerà a seguire i passi della Gerarchia Spirituale; così come lo facciamo Noi per voi, senza allontanarci o distanziarci, ma essendo presenti nel Sacro Silenzio dell'Universo, dove riverbera la Voce di Dio.

È questa Voce Eterna dal Cielo che voglio che ascoltiate dentro di voi, la Voce del Padre che vi ama, che vi sostiene, che vi nutre con il Suo Spirito, che vi concede la Sua Insondabile Misericordia.

È così che vengo a sanare le vostre ferite, le ferite di ognuno di voi, ma anche le ferite del vostro popolo.

So che molti non capiscono perché tutto è così difficile; ma tutto comincia, compagni, in ciò che scegliete. Li sta il risultato delle vostre scelte.

So che molti non hanno nulla a che fare con tutto ciò che l'Argentina e l'America stanno vivendo oggi, ma non alzate mai la vostra spada contro spada, elevate la vostra voce in preghiera al Cielo affinché il vostro Maestro e Signore possa intercedere, proprio come Egli intercede in questo momento.

Oggi, molti dei presenti hanno bisogno di ricevere il Sacramento dell'Unzione, perché è un segno visibile della loro appartenenza al Mio Regno, dove nessun male può toccarli, anche se il male crede di poterli opprimere o turbare.

Oggi vi dò la Mia esperienza della Croce, perché nessuno tranne Me sapeva cosa significasse essere soli, senza smettere di confidare nella Divina Volontà.

Stendendo le Mie Braccia e le Mie Mani sull'Argentina, vengo a diffondere la Luce dell'universo, dei soli e delle stelle, la Luce degli Angeli e degli Arcangeli, la Luce di tutti coloro che vivono di buona volontà e di coloro che non cercano nulla per sé stessi, ma per essere una scintilla di Luce del Mio Cuore in questo mondo ferito.

Mia Madre Celeste porta su di Sé il Manto dell'Argentina, affinché la gente si ricordi che Io sono il Sole di Dio, che nasce dopo una lunga notte oscura.

Perché questo incontro abbia i suoi frutti, i frutti interiori di cui tutti avete bisogno per camminare più determinati e coraggiosi in questi tempi, posso offrire tutto quello che ho, il più Sacro del Sacro che ho offerto al mondo tanto tempo fa, che è Il Mio Corpo e il Mio Sangue, emanazioni dirette della Misericordia di Dio. Questo porterà pace all'Argentina e al mondo.

Possa questa Comunione, che celebreremo subito, elevare ancora una volta spiritualmente la vostra Patria e che tutti possano sentire sotto il Manto della Vergine di Luján, della Santa Signora del Rosario di San Nicolás, perché è stata Lei a portarmi qui.

Un buon figlio obbedisce sempre a sua madre, così come una buona madre è vicina a suo figlio, come Maria era vicina ai piedi della Croce.

Possano le potenti Cinque Piaghe del Mio Corpo purificare ed illuminare le vostre coscienze.

Possa il Sangue Potente e Insondabile di Gesù ricostruire la vita interiore dei presenti e dei non presenti.

Che, per i meriti conseguiti dall'Arca della Santa Alleanza, l'Argentina si senta in questo momento sostenuta dalle Mani di Dio.

Perché l'Amore, compagni, può sempre fare tutto, anche se è difficile. L'amore Mi ha permesso di raggiungere la Croce.

Incoraggiatevi a vivere la stessa esperienza, offrite a Dio ciò che siete e ciò che non accettate, non dimenticate che l'Argentina fa parte del Mio sacro gregge.

Possano molti dei presenti oggi sentire il battito del Mio Cuore, perché nel Mio Cuore è la Via, la Verità e la Vita.

Vi amo e amo questo paese, amo le bellezze delle sue montagne, amo l'estensione dei suoi fiumi e il suo oceano, amo ogni parte di questo paese, Progetto Benedetto di Dio.

Possa la Croce emanare in questo Paese e possa l'antica tribù d'Israele sorgere nel sud, nel nord, nell'est e nell'ovest e vedere brillare nel firmamento la Sacra Stella dell'Amore, la Sacra Stella della Fraternità. Amen.

