APPARIZIONE DI CRISTO GESÙ GLORIFICATO, NEL CENTRO MARIANO DI FIGUEIRA, MINAS GERAIS, BRASILE, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN DE JESÚS, DURANTE LA SACRA CHIAMATA

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Il Mio silenzio viene a far tacere le armi. Affinché questo silenzio si stabilisca, Io vengo sulla Terra, oggi in un modo differente, data l'emergenza di questi tempi, data la necessità delle anime, specialmente di quelle che gridano per la Giustizia e per la Misericordia.

Ecco il Rabbi d'Israele, il Maestro di tutti i popoli e di tutte le religioni, perché il Mio Cuore non fa differenze, il Mio Cuore ha un luogo per ogni popolo e per ogni nazione, che per qualche ragione esistono, perché ognuno di loro custodisce in sé stesso un Tesoro di Dio che non si può perdere.

Io Sono qui per dare Vita e Luce ai mondi interni, perché il Mio tempo finisce e l'ora del Mio Ritorno si avvicina. Il mondo necessita di un cambiamento radicale, un cambiamento che venga dallo spirito affinché la materia sia impregnata di una nuova forma. E questo significa, compagni, grandi sforzi per la Gerarchia, sforzi che non potete misurare con la vostra mente, sforzi che potete sentire solo con il cuore.

Io arriverò al mondo in un momento culminante e, con il passare dei giorni, quel momento culminante si avvicina e tutti dovrebbero già essere pronti, perché non vi avviserò. Il Mio unico segno sarà la Mia Presenza, faccia a faccia, e cosa Mi direte in quel momento?

Io verrò a cercare in voi il tempio spirituale che avete costruito per Me, che utilizzerò per ricostruire il mondo; versando di nuovo i Miei Doni e le Mie Grazie nelle anime nell'ora culminante, in cui la sofferenza nella sfera della Terra finirà, in cui non si ascolterà più un pianto in questo mondo, effetto della guerra, della miseria e della persecuzione o anche effetto della pena di morte.

Quando Io ritornerò, questo non si ascolterà più su nessun piano né in nessuna dimensione. Perché, quel momento che sarà molto sacro per Me, ritornare dai Cieli alla Terra e poter toccare di nuovo con i Miei Piedi questa superficie, sarà il momento in cui il male sarà sconfitto, perché per un ordine spirituale, cosmico e divino, l'Arcangelo Michele trafiggerà con la Sua spada il male, dissolvendo l'essenza dell'oscurità affinché, per il potere della Luce e dell'Amore, tutto si inverta e il principio si reintegri nell'umanità, quel principio che era impregnato di un Proposito Spirituale.

Da Adamo ed Eva, la storia dell'umanità sarà ricostruita e, alla Mia Presenza, non ci saranno più sequele della sofferenza e dell'errore. Perciò, questo è anche il momento culminante per voi, in cui non potete essere tiepidi, in cui dovete aggrapparvi a Me, al di là di ciò che succede o di ciò che vivete; perché il Maestro ritornerà e chiamerà ognuno con il suo nome spirituale che risuonerà come un'eco in tutto il pianeta, perché sarà la Voce del Padre quella che parlerà attraverso xx Suo Figlio, così come la Voce del Padre parlò attraverso il popolo d'Israele.

Io so che molti non comprendono perché c'è tanto dolore e sofferenza nel mondo, perché tanti innocenti devono patirli. Sarà che avete mai pensato che loro si sono offerti per questo, affinché i non redenti possano redimersi?

Per questo, vi ho parlato in questi ultimi tempi sui nuovi martiri. Giorno dopo giorno, ci sono molti più martiri nel mondo, dai non nati fino a quelli che muoiono nella guerra e molti altri che non si potrebbe nemmeno immaginare cosa vivono, offrendo le loro anime in sacrificio e amore, affinché nel mondo esista un amore maturo, capace di superare tutti gli errori, capace di trascendere tutte le impunità. Questo è l'amore che Io sto vedendo nei Nuovi Cristi.

