Messaggi settimanali
Messaggio settimanale ricevuto, a Monserrat, provincia di Barcellona, ​​Spagna, trasmesso dalla Vergine Maria, Rosa della Pace, al veggente Frate Elías del Sagrado Corazón de Jesús

Preghiera contro l'impunità mondiale

Signore,
mai più la mia voce
si alzi contro mio fratello. 

Signore, 
che mai più nazione
si opponga contro nazione.

Signore,
che le armi non siano più alzate
e che nessun'altra coscienza perda la vita.

O Signore Celeste!
abbi pietà delle nostre ingiustizie ed errori.

O Signore della Misericordia!
fai scendere la Tua Luce
su questa temuta oscurità.

Signore,
che non siano generati più conflitti.

Signore,
che le famiglie più vulnerabili
non siano più spostate.

Signore,
che le bombe non esplodano più.

Signore,
che nessun altro sia capace
di uccidere il suo simile

O Signore della Vita!
rendici degni del Tuo Regno.

O Signore della Pace!
che il Tuo Sacro Universo Celeste
diventi vivo e presente in questo mondo.

Signore,
che le lacrime e il sangue 
degli innocenti non scorrano più.

Signore,
che l'odio, la vendetta e l'impunità
non esistano più.

Signore,
curaci dall'indifferenza.

Signore,
guariscici dall'omissione e dal pregiudizio.

Signore,
curaci da ogni malvagità.

Possano i nostri cuori essere puri.

Possano le nostre opere essere caritatevoli e buone.

Che la Tua Presenza, dentro di noi,
chiuda le porte al male.

Signore,
rendici partecipi del Ritorno di Tuo Figlio
che, con speranza e fede, lo aspettiamo.

Che, per tutti i meriti redentori del Tuo Amatissimo Figlio
e per la preghiera perpetua del Cuore Immacolato di Maria,
vediamo sorgere un'umanità di pace,
rispetto, tolleranza e fratellanza.

Amen. 

Vi ringrazio per rispondere alla Mia Chiamata!

Vi benedice,

Vostra Madre, La Vergine Maria, Rosa della Pace

Messaggi speciali
MESSAGGIO STRAORDINARIO DI CRISTO GESÙ GLORIFICATO, TRASMESSO NEL CENTRO MARIANO DI FIGUEIRA, MINAS GERAIS, BRASILE, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN DE JESÚS, PER LA MARATONA DELLA DIVINA MISERICORDIA

Ti adoriamo, o Cristo, e Ti benediciamo,
che per la Tua Santa Croce hai redento il mondo.
Amen.
(tre volte)

Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Nel Mio Cuore pesa la realtà del mondo, la situazione delle nazioni, la condizione nella quale s'incontra l'umanità.

Nel Mio Cuore pesono le dificoltà di tutti i cristiani, i problemi gravi dei più indigenti, la solitudine dei moribondi.

Nel Mio Cuore pesa la situazione di questa pandemia, che è la prima prova cruciale dell'umanità, in questo tempo di transizione planetaria.

Nel Mio Cuore pesa l'avversità, in cui molti sono immersi, e da quella avversità non possono uscire.

Nel Mio Cuore pesano quelli che sono indiferenti, quelli che omettono la Chiamata di Dio e, sopra tutto, quelli che una volta l'anno ricevuta e fino ad oggi la rifiutono

Molte cose pesano sul Mio Cuore, che oggi condivido con voi, che oggi vi rivelo, non perché voi sentiate il Mio pensare, ma piuttosto perché mi aiutate a trasmutare queste situazioni del mondo.

Vengo alla ricerca di coloro che ancora non credono in Me e che non Mi hanno permesso di entrare nei loro cuori.

Vengo per chi è ancora tiepido e non sa decidere.

Vengo per quelli che non hanno ancora messo piede sul Mio Sentiero e non hanno osato trovarMi.

Ciò che allevia il dolore del Mio Cuore è un'opera buona, conseguenza degli apostoli degli ultimi tempi, la vita sacramentale, il vivere il Vangelo attraverso gli esempi quotidiani della vita, la pratica incessante dei Comandamenti, la fede dei cristiani e credenti, la solidarietà di chi guarda al sofferente e lo aiuta.

Coloro che alleviano il Mio Cuore, sono anche coloro che si consacrano e non retrocedono, quelli che si mantengono uniti a Me nonostate le circostanze.

Coloro che alleviano il Mio Cuore sono coloro che non dubitano o diffidano più; coloro che realizzano, passo dopo passo, ciò che chiedo loro.

Coloro che alleviano il Mio Cuore sono coloro che osano vivere la loro purificazione; quelli che non si chiudono nei propri problemi; quelli che non compromettono il Piano di Mio Padre; coloro che comprendono, al di là di sé stessi, la realtà.

Coloro che alleviano il Mio Cuore sono coloro che servono instancabilmente; quelli che sono disponibili in qualsiasi  ora e in qualsiasi momento; quelli che capiscono, al di là delle loro idee e sentire, la verità.

Quelli che fanno soffrire il Mio Cuore sono quelli che promuovono le guerre, quelli che istigano le crisi umanitarie, quelli che promuovono lo spostamento dei rifugiati.

Quelli che fanno soffrire il Mio Cuore sono anche quelli che sono consapevoli e non aiutano, quelli che non vogliono entrare in quella situazione e realtà per risolverla.

Quelli che fanno soffrire il Mio Cuore sono quelli che governano, quelli che dirigono le nazioni e sono fuori della Legge, quelli che non vivono più la Parola di Vita, quelli che profanano il Vangelo.