Per preparare questo momento, chiederò a Mia figlia Lucía de Jesús di cantare una canzone per tutti, perché è necessario che vi ricordiate che la Mia Parola è Acqua Viva, l'acqua che toglie ogni sete.

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Cantiamo.

Canzone: "Tu Palabra es Agua Viva".

Frate Elías de Sagrado Corazón de Jesús:

Sorelle e fratelli, celebreremo in questo momento di Comunione, ancora con il nostro Maestro presente in questo luogo, offrendo questo momento per questa cara e amata nazione argentina, offrendo questo momento per l'Arca della Santa Alleanza presente nelle Mani di Cristo, Nostro Signore.

E, con il permesso e la licenza che Cristo ha dato ai sacerdoti, offriremo questo momento di Comunione come atto di riconciliazione e di perdono, affinché tutte queste persone possano ricevere ciò di cui hanno tanto bisogno, affinché i loro cuori, in xx Presenza di Cristo, ritrovino la speranza, liberati dai loro ormeggi e dalle loro oppressioni, possano sentire l'insondabile abbraccio di Dio che ci conforta tutti.

Con questa offerta purificheremo i nostri cuori attraverso l'atto di contrizione davanti al Sacro Cuore di Gesù e ripeteremo una preghiera molto semplice che ci hanno insegnato i Divini Messaggeri, affinché il nostro tempio interno, il luogo più sacro per Dio, si prepari a ricevere questo Divin Sacramento.

Ripetiamo:

Io ti chiedo perdono, Signore, 
per tutto il commesso.
Concedimi la Grazia della liberazione.

Per il Dono del Perdono,
che scaturisce dal Cuore di Dio,
aprici, Signore, le Porte del Tuo Regno.

Amen.

Ora, Cristo guiderà questa celebrazione.

Ci prepariamo a questo momento importante in cui le Grazie del Suo Cuore scendono sull'Argentina, sui cuori, come affluente di Luce, come sorgente inesauribile che nutre la vita.

Invitiamo chi può ad inginocchiarsi o a stare in piedi.

Oggi vi raduno di nuovo attorno alla Mia Tavola, così come ho riunito gli apostoli nel Sacro Cenacolo. Oggi questo Sacro Cenacolo sono i vostri cuori, che potete offrirMi in resa e rassegnazione affinché Io possa saziare la Mia sete di anime.

Ricostituisco così l'Eucaristia, come in quel Giovedì Santo, prendendo il pane nelle Mie Mani ed elevandolo a Dio, chiedendogli che il Suo Insondabile e Potente Amore Redentore transustanziasse il pane nel Corpo Glorioso di Cristo, per la riconciliazione e la pace in Argentina.

È così che lo ritorno di nuovo, davanti a voi, per dirvi che questo è il Mio Corpo, che ho consegnato per voi per il perdono dei peccati.

Ti lodiamo, Signore, e Ti benediciamo.
Ti lodiamo, Signore, e Ti benediciamo. 
Ti lodiamo, Signore, e Ti benediciamo.
 Amén.

Reverenziamo il Sacro Corpo di Cristo.

Allo stesso modo come nel Sacro Cenacolo, torno a prendere fra le Mie Mani il Santo Calice e, alzandolo, lo offro al Padre perché sia transustanziato nel Mio Preziosissimo Sangue. Cosi dissi ai Miei apostoli, oggi vi dico: "Prendete e bevete tutti di Lui, perché questo è il Calice del Mio Sangue, del Sangue della Nuova ed Eterna Alleanza tra le anime e Dio; Sangue che oggi viene versato sull'Argentina per la remissione di tutte le colpe. Fatelo sempre in Mia Memoria, perché sto già ritornando".

Fray Elías de Sagrado Corazón de Jesús:

Ti lodiamo, Signore, e Ti benediciamo.
Ti lodiamo, Signore, e Ti benediciamo.
Ti lodiamo, Signore, e Ti benediciamo.
Amén.

Riverenziamo il Prezioso Sangue di Gesú.

Ecco Colui che ha dato la Vita per voi, questo è il Corpo e il Sangue di Nostro Signore Gesù Cristo.

Esultino i misericordiosi, perché sempre raggiungeranno la Misericordia.