Chi sarà cosciente e si candiderà per vivere questa scuola? Perché non cerco reazioni eroiche. Io cerco offerte anonime, capaci di viverle per amore come vittime dell'Amore di Cristo. Anche se è incomprensibile che giorno dopo giorno esistano più martiri nel mondo, se questo non succedesse il pianeta non sarebbe più in piedi.

Dai grandi lamasteri d'Oriente fino ai canti dei cristiani del mondo intero, tutti supplicano veramente per la pace. Però non la cercate più, amate quella pace e la pace sarà in voi, perché la Pace è una Legge, è la prima Legge che Dio creò nel principio.

Fu la Pace, insieme all'Amore di Dio che diede impulso alla Creazione, che permise che voi siate qui oggi, e che in questo vasto ed infinito universo esistesse una vita diversa, colmata di apprendimenti e di molte esperienze interne. 

Però il mondo, ogni giorno che passa, si allontana da quella verità, da quella vera esperienza d'amore che Dio necessita che viviate affinché, per il prezzo del Mio Sangue versato, vi possiate redimere e fiduciosi crediate che la redenzione è possibile in questi tempi critici.

Gli angeli lavorano su ciò che succede nel mondo. Differenti eserciti e schiere di Luce si occupano delle differenti situazioni del pianeta, grande deve essere il sacrificio per emendare gli errori commessi.

Per questo, Ho chiesto all'Angelo Custode del Mio Corpo Eucaristico di presentarsi al mondo prima del tempo previsto; affinché, attraverso ogni momento di preghiera e ogni nuovo incontro, attraverso ogni servizio e ogni offerta vera che può nascere onestamente dai vostri cuori, Egli riceva, in tutti i Suoi Calici di Luce, le offerte delle anime di Cristo per poter emendare e giustificare gli errori che oggi si vivono in Medio Oriente, in Ucraina, in Africa e in altri luoghi del mondo, o anche ciò che potrebbe soffrire l'Argentina.

Il Mio Sguardo Spirituale è su tutte le questioni urgenti. Voglio che i vostri sguardi di amore Mi accompagnino nelle questioni che sono veramente importanti per la Gerarchia Spirituale. Io vengo a chiedervi e a implorarvi di cambiare frequenza, di collocarvi nella visione spirituale della Fraternità.

Vi chiedo di nuovo di amarvi gli uni agli altri, in riparazione dell'amore che scompare nel mondo, specialmente l'amore che scompare dalle anime che vivono la guerra, perché il Mio Cuore è lacerato dentro ogni volta che vedo morire dei bambini a Gaza.

Ora, comprendete di cosa Io necessito?

Io vi apro la porta definitiva dell'apostolato maturo. Che le vostre proprie situazioni non pesino, perché ci sono situazioni che pesano di più per Me e sono quelle che oggi succedono in tutta l'umanità.

Il Rabbi d'Israele è qui per chiamarvi sul cammino dell'unità, del rispetto e della fiducia, affinché la pace sia presente nel mondo. Senza la pace, il mondo si dividerà di più, e voi non potete permetterlo.

Per questo, Mi appoggio in tutti quelli che adorano il Santissimo Corpo di Cristo, che non misurano più il tempo né le ore per poterMi adorare; perché l'adorazione è ciò che permette la Presenza di Dio, affinché la Sua Mano tocchi e raggiunga i luoghi più reconditi del pianeta dove si vive la sofferenza. 

Io vi apro la porta del Mio Cuore, ancora una volta, affinché possiate sentire come Io sento, affinché possiate vivere come Io vivo, affinché possiate servire, così come Io servo, essendo il Messaggero di Dio.

Oggi, vi chiedo di offrire questa nuova Comunione Spirituale per tutto ciò che vi ho detto, affinché il Mio Verbo diventi carne in voi e in voi siano i Miei Doni e Virtù che saranno necessari ed urgenti in questi tempi di tribolazione.