Quelli che fanno soffrire il Mio Cuore sono quelli che hanno tutto e non condividono nulla, quelli che custodiscono con sospetto le loro ricchezze, quelli che fanno un'illusione materiale della loro vita, quelli che non si preoccupano dei più poveri.

Coloro che gioiscono nel Mio Cuore sono coloro che persistono, coloro che non sempre guardano a sé stessi, coloro che sono fraterni e provano ogni giorno, coloro che, nonostante i loro errori, continuano ad andare avanti e ricominciano da zero.

Coloro che rallegrano il Mio Cuore sono gli operatori di pace, non solo con la parola, ma anche con l'esempio, coloro che lavorano senza indugio per la pace.

Coloro che rallegrano il Mio Cuore sono coloro che si rifugiano in Me, coloro che cercano la Mia Presenza nel Tabernacolo, coloro che cercano nella Comunione la Sacra Alleanza con il Re Universale.

Coloro che gioiscono ill Mio Cuore sono coloro che adorano il Santissimo Sacramento e che, al di là delle forme, comprendono il messaggio immateriale che emette la Sacra Custodia.

Coloro che rallegrano il Mio Cuore sono coloro che sono in contatto con Me; coloro che aspirano, giorno e notte, a vivere in Me; quelli che cercano, al di là delle loro battaglie, la Mia Presenza e il Mio Cuore.

Coloro che gioiscono il Mio Cuore sono coloro che vivono nella Mia Fede, sono coloro che cercano la carità ovunque, sono coloro che sono aperti ai cambiamenti e non temono le loro resistenza.

Quelli che feriscono il Mio Cuore sono le omissioni, quelli che sanno di poter fare tutto e non lo fanno, quelli che si giustificano per non cambiare.

Quelli che feriscono il Mio Cuore sono quelli che hanno ricevuto tutti i tesori del Cielo e li hanno sprecati, quelli che non hanno gratitudine, quelli che dimenticano la compassione.

Quelli che feriscono il Mio Cuore sono gli orgogliosi, quelli che non invocano la loro sorella umiltà, quelli che perdono tempo nei propri processi.

Coloro che feriscono il Mio Cuore sono coloro che dimenticano il Mio Messaggio e la Mia Parola, coloro che non hanno avuto abbastanza riverenza per tutto ciò che hanno ricevuto dal Cielo, coloro che non hanno ancora realizzato la Grazia che li riempie e abbonda.

Quelli che feriscono il Mio Cuore sono quelli che reclamano tutto il tempo, quelli che non hanno ancora visto passare davanti ai loro occhi la Mia Presenza, quelli che non hanno ancora scoperto il Mistero.

Quelli che feriscono il Mio Cuore sono quelli che ostacolano il Piano, quelli che cambiano le Mie idee e i Miei Progetti in ogni momento, quelli che dimenticano la redenzione.

Ma il Mio Cuore sente la gioia, in fondo, per coloro che fanno i passi e non tardano; per chi non ha paura dell'ignoto e perde il controllo; per coloro che danno ai Miei Piedi il potere che credono di avere, di essere trasformati.

Coloro che portano gioia al Mio Cuore sono i gentili e i misericordiosi; coloro che non solo parlano, ma vivono anche il Mio Messaggio.

Coloro che portano gioia al Mio Cuore sono coloro che fanno la comunione con Me e non dimenticano quanto sia importante quel Sacramento.

Coloro che portano gioia al Mio Cuore sono coloro che gioiscono con la Mia Buona Novella, sono coloro che aspettano il Mio Messaggio ogni mese, sono coloro che hanno sete di Me.

Così oggi conoscete il mistero infinito del Mio Cuore, di un Cuore che ancora sente e batte per voi, di un Cuore che ancora vive per questo mondo e per questa umanità, di un Cuore che si commuove nella sofferenza perché già lo provò nella Sua stessa carne, nel Suo stesso Corpo, di un Cuore che è stato divinizzato per voi e che vi dona la Sua Misericordia perché voi possiate redimervi e perché voi possiate perdonare.

L'infinito mistero del Mio Cuore vi prepara per l'Armageddon, per varcare le porte dell'Apocalisse, per andare avanti qualunque cosa accada.

Voglio che voi meditiate oggi su tutto ciò che vi ho detto e, in sincerità con voi stessi, riflettete, perché non parlo più per i bambini, ma per gli adulti, adulti in evoluzione e nel compromesso.

L'Opera della Mia Misericordia deve essere compiuta attraverso anime coerenti e responsabili, attraverso coloro che non hanno paura di dire di sì.

Possano tutti coloro che veramente gridano e chiedono aiuto, entrare oggi nel Mio Cuore per far parte di quella gioia e di quella allegria che Mi muove per poter testimoniare e contemplare coloro che vanno avanti, perché così non potranno più essere spine nella Mia Corona, ma piuttosto raggi che spargerò sul mondo per donargli guarigione e pace, per riportare il Regno di Dio sulla Terra.

Siate postulanti per rallegrarvi del Mio Cuore, perché così potrò sentire che state comprendendo ciò che vivete con Me e la responsabilità che questo ha davanti a Dio.

Continuerò a camminare con passo deciso, segnando sul terreno le Orme di Luce affinché i Miei apostoli le riconoscano, e così seguirò il cammino che il Maestro sta tracciando alla fine di questi tempi, su questo pianeta e dentro questa umanità.

In questo modo, ritorno a sacramentarvi e attraverso il Mio Spirito vi do la Pace, affinché questa Maratona della Divina Misericordia sia un passo in più nell'impegno e nel vivere quel voto.