In perfetta unità con il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo, consumeremo questa celebrazione attraverso la preghiera che Cristo ci ha insegnato, elevando al Padre la nostra più sincera offerta.

Preghiera: "Padre Nostro".

Possano la Pace, l'Amore e la Luce del Mio Sacro Cuore scendere su di voi e sull'Argentina.

Frate Elías de Sagrado Corazón de Jesús:

In un atto di fede profonda preghiamo:

Signore,
non sono degno che Tu entri nella mia casa, 
ma una Parola Tua basterà per sanarmi.
Amen.

Su richiesta di Nostro Signore Gesù Cristo, annunciamo la Comunione Spirituale di tutte le anime del mondo con il Sacro Cuore di Gesù.

In un gesto di riverenza e fraternità, salutiamo la Pace.

La Pace di Cristo! 

Santissima Trinità,
Padre, Figlio e Spirito Santo,
vi adoro profondamente e
vi offro il Preziosissimo Corpo,
Sangue, Anima e Divinità di Gesù Cristo,
presente in tutti i Sacrari della Terra,
in riparazione degli oltraggi, sacrilegi ed indifferenze
con il quale Egli è offeso;
e, per i meriti infiniti del Suo Santissimo Cuore
e dell'Immacolato Cuore di Maria,
vi chiedo la conversione dei poveri peccatori.

Amen.

Vi lascio con la Presenza Vivente del Mio Essere attraverso l'Eucaristia. Possa questa Presenza Vivente, che è la Luce di Dio, essere sempre latente nei vostri esseri, e così ci prepariamo per questa importante Maratona di Preghiera, in cui tutto sarà trasformato e guarito; fidatevi di questo.

Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Maratona della Divina Misericordia
MESSAGGIO STRAORDINARIO DI CRISTO GESÙ GLORIFICATO, TRASMESSO A NAZARET, PORTOGALLO, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN DE JESÚS, PER LA 104.ª MARATONA DELLA DIVINA MISERICORDIA

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Attraverso gli oceani, la Mia Coscienza si specchia nell'umanità e può riflettere negli esseri umani il grande stato della Coscienza Cristica. E' questo stato spirituale ed interiore che Io cerco di diffondere in tutta la razza umana attraverso i tempi e mediante gli impulsi che Io vi porto per questo ciclo.

Oggi, il Mio Cuore e tutto il Mio Essere sono già in Africa, come i vostri mondi interiori e le vostre orazioni possono esserlo per accompagnarmi in questo audace compito di redenzione del continente africano e di mitigazione, in tutti i popoli dell'Africa, della sofferenza oltre che della ripresa della pace.

Per questa ragione, oggi sono qui, ma nello Spirito e nell'Onnipresenza sono anche in Africa, trattando questioni molto importanti e spirituali che fino ad oggi le vostre coscienze non conoscono.

Ancora una volta, Io vi invito ad amare il mistero attraverso l'Amore che vi offro. In questo modo, potrete sentire, nel vostro mondo interiore e nella vostra coscienza, gli impulsi che Io vi porto affinché apprendiate a riconoscere la Mia Volontà, che è già scritta nella Coscienza del Padre Eterno e in tutti i Suoi Angeli ed Arcangeli; questa Volontà, che cerca di diffondersi dalle origini del pianeta, dall'inizio dell'umanità.

Per questa ragione, la Mia Coscienza Divina lavora, dalle origini della Terra, per questo Progetto Umano che è stato pensato amorosamente dal Creatore.

Ma dovete sapere qualcosa di importante: questo è il tempo in cui si può correggere l'umanità, non con giustizia, ma con Misericordia, affinché ritrovi la strada che ha perduto verso l'evoluzione e si svegli.

Il continente africano conserva tesori molto importanti, tesori preziosi e sconosciuti fino ad ora.

E' Mio compito, ed anche Mio dovere, rivelarvi questi tesori tramite la ricchezza spirituale che conservano molti cuori dell'Africa. Una ricchezza spirituale che non solo è stata sfruttata e sottratta in modo ingiusto ed impune, ma una ricchezza spirituale che è stata anche sepolta, messa a tacere e schiavizzata dai paesi e dalle coscienze che purtroppo reggono queste nazioni dell'Africa.