Sappiate che conosco ognuna delle vostre necessità, però Io vi voglio dire che già è tempo che apprendiate ad accettare la Mia Volontà e a non spostare la Mia Volontà da voi; perché Io Ho un Piano per ogni anima e per ogni cuore, che in molti casi non vi piacerebbe; però se Io non avessi accettato il Calice nell'Orto Getsemani, cosa sarebbe successo?

I Cristi del Nuovo Tempo devono essere una realtà e non più una aspirazione. La Mia Coscienza Divina, ampia ed infinita, necessita di operare attraverso le anime, perché ci sono molti che sperano ancora nel Mio Amore, molto più di quanto voi immaginiate, molto più di quanto voi avete potuto ricevere qui ad ogni incontro. Ci sono anime in questo mondo che darebbero qualsiasi cosa per ricevere il Mio Amore.

Ora, comprendete la Mia necessità?

Spero che, uscendo da qui, i vostri cuori sentano in modo differente, le vostre menti comprendano in modo differente, che abbracciate con la stessa convinzione con la quale Io abbraccio il servizio spirituale della Gerarchia.

Ora, vi benedirò prima della Comunione Spirituale affinché, per i meriti che furono vissuti nell'Ultima Cena e nella Dolorosa Passione, questi meriti possano essere disponibili per voi come una fonte inesauribile e, specialmente, possano raggiungere le anime che più necessitano in quest'ora.

Che questa Comunione Spirituale sia la Comunione della Misericordia, nella quale tutti possano ricevere la Grazia che forse alcuni non meriterebbero, e questo è per l'Opera della Mia Insondabile Misericordia, per il Fuoco del Mio Amore Misericordioso.

Per preparare questo momento di Comunione, realizzerete con Me un'offerta spirituale al Creatore, attraverso l'Amore di Galileum, affinché la pace si faccia in Medio Oriente, in Ucraina, in Sudan e nel mondo intero.

E, attraverso Galileum, gridate per i meriti della Mia Nascita, della Mia Vita Pubblica, della Mia Ultima Cena, della Mia Dolorosa Passione, della Mia Morte, della Mia Risurrezione e della Mia Ascensione ai Cieli, affinché le anime, che in questi giorni muoiono nella guerra, raggiungano il Paradiso. Perché torno a compiere la promessa che feci al ladro sulla Croce, quando Io gli dissi: "Per aver riconosciuto il tuo Dio, il Signore, oggi sarai con Me in Paradiso".

Vi ringrazio. 

Che la pace sia una realtà in ogni momento ed in ogni interiore.

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Maratona della Divina Misericordia
APPARIZIONE DI CRISTO GESÙ GLORIFICATO, A FATIMA, PORTOGALLO, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN DE JESÚS, DURANTE LA 117.ª MARATONA DELLA DIVINA MISERICORDIA

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Santi Angeli di Dio,
fedeli guardiani delle Reliquie Divine,
irradiate la Luce e la Pace al mondo.
Amen.
(5 volte)

Ho mantenuto la Mia promessa e sono qui, con l'Angelo Custode del Mio Corpo Eucaristico.

Venerate una delle Sacre Reliquie dell'Arca della Santa Alleanza.

le forme sono impregnate, in questo istante, per la Luce del Mio Cuore.

La materia corrotta comincia a trasformarsi, la densità si trasmuta e si eleva, e negli atomi e nelle cellule degli esseri si compie la Sacra Scienza della Guarigione. Così i corpi degli esseri umani si libereranno da questa condizione retrograda in superficie.

Gli Angeli emettono la loro voce al Cielo affinché la griglia della perdizione venga spezzata e le anime siano liberate dalla gabbia della schiavitù spirituale. Così si compie il tempo della Mia profezia, i cuori cominciano a realizzare la redenzione.

Le porte del Cielo si aprono con l'aiuto dei santi e degli angeli. Coloro che saranno disposti ad attraversarle scopriranno dentro di sé il sacro mistero dell'ignoto, che non sarà più un segreto superiore ma diventerà una realtà interna alla coscienza.