Vi lascio il Mio Messaggio come un'ancora di salvezza, come un impulso spirituale per fare un grande salto nel vuoto, nel vuoto di voi stessi, nel vuoto di Dio, dove troverete l'unità interiore con il Tutto e, quindi, con l'Origine.

Nel nome del Padre , del Figlio e dello Spirito Santo, Amen.

Messaggio quotidiano ricevuto nel Centro Mariano di Aurora, Paysandú, Uruguay, trasmesso da Cristo Gesù Glorificato al veggente Frate Elías del Sagrado Corazón de Jesús

La pioggia che cade dal cielo oggi è il pianto degli angeli nel vedere nel Cuore del loro Maestro le cinque spine del dolore causate dalla vita religiosa e dall'umanità.

Affinché il Cuore del vostro Signore possa essere alleviato, oggi vengo a darvi il "Rosario delle cinque spine conficcate nel Cuore di Gesù", così che voi possiate pregare per tutti coloro che sono ingrati e indifferenti dopo aver ricevuto da Me i tesori celesti che sono stati sprecati e non valorizzati.

Vi consegno questo rosario per essere pregato ogni giorno possibile, affinché l'Eterno Padre veda le richieste dei Suoi figli buoni per i più peccatori e affinchè le cinque spine di dolore vengano rimosse dal Cuore del vostro Maestro.

Ogni volta che un'anima indifferente commette un'azione contro la Legge e l'Universo, le spine trafiggono ancora di più il Cuore del Redentore.

Se questa preghiera è pregata davanti al Santissimo Sacramento, i meriti che genererà gioveranno al salvataggio di un profondo nucleo di anime indifferenti, in modo che nel prossimo mondo abbiano una possibilità.

Se questa preghiera sarà pregata nelle famiglie coi rosari di Luce, i devoti pellegrini cureranno, con la loro voce, il Cuore punito di Gesù e Molte Grazie saranno concesse ai cuori fedeli.

Ora vi mostrerò il "Rosario delle cinque spine conficcate nel Cuore di Gesù".

 

Nel grano d'unione
Per la fede, la devozione, il servizio e l'amore di tutti i pellegrini,
possa il Cuore punito di Gesù essere guarito e sollevato.
Amen.

Prima decina
Per la spina dell'ingratitudine conficcata nel Cuore punito di Gesù,
Possa la resa e l'amore dei pellegrini restaurare nostro Signore.
Amen.

Seconda decina
Per la spina dell'indifferenza conficcata nel Cuore punito di Gesù,
possa il servizio, la carità e la fedeltà dei pellegrini riparare nostro Signore.
Amen.

Terza decina
Per la spina della disobbedienza conficcata nel Cuore punito di Gesù,
Possa l'obbedienza, la lealtà e la trasparenza dei pellegrini riparare nostro Signore.
Amen.

Quarta decina
Per la spina dell'infedeltà conficcata nel Cuore punito di Gesù,
possa la purezza, l'umiltà e la semplicità dei pellegrini curare nostro Signore.
Amen.

Quinta decina
Per la spina del disamore conficcata nel Cuore punito di Gesù,
possa la fede, la luce e il conforto dei pellegrini ricostruire lo Spirito di nostro Signore.
Amen.


Vi ringrazio per corrisponderMi!

Vi benedice,

Vostro Maestro e Signore, Gesù Cristo

Messaggio per la 74a Maratona della Divina Misericordia ricevuto nella città di La Cumbre, Cordoba, Argentina, trasmesso da Cristo Gesù glorificato al veggente Frate Elías del Sagrado Corazón de Jesús

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Essere nel Mio Cuore significa vivere grandi responsabilità, affrontare grandi prove e attraversare grandi sfide.

Vivere nel Mio Cuore rappresenta un impegno eterno e non passeggero, un compromesso responsabile e maturo che Vi porterà a vivere il Mio Piano e la vostra  manifestazione sulla superficie della Terra.

Essere nel Mio Cuore rappresenta più di un sentimento, qualcosa che vi può commuovere o emozionare.

Essere nel Mio Cuore significa vivere una responsabilità spirituale, ma anche materiale. È portar avanti un proposito, una meta, una missione che il Padre vi presenta, di tempo in tempo.

Pertanto, vivere nel Mio Cuore significa molte cose. Qualcosa che dovete scoprire, giorno per giorno, perché essere nel Mio Cuore è stare davanti a Dio. È ascoltarlo, è sapergli rispondere,  è sapere procedere secondo la Sua Volontà  presente..

Essere nel Mio Cuore è un momento di costante definizione. È apprendere a superare i propri abissi. È imparare a dissolvere le barriere della coscienza e della mente. È imparare ad amare di più ogni giorno.

Pertanto, vi do il Mio Cuore come testimonianza che è possibile vivere Dio e soddisfare i Suoi ardenti desideri di vedere i Suoi figli nel Suo Scopo infinito, perché vivere nel Mio Cuore è anche assumere un impegno con Me in questa Opera di redenzione e pace, in questo momento in cui tutto è in gioco e precipitano le cose, le situazioni umane, il processo delle nazioni e l'esperienza di grandi conflitti che sono precipitati e che l'umanità deve apprendere a guarire con se stessa, attraverso la professione della sua fede e della sua fiducia nel Padre.

Vivere nel Mio Cuore è vivere un sacrificio e poi vivere sacrifici maggiori che vi porteranno a sperimentare grandi rinunce, momenti di fronte alla trascendenza di ogni essere per ricevere dal Cielo i grandi tesori, i doni dell'Universo, la Saggezza e la Conoscenza di Dio.