Nel Mio Ritorno, Io arriverò con un Grande Progetto da realizzare e concretizzare. Uno di questi Progetti, che conservo nel Mio Cuore, è il risorgimento della coscienza spirituale dell'Africa, ciò che rappresenta per il Padre Eterno dall'inizio e tutto il legato che ancora nessuno conosce.

Questi tesori, di cui vi parlo, non sono materiali, ma profondamente spirituali, arriverei a dire soprafisici.   

Questi tesori permetteranno che il pianeta, come anima e come coscienza interiore, possa rigenerarsi permettendo così che sorga la Nuova Umanità; che non è l'umanità di questo tempo, perché questa è un'umanità in transizione, in prova, è un'umanità che soffre e agonizza.

Tramite la Mia Divina ed Insondabile Misericordia, vengo ad aprire le porte in quei luoghi in cui sono chiuse; le porte della luce, le porte della coscienza, le porte della Grazia e della guarigione per quelle coscienze, anime e cuori che ne hanno davvero bisogno, dato che sono i Miei figli prediletti dell'Africa.

Pe questo, l'inizio di questa missione in Angola, in questa tappa, sarà molto significativa e non sarà uguale alle esperienze precedenti che hanno rafforzato lo spirito del servizio missionario.  

Adesso, è il tempo di far sorgere e anche di far concretizzare ciò di cui il Padre ha bisogno di materializzare sulla superficie, ciò che voi già conoscete come Sacri Punti di Luce, che non solo beneficeranno l'Africa, ma anche il mondo intero. E ciò dimostrerà all'umanità, una volta ancora, il sacrificio delle coscienze dell'Africa che non perdono la fede e la speranza nel Mio Cuore, dato che avete solo il Mio Cuore per poter sopravvivere.

Per ciò, il Mio Cuore si dona ancora una volta, come lo ha fatto una volta in Ruanda. Adesso, vengo per tutta l'Africa, per tutte le nazioni dell'Africa, per tutti i popoli e per tutte le culture.

E' arrivato il tempo che tutta l'umanità riconosca gli errori che ha commesso con l'Africa e li possa correggere e sanare, non solo in modo materiale ma anche spirituale.

Per ciò, Io sono qui come Avvocato di Dio, come Mediatore e Colui che intercede fra le anime giuste e quelle ingiuste. Io sono qui per merito della Mia Divina ed Insondabile Misericordia e della Luce della Mia Grazia per far risorgere la speranza in coloro che l'hanno persa e che oggi non hanno nulla.

Per questo motivo, dovrete essere sempre attenti ed all'erta. E come apostoli, servitori e missionari chiamati a vivere il Piano di Dio, dovete portare avanti il Proposito del vostro Maestro e Signore di seminare nei cuori e nelle anime l'Amore Cristico e, attraverso questo Amore Cristico, insondabile, infinito ed inestinguibile, permettere che le anime sofferenti ritrovino la speranza, la fede e la gioia di vivere in questo mondo, e che allo stesso tempo possano ritrovare le virtù e i doni che oggi non conoscono.

Per ciò, tramite la fondazione della Mia Opera in Sudamerica, oggi si crea un ponte di luce, di unità e di fratellanza fra il Sudamerica e l'Africa affinché anche l'Europa possa unirsi a questo proposito e il continente africano non sia più usato come scarto, come discarica delle coscienze che soffrono maggiormente, ma che tutta l'Europa e l'emisfero nord finalmente compiano quanto necessario per chiudere il debito spirituale che hanno ancora nei confronti di tutta l'Africa.

Io vi avevo parlato, dall'anno 2017, dell'importanza di arrivare in Africa, Sono avvenuti alcuni movimenti, ma non sono stati sufficienti; sono state vissute alcune esperienze,  ma non sono state sufficienti. E' ora che tutte le coscienze europee, che tutti i membri dell'emisfero nord mettano il proprio cuore e soprattutto la propria vita, al servizio incondizionato di coloro che ne hanno più bisogno. Ciò dimostrerà al vostro Maestro e Signore che state comprendendo il Mio Messaggio e che il Mio Messaggio non si perde con il tempo o non viene solo conservato nella memoria.