Così, gli angeli, rispondendo alla richiesta del Signore, iniziarono a rimuovere gli strati più sottili dell'illusione planetaria. Così, molti veli cominceranno a cadere lentamente dai vostri occhi, da tutti gli occhi dell'umanità e, all'orizzonte, coloro che un tempo erano schiavi e ora sono liberati cominceranno a vedere arrivare il Figlio di Dio.
E il Figlio di Dio non si occulta dietro il Sole, non si ritirerà più tra le stelle; perché il grande mistero è svelato e perciò, come avvenne sul Monte Tabor, il Signore arriverà trasfigurato.

E ciò che è sempre sembrato irraggiungibile per molti, sarà una realtà palpabile per coloro che hanno fede e persistono nel Mio cammino cristico. Perché gli eletti e gli autoconvocati sentiranno con me la croce planetaria, non come una sofferenza, ma come un grande momento di liberazione.

E quella speranza, che è stata soppressa dall'umanità a causa di tutti gli errori commessi nel tempo e ora, ritornerà a nascere ed emergerà come forza soprannaturale nei cuori di coloro che persistono in Cristo.

E dunque la vita in superficie non sarà più un calvario, perché non ci sarà più bisogno di una scuola di sofferenza. La legge del debito spirituale sarà sciolta, coloro che sono arrivati con me (sottile??? > fino?) alla fine, non sapranno mai più della dualità.




Non ci saranno differenze, non ci saranno dissociazioni, non ci sarà il male, non ci sarà tristezza, angoscia o malattia; perché coloro che faranno parte dell'Ultima e Nuova Umanità non sapranno quale sia il peccato, perché il peccato sarà stato trasceso dai meriti del potere del Mio Sangue e le loro anime saranno bagnate dalla Mia Luce, così come oggi la Mia La Luce avvolge il mondo.

Nonostante gli errori e gli oltraggi, nonostante le indifferenze e le omissioni, nonostante oggi la maggioranza non cerchi Dio, nulla impedirà che IO Ritorni nel mondo.

Potrete sentire, in questo momento, che il deserto spirituale diventa sempre più arido, che non trovate un'oasi per dissetarvi, che la terra bassa dei vostri piedi inaridisce e diventa crepa, lasciando i sentieri forse confusi.

Quando tutto sembrerà assolutamente buio e sembrerà che la Luce non brillerà in fondo all'abisso, sarà l'ora del Signore, così come fu la Sua ora durante la Sua Morte e il Suo riposo di tre giorni nel sepolcro.

In quel momento e in quel tempo, che non sono così lontani, scenderò negli inferni di questo mondo, dove molti vivono in superficie, per porre fine alla sofferenza e alla disperazione.

Verrò a curare le ferite più profonde e con le Mie proprie Mani a toccare i vostri corpi, come è stato in Terra Santa, in ogni luogo per dove è passato il vostro Maestro e Signore.

E, nell'ora in cui meno ve lo aspettate, aprirò la porta delle vostre case e mi vedrete, come Mi videro gli apostoli nel Santo Cenacolo dopo essere risorto

Riapparirò e adempirò la Mia promessa. In quell'ora, il male tremerà e griderà senza poter uscire dai suoi abissi profondi, perché darò ordine a San Michele Arcangelo di chiudere le incerte dimensioni del pianeta, perché Egli riverserà sul mondo una Sorgente sconosciuta di Luce, mai vista prima.

Ma questa non sarà un'analogia o una teoria, la Sorgente di Luce che il vostro Signore aprirà sul mondo sarà vista da tutti, avrà più potenza e splendore dell'arcobaleno.

E così, a poco a poco, le tenebre spirituali si dissiperanno, i corpi malati saranno guariti, i ciechi che non hanno mai visto vedranno, molti dei miei nemici si convertiranno. E sarò sopra un monte, simile al monte degli Ulivi, affinché tutti Mi vedano venire nella gloria.

So che molti non sono ancora preparati a questo evento. Ma non siate perfezionisti, siate semplici, come lo è il vostro Maestro e Signore, come lo è la Sua Santissima Madre, come lo è San Giuseppe nell'umiltà.