Vivere nel Mio Cuore è morire per se stessi, è mettere l'altro al primo posto in modo che gli altri siano al primo posto e cosi vivere la fraternità, una base fondamentale della fratellanza, cooperazione e solidarietà tra le anime.

Vivere nel Mio Cuore significa che in questo momento dovrà essere compiuto qualcosa di più grande e che va oltre i limiti della vostra coscienza, percezione, interpretazione o opinione.

Vivere nel mio cuore è arrendersi al vuoto e al nulla. È stare con fiducia nell'ignoto, di ciò che è immateriale, di ciò che impalpabile, di ciò che nessuno può controllare.

Vivere nel Mio Cuore è arrendersi al Potere di Dio per dissolvere il potere umano che è piccolo e fragile.

Vivere nel Mio Cuore è apprendere in nuove scuole e in nuove accademie. È forgiare e risvegliare in ogni essere la sua vera missione, il suo proposito e la ragione dell’essere qui, in questo momento.

Vivere nel Mio Cuore è anche rinnovarsi, è gioire, è trovare, giorno per giorno, il significato e la ragione per servire Dio. È sapere che, al di là di tutto o in qualsiasi circostanza o difficoltà, l'amore deve stare prima in modo da poter agire e lavorare nei cuori, in modo da poter guarire le profonde ferite della coscienza e della personalità, in modo che il l'ego di ogni essere umano impari a superarsi, impari ad arrendersi in modo che possa essere trasformato, in modo che possa essere sublimato, in modo che si dissolva nella Luce di Dio, che è la Luce dell'Amore e della Coscienza Divina.

Vivere nel Mio Cuore è assumere la fine dei tempi, è sapere dove essere e cosa fare, è contribuire, collaborare, è servire, è donarsi. È abbracciare con fervore e devozione la chiamata e, in profonda riverenza, è soddisfarla affinché ancora più la Luce di Dio possa entrare nel mondo e nella coscienza dell'umanità.

Vivere nel Mio Cuore è smettere di essere ciò che si è, ciò in cui si crede o ciò che si pensa.

Vivere nel Mio Cuore è attraversare la soglia del vuoto, è perdere i sensi della proprietà e del controllo umano, è arrendersi, è umiliarsi, è consegnarsi per l'esistenza e l'esperienza di un Amore Maggiore che muove l'intero Universo e tutto ciò che è stato creato.

Vivere nel Mio Cuore è incoraggiarsi a imitarmi, a rappresentarmi, ad essere Mio apostolo, a non vacillare di fronte alle difficoltà, ad assumere ogni prova con coraggio e audacia
Vivere nel Mio Cuore è imparare a superare le prove. è fidarsi ciecamente che nessuno perderà il cammino, perché a chiunque sia nel Mio Cuore non gli mancherà la luce, non gli mancherà la pace o il discernimento.

Vivere nel Mio Cuore è imparare a perdonare se stessi e perdonare gli altri, è sapere che in questo momento la cura spirituale e fisica è fondamentale nell'umanità.

Vivere nel Mio Cuore è chiudere le porte al male, alle avversità, all’oscurità' e alle tenebre, è assumere vivere un cambiamento; è sforzarsi ogni giorno per raggiungere il più grande stato e grado d'amore per quelli che non amano, per quelli che soffrono, e per quelli che sono persi.

Vivere nel Mio Cuore è assumere insieme a Me il pianeta e la sua umanità. è fare qualcosa per le nazioni del mondo, per i popoli, per le culture e per le religioni.

Vivere nel Mio cuore, è cercare l'essenza dell’ Amore Cristico in una forma instancabile, senza fermarsi, senza smettere di camminare o remare in quella barca che vi porta al porto del Mio Cuore.

Vivere nel Mio Cuore è diventare solidali, è andare oltre la comprensione della mente e della coscienza, è abbracciare l'universo cosi come l'universo vi abbraccia.  È partecipare veramente ad una comunione interna con lo Spirito di Dio per potere portare la pace e la redenzione al mondo.

Vivere nel Mio Cuore è incoraggiarsi  a morire per Me in qualsiasi circostanza, sia spirituale che mentale o fisica.

Vivere nel Mio Cuore è testimoniare per Me. Vale a dire che sto già tornando e che in questo momento sono annunciato al mondo attraverso la Parola di Dio per ognuno dei vostri cuori e delle vostre vite, in modo che siate pronti, disponibili e attenti a quel grande evento del Ritorno di Cristo.

Vivere nel Mio Cuore, compagni, è sradicare l'indifferenza, l'omissione e la mancanza di fratellanza.

Vivere nel Mio Cuore è dissolvere il cuore spezzato, la mancanza di speranza e il disturbo umano.

 

Vivere nel Mio Cuore è poter raggiungere, la Luce e consegnare quella Luce ai vostri fratelli attraverso l'esempio, la conversione e la redenzione delle vostre vite; attraverso il cammino del servizio, della cura e della santità.

Vivere nel Mio Cuore è sollevare le vostre coscienze, è poter abbracciare la croce che Io vi do a ciascuno e non avere paura di portarla nonostante ciò che accade o ciò che costi.

Vivere nel Mio Cuore è essere guidato dal Mio Amore per  superare i limiti della coscienza, a vivere come l'intero Universo e le sue Gerarchie.

Vivere nel Mio Cuore, non è abbassare le braccia, vale a dire "sì" ed è provare ogni giorno finché poterlo vivere ed essere in grado di rappresentarmi.