E' ora di agire con prontezza e determinazione. Voi, soli nella Terra già alzati, sapete ciò che dovete fare e dove dovete stare. Non vi rifiutate, e che gli europei non si rifiutino, che aprano i loro cuori e riescano a saldare i debiti che hanno con l'Africa.  

Qualcuno deve compiere il passo necessario, e siete voi che lo dovete fare per coloro che non lo faranno mai, per coloro che non guarderanno mai con misericordia e neppure con compassione i fratelli sofferenti dell'Africa. 

Io vi invito a ripensare i vostri atteggiamenti e le vostre intenzioni, Io vi invito a seguire definitivamente il cammino di concretezza del Piano.

Adesso, i tempi stringono. Per questa ragione, dovete fare attenzione a non perdere gli impulsi, a non perdere tutto ciò che Io vi porto in questo tempo. L'Africa attende da molto tempo questo momento e non potrà attendere oltre. Per questa ragione, Io sono qui per ricordarvelo, per dirvi che questo è il momento di agire.

Che questa Maratona della Divina Misericordia prepari il momento immediato, che tanto attendo di vedere concretizzato tramite voi. Un momento di servizio senza condizioni, di donazione senza condizioni, di agire senza condizioni per coloro che soffrono, per i fratelli dell'Africa. 

Non posso più sentire e neppure vedere i bambini dell'Africa che attendono mani e braccia che li accolgano, che si avvicinino, che li avvolgano e, soprattutto, che li amino e li servano. Essi attendono amore e non solo pane.

Per questo motivo, è importante che cambiate i vostri concetti su ciò che è la vita della sopravvivenza. E' importante che capiate che nei cuori dell'Africa esistono tesori sconosciuti ed importanti.

Se tale movimento di servizio permanente al continente africano avverrà in questi tempi, mediante la collaborazione e la donazione di tutti, ciò consentirà che il debito spirituale dell'Europa e anche di altre regioni del pianeta sia mitigato, permettendo che la coscienza africana sia riparata e ricostruita spiritualmente. 

Non solo dovete compiere un gesto di buona volontà, questo non è sufficiente per Me; dovete compiere un gesto concreto e svelto, e non un gesto di resistenza. Avete i Miei tesori e le Mie Grazie su di voi, nei vostri cuori e nelle vostre anime.

Per questo motivo, Io dico ai Miei apostoli: questo è il tempo di agire e di non consentire che il Mio nemico si faccia strada in questo mondo e, soprattutto, in quei popoli e nazioni condizionati dai sistemi corrotti di questo mondo.

Non vi chiedo di fare grandi cose, vi chiedo di compiere movimenti ed azioni con amore. In questo si trova la chiave della redenzione.

Dopo essere stato qui, dopo questo Messaggio e tramite le vostre preghiere alla Divina ed Insondabile Misericordia del Mio Cuore, ritornerò in Africa per continuare a lavorare, come sto facendo in questi giorni, preparando il continente per una nuova tappa. Però questa nuova tappa si compirà e diventerà concreta mediante la collaborazione e, direi, l'entusiasmo di coloro che comprendono il Mio Messaggio e non solo lo ascoltano.

Tramite questa Maratona della Divina ed Insondabile Misericordia vi posso dire, compagni Miei, che il Mondo vivrà un Giudizio a fronte di ciò che vive e soffre l'Africa. Non sperate che coloro che si dichiarano potenti, e anche coloro che sfruttano l'Africa, possano cambiare; il cambiamento, compagni, comincia in voi, nell'anonimo servizio verso gli altri. 

Ciò concederà al mondo un'amnistia spirituale sconosciuta e inspiegabile, e l'Africa potrà rialzarsi ed ergersi come il popolo e la cultura che rappresenta per Dio.  

Io pregherò affinché voi, compagni Miei, andiate avanti, in particolar modo tutti i membri di quest'Opera che appartiene all'Europa. Non basta che una, due o tre coscienze si muovano per l'Africa, tutti sono responsabili del debito spirituale. 

Io vi invito a prendere su di voi la croce, come Io la presi per voi. Ma vi assicuro che non vivrete il peso né il calvario che Io ho vissuto per voi. Sarò sempre lì, al vostro fianco, per sostenervi, per darvi coraggio e per trasformarvi, per convertirvi nei Miei apostoli degli ultimi tempi.