Perché Dio è in ciò che è semplice e vero. Dio non si distingue da solo, perché si mostra dove abita e regna il Suo Amore, non solo in Cielo, ma anche sulla Terra. Il Suo Amore si mostra e si manifesta tra fratelli e sorelle che si amano, che sono capaci di dare la vita per i loro amici, così come Io l'ho data per voi.

Quando Mi avrete vicino nelle vostre case o Mi troverete sui vostri sentieri, nel momento e nel giorno che meno vi aspettate, cosa farete? Perché vedrò tutto in voi, come tutto ho visto sulla Croce, nel silenzio solenne di Dio.

Quando sarete faccia a faccia con Me, cosa Mi direte come Maria Maddalena, quando trovò il Signore nel giardino del sepolcro? Perciò vi chiamerò per nome, come ho chiamato Maria Maddalena; come ho chiamato gli apostoli, perché avevano paura di avermi abbandonato.

E quante volte Mi avete abbandonato, per il fratello che non amate, per il servizio che non assumete, per il passo che non osate fare, per la mancanza di preghiera? Ma non arriverò a sottolineare questi fatti; Verrò con Amore e Misericordia, perché so chi sono i Miei.

Pertanto, preparatevi ad incontrarmi. La vostra vita sia uno specchio di gratitudine, non ci siano più pretese, non siano più meschine, sappiate dare valore ed onore a tutto ciò che vi ho donato xxxx; perché, proprio come mi ascoltate oggi, Mi ascolterete quando chiamerò per nome voi, e i vostri angeli custodi, saranno testimoni di quel momento.

Perciò dovete ricordarvi dei Tabernacoli della Terra, così come li ricordano ogni giorno gli angeli e li adorano; affinché i vostri cuori siano pronti per i primi momenti del Ritorno del Signore.

Perché, così come ho mostrato il Mio vero Volto ad alcuni dei Miei apostoli sul Monte Tabor; Così, quando tornerò, mostrerò ai Miei i loro cari che se ne sono andati. E in quel momento si suggellerà l'alleanza dell'Amore e, attraverso i vostri sforzi e sacrifici, permetterete a molti dei vostri cari di entrare nel Mio Regno, così come molti sono già entrati.

Ora, il Calice dell'Angelo Custode del Mio Corpo Eucaristico è nelle Mie Mani. È il Sacro Cuore di Gesù che viene ad offrire questo Calice all'umanità, affinché possa essere riempito con le offerte più preziose dei Miei figli; perché nella donazione di ciascuno dei Miei c'è la liberazione.

Donatevi e sarete liberi, e la croce di ciascuno non sarà più un peso, perché ci sono croci peggiori in questo mondo e molte sono in Africa. E i Miei figli dell'Africa sono coraggiosi, perché la loro fede supera ogni avversità e lo Spirito Santo guida gli umili di cuore

Ora faremo ciò che vi ho chiesto, prima del momento della Comunione spirituale, in cui questo Calice immateriale sarà attento alle vostre offerte: offrirete adorazione al Mio Cuore Eucaristico, affinché l'Angelo Custode del Mio Corpo Eucaristico riceva le offerte dei cuori.

Così Io vi benedico in questa nuova tappa e in questo nuovo ciclo, in cui il Mio Amore deve essere portato alle nazioni del mondo. Ricordate questo: l'Amore dei Nostri Sacri Cuori deve essere portato al mondo e alle nazioni che ne hanno più bisogno. Non dimenticatelo, perché i prossimi mesi saranno decisivi per evitare ulteriori sofferenze all'umanità e al pianeta.

Adoriamo Dio, il Creatore, attraverso il Suo Figlio Primogenito, il Signore d'Israele.

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Chi siamo

Associazione Maria
Fondata nel dicembre 2012, su richiesta della Vergine Maria, l'Associazione Maria, Madre della Divina Concezione è un'associazione religiosa, senza legami con alcuna religione istituita, di carattere filosofico-spirituale, ecumenico, umanitario, caritativo, culturale, che supporta tutte le attività indicate attraverso l'Istruzione trasmessa da Cristo Gesù, la Vergine Maria e San Giuseppe.

Contatto