È semplice vivere nel Mio Cuore. Per questo, ancora molti non lo sono, perché sono nei propri cuori e fintanto che sono nei loro cuori, in se stessi, non potrò essere in loro

Quello che Io vi chiedo è che vi arrendiate, è che vi fidiate e vi consegnate. Perché vivere nel Mio Cuore non vi farà soffrire, ma vi farà espandere la vostra coscienza, il vostro servizio e, soprattutto, l'espressione del vostro amore per il pianeta e per l'umanità.

Che in questa Maratona della Divina Misericordia tutti possano tornare al Mio Cuore, e quelli che sono già nel Mio Cuore possano aiutare ad entrare in quelli che non lo sono ancora, a causa di circostanze o paure diverse.

Che nel Mio Cuore possiate sentire l'Amore di Dio, possiate sentirvi accolti dal Suo Tempio e dalla Sua Saggezza. Perché è in questo Amore del Mio Cuore che potrete vivere nell'amore dei fratelli, nell'amore delle anime che servono Dio, nell'amore che rafforza, che dissipa l'oscurità, che trasmuta l'ignoranza, l'indifferenza, il male umano .

Che vivere nel Mio Cuore possa essere un trionfo per ognuno di voi, così che questo trionfo sia in ciascuna delle vostre nazioni che rappresentate in questo momento.

Che vivere nel Mio Cuore per ognuno di voi possa essere  la possibilità della cura e della redenzione dell'umanità e dei Regni della Natura.

Il Mio Cuore è ancora aperto, in Misericordia e Pietà. Prima che arrivi il tempo della Divina Giustizia, chiamate il mondo intero a vivere nel Mio Cuore perché il Mio Cuore soffre per coloro che non sono ancora in Lui.

Il Mio Cuore è un portale per il Cosmo e la Coscienza Divina.

Il Mio Cuore è la soglia che Vi condurrà alla pace e all'esperienza dell'apostolato di questi tempi, l'apostolato dei tempi finali.

Vivete nel Mio Cuore in modo che il mondo possa essere riconciliato e l'umanità possa riflettere.

Possano le vostre preghiere costruire il ponte, in questi giorni, in modo che entrate nel Mio Cuore e nel Mio Sacro Cuore conosciate e sappiate la realtà, tutto ciò che il Vostro Maestro e Signore sente, tutto ciò che vive e sperimenta da ciò che vede e osserva del mondo.

E una volta che entrate nel Mio Cuore siate parte del fuoco del Mio Amore, in modo che Io possa illuminare il mondo e tutte le coscienze che ne hanno bisogno perché, compagni, se non c'è amore in questo momento, nulla sarà possibile.

L'Amore che viene dal Padre, dal Figlio e dallo Spirito Santo vi salverà, vi redimerà e vi riconcilierà con l'Alto, con l'Universo. E troverete la Verità, troverete l'uscita e alzerete le vostre teste per contemplare all'orizzonte il Mio Ritorno.

Possano i vostri cuori unirsi al Mio Cuore e che le vostre preghiere tocchino il Cuore del Padre in modo che permetta a voi di entrare nel Mio Cuore.

Che cosi possiamo stare nella fraternità e nella fratellanza, per sempre.

 

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Messaggi quotidiani
Messaggio quotidiano ricevuto nella città de La Cumbre, Córdoba, Argentina, trasmesso da Gesù Cristo Glorificato al veggente Frate Elias del Sagrado Corazón de Jesús

Preghiera dell'anima resa

Nonostante come mi trovo,
io Ti seguirò Ti seguirò, Signore.
Nonostante quello che vivo, Ti seguirò, Signore,
perché xx troverò riposo e nuove forze
solo quando sarò davanti alla Tua pietosa Presenza.

Nonostante quello che devo affrontare,
nonostante il durissimo e freddo deserto spirituale,
io Ti seguirò Signore,

perché devo assolutamente tutto a Te,
e non c'è niente che mi impedisce di confermare
e seguire il Tuo cammino di Redenzione e d'Amore.

Nonostante quello che sento,
xx quello che  vedo e xx quello in cui credo,
Ti seguirò Signore, perché ho bisogno di imparare a rendermi
cosi come Te che Ti consegnasti per ognuno di noi

Signore,
non permettere che mi confonda con le illusioni
e i miraggi di questo mondo.

Che in ogni momento possa trovare
la fiamma luminosa e inestinguibile
del Tuo meraviglioso Amore, in modo che,
usando i Tuoi Doni più profondi e misteriosi,
possa rappresentarTi
come Tuo apostolo e ambasciatore della pace.

Non lasciare, Signore,
che le mie proprie miserie
mi trascinino negli abissi.

Rendimi coraggioso e vivace
per poterTi  incontrare sempre
nel mio cammino imperfetto.

Sostienimi, Signore,
nei momenti in cui non capisco
e non posso trascendere tutto ciò che mi circonda.

Aiutami, Gesù,
ad essere incommensurabilmente misericordioso.

Ritira dalla mia coscienza
qualsiasi accenno di mediocrità
e di mancanza di fratellanza,
perché alla fine di questa lunga camminata
alla ricerca della Tua Divina Presenza,
potrò capire, Signore,
che la vita è un dono di Dio
e che è piena di opportunità
perché, sinceramente, possiamo amare
proprio come Tu ci ami sempre.

Nonostante la fatica, le incomprensioni
e i segreti più intimi che Tu conosci,
Signore, Ti seguirò.

Perché il grande e unico merito della mia vita
sarà servirTi e soffrire con Te
quello che Tu vedi del mondo affinché
l’ignoranza, l’indifferenza e l’impotenza
siano alleviati nel Tuo Cuore,
per la consegna della mia vita che oggi io faccio a Te.