Siate coraggiosi e non retrocedete.

Non abbiate paura della croce e della sofferenza, abbiate paura di essere lontani da Dio e attratti dalle illusioni del mondo.

Voi avete i tesori del Padre, tramite le Nostre Parole e le Nostre Apparizioni avete ricevuto questi tesori; adesso bisogna metterli al servizio degli altri, di coloro che più ne hanno bisogno, di coloro che più lo attendono da molto tempo. 

Io sarò lì, in attesa dei vostri passi definitivi.

Adesso sì, torno in Africa come Coscienza Spirituale e Divina, attendendo che altre coscienze si facciano carico di un servizio maturo e non passeggero. Ricordate che l'Africa ha una grande ferita spirituale e fisica che ancora non si è cicatrizzata. La presenza dei Miei apostoli, dei Miei servitori e missionari creerà la cura di questa situazione inspiegabile per tutti.

Solo l'Amore sanerà il dolore.

Vi esorto ad andare avanti.

Nel nome del Padre, del Figlio, e dello Spirito Santo.

Messaggi settimanali
Messaggio settimanale ricevuto, a Arenas de San Pedro, Ávila, España, trasmesso dalla Vergine Maria, Rosa della Pace, al veggente Frate Elías del Sagrado Corazón de Jesús

Cari figli:

Dopo le parole pronunciate ieri da Mio Figlio, la España, come nazione, sta davanti alla porta della sua ultima opportunità. Un'opportunità che potrebbe collocare tutta la nazione sul sentiero definitivo per poter compiere il promettente Piano di Dio.

Perciò. Vi invito d'ora in poi, cari figli, ad essere coscienti di questo, affinché le vostre vite possano essere il fedele riflesso di una r Cari figli:

Dopo le parole pronunciate ieri da Mio Figlio, la España, come nazione, sta davanti alla porta della sua ultima opportunità. Un'opportunità che potrebbe collocare tutta la nazione sul sentiero definitivo per poter compiere il promettente Piano di Dio.

Perciò. Vi invito d'ora in poi, cari figli, ad essere coscienti di questo, affinché le vostre vite possano essere il fedele riflesso di una redenzione concreta.

Starò in preghiera come lo faccio per questa nazione da molto tempo.

Il Mio Cuore di Madre ha un prediletto Amore per questa nazione e per tutto il suo popolo; perché in altri tempi, la España Mi ricevette, quando la vostra Madre peregrinò in queste terre di praterie belle, di valli profonde e di acque cristalline.

La España è anche la Mia aspirazione, così come l'aspirazione del Mio Amato Figlio.

Fin d'ora vi ringrazio di proseguire pregando con Me per l'unità della España affinché, un giorno, questo caro paese celebri il Ritorno di Cristo.

Vi ringrazio per rispondere alla Mia chiamata!

Vi benedice,

Vostra Madre, la Vergine Maria, Rosa della Pace

edenzione concreta.

Starò in preghiera come lo faccio per questa nazione da molto tempo.

Il Mio Cuore di Madre ha un prediletto Amore per questa nazione e per tutto il suo popolo; perché in altri tempi, la España Mi ricevette, quando la vostra Madre peregrinò in queste terre di praterie belle, di valli profonde e di acque cristalline.

La España è anche la Mia aspirazione, così come l'aspirazione del Mio Amato Figlio.

Fin d'ora vi ringrazio di proseguire pregando con Me per l'unità della España affinché, un giorno, questo caro paese celebri il Ritorno di Cristo.

Vi ringrazio per rispondere alla Mia chiamata!

Vi benedice,

Vostra Madre, la Vergine Maria, Rosa della Pace

Pagine

Chi siamo

Associazione Maria
Fondata nel dicembre 2012, su richiesta della Vergine Maria, l'Associazione Maria, Madre della Divina Concezione è un'associazione religiosa, senza legami con alcuna religione istituita, di carattere filosofico-spirituale, ecumenico, umanitario, caritativo, culturale, che supporta tutte le attività indicate attraverso l'Istruzione trasmessa da Cristo Gesù, la Vergine Maria e San Giuseppe.

Contatto