Non abbandonarmi, Gesù.
Ho bisogno di Te e Ti aspetto
con l’ardore del mio cuore umano.
Amén.

Vi ringrazio per conservare questa preghiera nei vostri cuori!
Vi benedice,
Vostro Maestro e Signore, Cristo Gesù

Messaggi quotidiani
Mensagem diária transmitida por Cristo Jesus Glorificado, em 25 de agosto de 2019, na cidade de La Cumbre, Córdoba, Argentina, ao vidente Frei Elías del Sagrado Corazón de Jesús

Enquanto decisões muito importantes são tomadas depois do último 8 de agosto, situações inesperadas são definidas dentro da consciência planetária, e as nações do mundo, pouco a pouco, são postas ante o Juízo Universal.

Isso significa que, dependendo do que as consciências escolherem no próximo tempo, será como o fim dos tempos se  mostrará, e ninguém poderá deter o resultado proveniente dessa escolha.

Por isso, as almas devem orar para que os acontecimentos não os surpreendam da noite para o dia e para que tudo que verão e presenciarão não seja demasiadamente forte para vocês.

Com suas orações, coloquem as nações dentro da Minha Misericórdia, ainda que algumas nações tenham fechado as portas a Deus por sua ignorância e indiferença.

Que tudo e todos possam ingressar na Minha Misericórdia para que, em algum nível de consciência, algo receba a oportunidade e a graça de que tanto necessita.

Apenas lhes peço que sejam fortes na oração e pacíficos no serviço; assim ajudarão também outros irmãos durante o tempo dos grandes e definitivos acontecimentos.

Agradeço-lhes por guardarem Minhas Palavras no coração!

Abençoa-os,

Seu Mestre e Senhor, Cristo Jesus

Messaggi quotidiani
Messaggio quotidiano ricevuto nella città della Cumbre, Cordoba, Argentina, trasmesso da Cristo Glorificato al veggente Frate Elías del Sagrado Corazón de Jesús

Compagni:

Molti dei Miei seguaci in Sud America e nel mondo vorrebbero sentire la parola della Gerarchia riguardo a ciò che sta attraversando la nostra amata e sottomessa Amazzonia.

Questo è un segno dell'indifferenza degli uomini e dell'incoscienza di coloro che approfittano del Creato e delle grandi regioni del pianeta, che vengono sfruttate a beneficio di pochi e per la povertà della maggioranza.

L'essere umano stesso si renderà conto molto tardi di tutto ciò che ha trasgredito e tutto ciò che ha perso da solo.

Per questo, quello che sta accadendo oggi in Amazzonia è una risposta alla corruzione incontrollata e allo sfruttamento eccessivo e malato di chi governa le nazioni, ed è una conseguenza atroce per chi le ha scelte.

Insomma, tutto ciò che vive l'Amazzonia non è la punizione di Dio, è responsabilità dell'umanità stessa, che si crede potente davanti ai Regni minori e davanti agli elementi.

Ma finché continueranno a ferire l'Amazzonia, il mondo saprà di più sulla furia e l'indignazione dei Regni della Natura perché la Legge, che è stabile e sicura, non può essere trasgredita.

Per questo, i gruppi di preghiera dovrebbero porre l'intera situazione dell'Amazzonia su un altro livello di coscienza e non dovrebbero rimanere nel coordinato dei giudizi e dei commenti, perché questo rafforza gli assedi dell'avversario nelle menti dei governanti che lavora segretamente.

Chiedete al Padre celeste che sia fatta solo la Sua Volontà e non esitate per un momento. Riponete la vostra fede nel Signore e tutto passerà.

 Vi ringrazio per aver conservato le Mie Parole nel vostro cuore!

 Vi benedice,

 Vostro Maestro e Signore, Cristo Gesù

Messaggi mensili
MESSAGGIO SPECIALE DI CRISTO GLORIFICATO, TRASMESSO PER LA 32ª MARATONA DELLA DIVINA MISERICORDIA, NEL CENTRO MARIANO DI FIGUEIRA, MINAS GERAIS , BRASILE, AL VEGGENTE FRATE ELÍAS DEL SAGRADO CORAZÓN

Renditi a Me, perché questo è già il Mio ultimo tempo.

Passano le ore per questo mondo e le anime si perdono. Felici siete per avermi ricevuto e per essere degni nel Signore, anche se non lo meritate. Ebbene, se non vi arrendete, come posso essere in voi e voi in Me?

Il Mio Sacro Cuore versa il Suo Sangue sugli orrori del mondo, su tutti i peccati. Chi sarà degno di raccogliere il Mio Sangue come fecero Mia Madre e Maria Maddalena? Chi sarà come Giovanni e sarà sulla Croce senza paura fino all'ultima ora?

Quello che vi ho dato nelle vostre vite è il meglio che potevo darvi; non c'è niente di meglio che posso darvi. Ognuno ha ciò che è giusto e ciò che merita davanti alla Legge del Padre Mio. Ma perché non vi arrendete? Che male posso farvi se, anche nel mezzo della tribolazione, vengo da voi in questa notte benedetta per versare i codici del Mio Sangue e rinnovarvi nello Spirito di Dio?

Ci sono molti che affermano di essere con Me, ma non lo sono. Ho bisogno di veri apostoli, non apostoli di argilla che possono essere rotti con un solo colpo. Proprio come ho detto ai Miei apostoli in passato, voi non conoscete la Mia Giustizia. Non vengo per punirvi, vengo per portarvi la verità, quella verità che può essere in voi se siete in Me e non in Me rifiutato nei vostri fratelli.

Se non vivete le prove, come imparerete? Senza le prove, pensate che raggiungerete il paradiso e la divinità? Non parlo di cose impossibili compagni, perché oggi vengo a dedicarvi questo messaggio, anche se il bisogno del mondo è più grande del vostro.

Oggi vi mostro il Mio dolore, che è il dolore del mondo, e invito ciascuno di voi a conoscerlo, accoglierlo e viverlo nella preghiera. Ma so che alcuni di voi non accettano quel dolore perché hanno paura di saperlo. Ho dato quel dolore a tutti i santi e alle persone semplici di cuore nel corso dei secoli. Il dolore è più grande della Mia Misericordia e non posso nasconderlo. Chi porterà questa pesante Croce e non solo vivrà dei Miei Prodigi? Coloro che sono chiamati dal Pastore devono vivere tutte le cose che di volta in volta io do loro.

Ma ancora il Mio Sacro Cuore si aspetta che ciascuno di voi, in questa misericordiosa offerta di preghiera, non sia più lo stesso perché non c'è tempo da perdere. Il mondo si sta oscurando a poco a poco e il fervore non può essere spento nei cuori. Come potete essere depositari delle Mie Grazie se a volte i vostri cuori si chiudono davanti a Me e davanti ai vostri fratelli?

Non vengo per promettervi una vita magnifica in questo mondo, ma vengo per promettervi la vita eterna nell'aldilà. Se vi separate gli uni dagli altri, vi separate da Me e la Mia Mano non può avvicinarvi a voi perché vi allontanate. Vi allontanate dalla Mia Luce, dal Mio insondabile Amore, dalla Mia Pace, dalla Mia Speranza.

Oggi non voglio lasciarvi un messaggio di dolore, ma una realtà. Tutte le anime sono nel loro giudizio e questo è appena iniziato. Il vostro giudizio può essere lieve se il vostro amore è maggiore. L'amore per ciò che ancora non sentono, l'amore per ciò che non accettano, l'amore per ciò che rifiutano, l'amore per ciò che negano di fronte a tutto ciò che hanno ricevuto alla Mia destra e alla Mia sinistra.

Oggi non posso aprire le Mie Braccia e tendere le Mie Mani verso di voi perché non vedo l'amore del mondo. Pochissime fiamme sono accese per glorificarmi, ma c'è ancora tempo, compagni, per fare un altro passo nella fiducia al Mio Sacro Cuore.

Desidero vedervi completamente e non con amarezza. Il Mio Cuore versa il Suo Sangue per rinnovarvi, per vivificarvi nello Spirito del Padre Mio che è nei Cieli e che vi contempla giorno e notte. Se non accettate ciò che vi do, non potrete dare la vita al Mio Eterno Padre; poiché il Padre Mio è pieno di doni per tutte le anime, ma le anime non permettono che i doni si riversino nei loro cuori.

Vorrei parlarvi di ciò di cui il mondo ha veramente bisogno, ma prima devo prendermi cura di quelli che ho scelto con la Mia Mano nel corso dei secoli e che ho indicato con la Mia Luce in questo ultimo ciclo.

Gli apostoli furono separati per predicare, ma non smisero mai di unirsi, proprio come insegnavo loro in preghiera, nell'Adorazione di Dio. Pensate di adorare il Mio Cuore ma non lo sapete. È una conquista per i vostri spiriti adorare il Mio Cuore quando vi fidate di Me per tutto ciò che vivete. Niente è casuale. Vivete ciò che avete seminato e raccoglierete ciò che avete piantato. Non c'è errore in tutto questo. Il cielo sa che le anime hanno torto, ma devono ricominciare ogni giorno, nell'assoluta certezza che serviranno il Pastore nonostante le conseguenze.

Cos'altro volete da Me? Questo è tutto quello che posso darvi ed è già una Grazia massima che voi possiate viverla in questi tempi difficili. Elevate al Padre i vostri errori perché sono gli errori del mondo, l'indifferenza dei cuori che soffrono per non poter riconoscere il Proposito che tante volte è passato davanti a voi in modi diversi e con segni diversi.

Accettate il Mio dolore per l'indifferenza umana e trasformatelo in amore e compassione; accettate l'indifferenza dei vostri fratelli, che soffrono per avermi rifiutato inconsciamente; accettate il dolore degli altri e così Mi aiuterete a realizzare il Piano. Possa questa Maratona affrontare il dolore del mondo, che la maggioranza non vuole sperimentare. Ebbene, se il dolore non viene assunto, il mondo soffrirà per non aver ascoltato il Messaggio.

Oggi i Miei angeli custodi adorano le vostre essenze, il che è vero e sublime davanti agli occhi di Dio. Non vedono i vostri difetti ed imperfezioni, vedono quello che siete veramente e non si stancano mai di farlo. È qualcosa che dovete imparare in voi stessi e nei vostri fratelli; così sarete liberati dalle influenze del Mio avversario che schiaccia le menti, proprio come il grano diventa polvere.

Siate misericordiosi anche se non lo siete. Rinnovate ogni giorno i vostri voti davanti al Mio Cuore e non temete di vivere la vostra croce, perché se ho portato la Croce per voi e per il mondo, perché non condividere la Croce che porto oggi per questa umanità? Anche se siete un essere asceso, possa la Mia umiltà umiliarvi, possa la Mia verità purificarvi, possa il Mio Cuore purificarvi da ogni macchia, da tutte le avversità.

Se voi ritenete che Io Sono la Luce nelle tenebre, perché non Mi seguite in ciò che ho posto nel vostro cammino?

Il Mio Viso è attratto dai cuori veri e da quelli che sono onesti nella propria trasformazione, nonostante le cadute. Non smetto di aiutare chi grida per Me, ma non posso aiutare chi si vanta delle proprie virtù. Bandite ciò che non è più utile al Padre Mio, affinché io possa entrare in voi come sono entrato in Padre Pio, stabilendo per cinquant'anni il segno visibile della Mia Presenza. Ho qualcosa di speciale per ognuno, ma non sono ancora riuscito a realizzarlo. Nel sacrificio della fiducia in Dio, non nell'umiliazione dell'autosufficienza e per spazzare via la questione, non trascenderò.

Voglio che siate veri con Me in questa Maratona e non solo a parole. Possano i vostri verbi pronunciare ciò che veramente sentite davanti al Mio Cuore Misericordioso, perché mentre gran parte del mondo soffre persecuzioni e guerre e non può ricevermi, voi, cosa farete di tutto ciò che vi ho dato con tanto Amore e Misericordia? Siate onesti davanti al Cielo e rassegnatevi non con orgoglio, ma con umiltà, con pace, con fatica e sacrificio. Rinunciate davvero a ciò che pensate sia meglio a ciò che potreste fare meglio. I miei apostoli hanno affrontato questa prova fino alla fine dei loro giorni.

Non lasciate che la vostra coscienza dorma quando parlo. Sono il vostro re e la vostra salvezza.

Ho bisogno che voi cresciate nella coscienza e non nella vanità. Le mie preziose perle non possono essere perse in questo mondo. Adorate il mio cuore affinché non accada nulla di male, perché il tempo della mia giustizia si avvicina per tutta l'umanità.

Uscite da voi stessi e guardate quelli che muoiono, che la televisione mostra come se fossero una vittoria. O compagni Miei! Non sapete ancora cosa prova Dio quando un cuore è indifferente a ciò che gli è stato dato per Misericordia.

Vi porto tutti ad una valutazione interiore, perché quando tornerò non vedrò nessuna macchia sulle vostre vesti, e se ci saranno macchie non potrò riconoscerle perché fino ad ora vi ho insegnato a lavare le vostre vesti con l'acqua della Mia Misericordia e della Mia Gloria.

Cercate di amare un po’ di più, anche se non potete. Il Mio Cuore si offre per questo e anche i vostri fratelli si offrono per essere veramente amati. Preghiamo Dio per coloro che non possono amare Mio Padre o Me. Preghiamo con fervore e con Misericordia, proprio come Io vi ho insegnato all'inizio.

Preghiera: Padre Nostro

Non vorrei vedervi con le facce lunghe in questa Maratona, perché il mondo ha bisogno di gioia, gioia vera per poter trascendere tutti i mali e l'indifferenza che le anime commettono quotidianamente davanti al Regno Celeste.

Oggi potrò benedire, per compassione, questi elementi che sono stati posti davanti al Mio altare, che è in Cielo e sulla Terra, affinché i vostri cuori siano lavati dal Mio Sangue e i vostri spiriti possano essere purificati dal Mio Corpo, due segni visibili della redenzione e dell’abbandono al Mio Cuore che sempre vi aspetta.

Duemila anni fa vi ho lasciato un tesoro universale, un'insegna perpetua per i vostri cuori e le vostre anime. Vi ho lasciato il tesoro vivente dell'universo, il Teraph di Dio manifestato nel corpo e nel sangue per tutta l'umanità. Quante volte hanno già comunicato con Me? Lo hanno fatto sul serio o solo nei guai? Quante volte mi sono offerto alla mensa di tutte le anime perché mi vivessero nella Passione e sulla Croce?

Il Mio Cuore Sacro Oggi versa il Suo Sangue per le anime indifese, per quelli che non s'incoraggiano a confessarsi con Me, a te la Mia Divina Umiltà e presso la Mia Pace.

Oggi preparo con questa comunione tutta questa parte della Terra che deve essere consacrata alla Mia Divinità prima di tornare nel mondo per la seconda volta. Per raggiungere la Mia Divinità dovete purificarvi e purificarvi ogni giorno. Ecco perché vi chiedo di arrendervi a Me affinché i vostri cuori possano superare tutte le prove, in nome di Dio e del Suo infinito Progetto.

Davanti agli Angeli custodi dell'universo, davanti agli Arcangeli che glorificano perennemente Mio Padre, davanti allo Spirito Santo di Dio, davanti al Suo amato Figlio, davanti al Padre Celeste che unifica tutta la creazione e che vivifica gli spiriti che gli rispondono con sincerità e Davanti alla maestà della Madre del Mondo, io vi assolvo e vi perdono nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

Quando commettete indifferenza, lavatevi i piedi, così come Io li ho lavati agli apostoli perché riconoscessero che Dio si fa così piccolo davanti alle anime più orgogliose. Non offendete più Dio, il mondo lo ha offeso molto.

Vivete i Miei Tesori celestiali e otterrete la vita eterna. Amen.

Cristo Gesù Glorificato

Chi siamo

Associazione Maria
Fondata nel dicembre 2012, su richiesta della Vergine Maria, l'Associazione Maria, Madre della Divina Concezione è un'associazione religiosa, senza legami con alcuna religione istituita, di carattere filosofico-spirituale, ecumenico, umanitario, caritativo, culturale, che supporta tutte le attività indicate attraverso l'Istruzione trasmessa da Cristo Gesù, la Vergine Maria e San Giuseppe.

Contatto